Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

Cultura24


RIMINI: Tempio Malatestiano patrimonio Unesco, “Percorso sfidante” | VIDEO Attualità

RIMINI: Tempio Malatestiano patrimonio Unesco, “Percorso sfidante” | VIDEO

Il Comune di Rimini ha avviato i lavori per candidare il Tempio Malatestiano ai patrimoni Unesco e la città quale capitale della Cultura 2024. Nel frattempo prosegue la pedonalizzazione del ponte di Tiberio.   “Il riconoscimento del Tempio Malatestiano patrimonio dell’Unesco e la possibile candidatura di Rimini quale capitale della Cultura per il 2024, sono percorsi sfidanti, soprattutto perché vanno verso la direzione di togliersi le vesti di località solo balneare e di presentarsi al mondo come polo storico, artistico e culturale”. Con queste parole l’assessore alla Cultura del Comune di Rimini, Giampiero Piscaglia, ha annunciato che la sua amministrazione sta lavorando alla costituzione di un comitato scientifico a sostegno della candidatura del duomo di Rimini e delle terre malatestiane. L’opera voluta da Sigismondo con il suo rivestimento è frutto dell’ingegno di Leon Battista Alberti che ne ha fatto un manifesto dell’architettura sacra rinascimentale. Il percorso di riconoscimento – fa sapere il Comune – viaggerà in parallelo a quello per proporre Rimini quale capitale italiana della Cultura per il 2024 e che prevede la partecipazione ad un bando ministeriale. Una giuria selezionerà le dieci città finaliste. Ciò su cui punta Rimini non è solo il patrimonio storico, ma anche quello immateriale dell’essersi sempre reinventata, “dove la tradizione e l’innovazione – denota Piscaglia – dialogano in una sintesi”. Sul fronte della promozione del patrimonio storico, prosegue l’iter per la pedonalizzazione permanente del ponte di Tiberio con il ridisegno della viabilità del centro. In primavera partiranno i lavori per il senso unico di marcia in direzione mare-monte su via Circonvallazione Occidentale dal ponte a piazza Malatesta.


IMOLA: A fine febbraio tornano le lezioni universitarie e a ottobre nuovo corso di Meccatronica | VIDEO Attualità

IMOLA: A fine febbraio tornano le lezioni universitarie e a ottobre nuovo corso di Meccatronica | VIDEO

Le lezioni universitarie, dopo quelle delle scuole superiori, riprenderanno, anche a Imola in presenza anche se al 50%. Si parla del 22 febbraio come data d’inizio. Ma ci sono anche novità. Da ottobre l’Alma Mater bolognese avvierà anche nel polo imolese un nuovo corso di laurea, in Meccatronica, nelle sedi occupate in centro storico. Il tutto in attesa che i lavori per la creazione del campus all’Osservanza prendano corpo con celerità.


IMOLA: Un libro con sessanta testimonianze dal lockdown | VIDEO Attualità

IMOLA: Un libro con sessanta testimonianze dal lockdown | VIDEO

Le paure, le speranze e le attese delle persone rinchiuse in casa per il lockdown diventano un libro. Testimonianze da isolamenti domestici intergenerazionali, ci sono scritti di bambini e adulti fino ai 90 anni, che dimostrano come la costrizione a non uscire continui ad avere ripercussioni sulle persone. Da qui un libro che ne raccoglie le testimonianze i cui proventi della vendita saranno devoluti in opere di solidarietà


IMOLA: Dopo ventiquattro anni il Carnevale dei Fantaveicoli sarà solo on line | VIDEO Attualità

IMOLA: Dopo ventiquattro anni il Carnevale dei Fantaveicoli sarà solo on line | VIDEO

Il Covid azzera le possibilità di festeggiare anche il Carnevale in piazza. E così a farne le spese è anche quello dei Fantaveicoli di Imola. Un appuntamento apprezzato in cui i temi dell’ecologia e dell’ambientalismo si sposano con il divertimento . Quest’anno, però, causa pandemia questo momento di festa sarà solamente on line, grazie a un concorso indetto dall’Amministrazione comunale


FAENZA: Insegnante del Liceo Torricelli fa lezione, in presenza, nel giardino dell’Istituto | VIDEO Attualità

FAENZA: Insegnante del Liceo Torricelli fa lezione, in presenza, nel giardino dell’Istituto | VIDEO

Seduta sui gradini della scuola, nel cortile interno dell’istituto superiore Torricelli di Faenza, facendo lezione sia in presenza che a distanza con i propri alunni. Questa la singolare protesta che Gloria Ghetti, insegnate di storia e filosofia del Liceo, ha voluto mette in piedi per sensibilizzare le istituzioni a un ritorno, in sicurezza e quanto prima, alle lezioni in classe


Notizie recenti