Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

BASKET: ItalVirtus con Gentile e Aradori, ko la Romania 75-70 | VIDEO


E' subito ItalVirtus. Nella vittoria contro la Romania di Zare Markovski, match che ha aperto le qualificazioni al Mondiale del 2019, Pietro Aradori e Alessandro Gentile hanno recitato da leader veri, quali Meo Sacchetti chiede loro di essere. 16 punti del capitano azzurro, gli stessi di Della Valle, 12 di Ale Gentile, che ha così festeggiato in maniera positiva il suo ritorno in Nazionale. La mano di Sacchetti, il coach che curiosamente la Virtus si ritroverà subito di fronte il 3 dicembre quando al Paladozza arriverà Cremona, si vede subito. Gioco veloce e attacco protagonista, nel quale i due virtussini vanno a nozze. Al ct non è piaciuto il finale, che ha rischiato di compromettere un successo avuto comunque sempre in pugno. Ora si replica domenica a Zagabria, contro la Croazia servirà un salto di qualità. Lo stesso che, tornando alla Virtus, sta cercando di fare la società bianconera. Sul taccuino del general manager Trovato adesso c'è Austin Daye, vecchia conoscenza del campionato italiano, dove due stagioni fa, ripercorrendo le orme di papà Darren, salvò Pesaro segnando oltre 21 punti di media in altrettante partite di campionato. Una sorpresa, considerando che si tratta di uno dei giocatori di punta dell'Hapoel Gerusalemme dove viaggia a 24 di media in Eurocup e 14 in campionato. Non un complemento insomma, in grado di mettere ordine nello scacchiere bianconero, ma un'ulteriore punta sulla quale fare riferimento. Se l'addizione riuscisse, chiudendo la trattativa e poi integrando il giocatore nel sistema, sarebbe un gran colpo, al netto dei rischi da non sottovalutare. Un profilo e un investimento importante, si vedrà nelle prossime ore.