Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EGITTO: Human Right Watch, "Migliaia in carcere con la scusa del Covid", anche Zaky
attualità

EGITTO: Human Right Watch, "Migliaia in carcere con la scusa del Covid", anche Zaky

  • Di:
  • 137 visualizzazioni

In Egitto sono almeno "centinaia, e molto probabilmente migliaia", le persone tenute in custodia cautelare "senza nemmeno una parvenza di revisione giudiziaria" e attraverso rinnovi della carcerazione "più o meno automatici" da metà marzo con la scusa dell'emergenza coronavirus. Lo denuncia Human Right Watch (Hrw) in un comunicato pubblicato oggi in cui chiede la fine di questa pratica. La nota non lo cita, ma si tratta della situazione in cui si trova fra gli altri anche Patrick George Zaky, lo studente egiziano dell'Università di Bologna in carcere al Cairo con accuse di propaganda sovversiva su Facebook. In diversi altri casi tra cui quello di un noto dissidente, Alaa Abdel Fattah, rinnovi di detenzione sono stati disposti retroattivamente, denuncia ancora Hrw citando avvocati e Mona Seif, la sorella dell'ex-blogger icona della primavera araba egiziana. La normativa egiziana consente alla Procura suprema per la sicurezza dello Stato di rinnovare per 150 giorni, quindi per cinque mesi, la custodia cautelare prima che il caso venga esaminato da un tribunale, ricorda l'organizzazione per la difesa dei diritti umani statunitense.