Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

CESENA: Due preziosi codici in esposizione alla Malatestiana | VIDEO


Prosegue a Cesena il restauro dei preziosi codici della biblioteca malatestiana. Nel mese di novembre sono esposti al pubblico due nuovi esemplari.

Un faccia a faccia tra i Signori Roberto d’Angiò e Sigismondo Pandolfo malatesta. Questo quanto offre la biblioteca malatesiana di cesena che, per tutto il mese di novembre, esporrà al pubblico due codici restaurati della sua grande collezione. Si tratta di due esemplari della raccolta codicologica. Opere molto diverse tra loro per l’epoca di realizzazione, la prima del 14esimo secolo, la seconda del 15esimo, e per l’ambiente di produzione. Il primo di questi è stato prodotto a Napoli e, per un certo periodo di tempo, si è creduto che fosse stato lo stesso re Roberto d’Angiò ad averne glossato le carte. Una nota posta a margine conferma che era presente nel convento di San Francesco a Cesena sin dal 1389. Il secondo è invece un codice membranaceo in scrittura umanistica realizzato a Rimini. Il manoscritto, composto alla corte di Sigismondo Malatesta, con le sue raffigurazioni belliche riveste una funzione propagandistica del signore di Rimini, peraltro il committente del codice, come solo generale moderno degno di essere affiancato a quelli antichi per tutte le sue abilità militari. C’è tempo fino a tutto il mese di novembre per ammirare queste due opere di letteratura ma anche di arte e di ingegno, nonché di grande valore storico. L’atri della malatestiana nel quale sono esposti i codici è raggiungibile dietro pagamento della visita guidata.