Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

CALCIO: Il Bologna pensa al mercato in attesa di Inzaghi in panchina | VIDEO


Con l'arrivo di Pippo Inzaghi sulla panchina del Bologna, cambierà con ogni probabilità anche il modulo base con cui il Bologna sarà schierato in campo. E il 3-5-2 potrebbe aprire a nuovi, importanti e inediti scenari.

Uno di questi riguarda Mattia Destro. Il numero dieci, dato per sicuro partente prima dell'ufficializzazione del passaggio di Verdi al Napoli, potrebbe invece trovare spazio nella nuova collocazione tattica, con Palacio e Orsolini a occupare le altre caselle di attacco. Se nel corso dell’estate, però, il rapporto tra Inzaghi e Destro non dovesse decollare, il Bologna prenderà in considerazione le varie opportunità di mercato per fare spazio ad una nuova punta centrale. Lo stesso discorso vale, a grandi linee, per Federico Di Francesco. Se l'esterno offensivo ex Lanciano non se la sentisse di trasformarsi in un tornante di centrocampo, si percorrerebbe la pista legata alla sua cessione all'Atalanta, che lo preleverebbe per soldi più l’inserimento di Mattiello. Il Bologna, ad oggi, pare orientato anche verso la ricerca di un ariete offensivo. Sondati Inglese e Paloschi, il sogno rimane Manolo Gabbiadini. Al momento, tutte le valutazioni di questi giocatori sono fuori mercato, anche perché i vari club sono a conoscenza del fatto che il Bologna incasserà una buona cifra per Verdi e avrà liquidità da utilizzare per l’acquisizione di calciatori.

Per il noto problema della composizione delle liste, inoltre, se i rossoblù vorranno rinforzarsi con 3-4 pedine sul mercato, dovranno al contempo cederne almeno dieci per creare posto nella lista dei giocatori 'over'. Tra i papabili alla cessione ci sono Crisetig, Falletti, Avenatti, Petkovic, Falco, Boldor, Oikonomou e uno tra Rizzo e Krafth. Tutti ragionamenti che, nei dettagli, saranno analizzati non appena l'insediamento di Filippo Inzaghi diventerà ufficiale.