Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Vaccino anti-Covid, in arrivo le prime 260 mila dosi a gennaio


La Regione Emilia-Romagna ha già predisposto un piano per la distribuzione del vaccino anti-Covid. Si partirà da gennaio con le prime dosi destinate ad anziani ed operatori sanitari.

 

Già prenotate 260 mila dosi del vaccino anti-Covid attese in Emilia-Romagna per gennaio 2021. Dietro la spinta di Roma, l’assessorato regionale alle Politiche per la Salute e le aziende sanitarie e ospedaliere hanno già individuato tra Rimini e Piacenza le strutture sanitarie per la somministrazione delle prime dosi, oltra ai centri di stoccaggio regionali. Il vaccino di questa prima tranche avrà la firma delle aziende gemellate Pfizer e Biontech, quello che richiede lo stoccaggio a bassissime temperature. Per questo sono stati individuati luoghi idonei alla conservazione con congelatori che raggiungono i -85 gradi centigradi. Luoghi che per ragioni di sicurezza, come richiesto dal ministero della Salute, non verranno resi noti.

La ricognizione dei depositi e delle strutture per la somministrazione è avvenuta venerdì in un incontro in video conferenza organizzato da viale Aldo Moro. I criteri della scelta, fa sapere la Regione, sono stati il bacino d’utenza e il personale sanitario impiegato in grado di raggiungere il presidio in un lasso di tempo che va dai 30 ai 60 minuti. Le prime dosi del tanto atteso vaccino saranno destinate al personale sanitario e alle residenze per anziani. Le dosi saranno, come rivelato da Repubblica Bologna, 260 mila, ma i primi vaccinati saranno 130 mila dato che è richiesto il richiamo. Entro due settimane dall’arrivo delle dosi avverrà la prima somministrazione. La seconda, due settimane dopo.