Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

CESENA: Capitale Italiana del Libro, Firenze sfida la Malatestiana | VIDEO


A Cesena hanno preso il via i nuovi lavori per il terzo lotto della biblioteca Malatestiana, il tutto mentre la città continua a sognare di diventare Capitale italiana del libro. La concorrenza, però, è agguerrita

Firenze, Cassino, Viterbo e Senigallia. Queste sono solo alcune delle città intenzionate a candidarsi a diventare Capitale Italiana del Libro nel 2020 e che, quindi, daranno filo da torcere a Cesena, che da subito ha espresso il desiderio di accettare questa nuova sfida. La notizia è di pochi giorni fa, quando il parlamento ha approvato la legge che istituisce questo nuovo titolo che, tra le altre cose, porta in dote un premio da 500mila euro per realizzare progetti in ambito culturale. Fondi che fanno gola a molti, così come conferma il coro delle città intenzionate a partecipare alla gare. La gara però non è ancora in corso. Il bando per partecipare non è ancora stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale e quindi, aldilà delle buone intenzioni, è ancora impossibile passare dalle parole ai fatti. Cesena, in ogni caso, cerca di farsi trovare pronta, puntando soprattutto sulla Biblioteca Malatestiana. La struttura, patrimonio dell’Unesco, sta vivendo un periodo di grandi trasformazioni. Prima di tutto dal punto di vista del personale. Tra pochi giorni infatti il sindaco sceglierà il nuovo direttore scientifico, che sarò chiamato a coordinare sia la biblioteca antica che quella moderna. Tre i candidati Simone Allegria, Gigliola Barbero e Paolo Zanfini. A questosarà poi affiancato il nuovo dirigente del settore cultura. Inoltre sono partiti i nuovi lavori per il terzo lotto, che riguardano la costruzione di un nuovo ascensore e l’ampliamento dei servizi. Terzo lotto dal costo totale di 2milioni e 950mila euro, grazie ai quali verranno recuperati altri mille metri quadrati di spazio.