Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EMILIA-ROMAGNA: Covid, Bonaccini, oggi si decide su spostamenti, due ipotesi in campo
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, Bonaccini, oggi si decide su spostamenti, due ipotesi in campo

  • Di:
  • 1099 visualizzazioni

“Oggi avremo l’incontro definitivo tra governo e Regioni. Ci sono due ipotesi in campo: una zona rossa che prosegua dalla vigilia di Natale fino all’Epifania, oppure alternata con qualche giorno di allentamento, io privilegerei questa seconda ipotesi. Poi è evidente che non è una scelta facile da fare”. Lo ha detto il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, intervistato a Mattino Cinque in merito al confronto con l’esecutivo sulla stretta anti-Covid nel periodo delle feste natalizie.

Sugli spostamenti tra Comuni nel periodo delle feste “si sta valutando qualche piccola deroga per non lasciare da solo nessuno nella giornata di Natale evitando che qualche persona anziana rimanga sola”: lo ha ribadito il presidente dell’Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ospite di Mattino 5, in merito al confronto con il governo. L’ipotesi è prevedere “un trattamento diverso tra metropoli e piccoli Comuni”, ha spiegato Bonaccini. Quanto ad eventuali deroghe per le visite a parenti, il governatore si è limitato a precisare: “Noi non abbiamo mai detto uno o due invitati. Non è compito nostro”.

“L’importante è avere tutti la consapevolezza che ci sia grande rigore per evitare che arrivi una terza ondata”: lo ha detto il presidente dell’Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, intervistato a Mattino 5 a proposito del confronto con il governo sulle misure anti-Covid da introdurre nel periodo di Natale. Il governatore ha spiegato di preferire l'ipotesi che prevede un’area rossa “alternata con qualche giorno di allentamento” delle misure. “Che la terza ondata possa arrivare lo dicono un po' tutti gli scienziati e gli esperti. Ma il punto - ha precisato Bonaccini - è come arriva perché se sarà un'ondata lieve la si gestirà in maniera differente rispetto all'eventualità di un’ondata forte”.

Come Regioni “al governo abbiamo chiesto tutti quanti con forza che i ristori siano i più celeri possibili. Si possono chiedere sacrifici ma bisogna che le risorse promesse arrivino”: così il presidente dell’Emilia Romagna e della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ospite di Mattino 5. “Che lo Stato debba ristorare chi chiude, avviene in tutti i Paesi. Noi chiediamo di avere rigore nel garantire che chi chiude o riduce la propria attività venga aiutato velocemente”, ha concluso il governatore.