Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EMILIA-ROMAGNA: Green pass, quasi 300mila lavoratori ancora senza vaccino
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Green pass, quasi 300mila lavoratori ancora senza vaccino


Il governo ha firmato ieri il decreto che fissa i termini per il controllo nelle aziende del green pass. Da venerdì scatta infatti l’obbligo del certificato verde nei luoghi di lavoro per tutti i lavoratori. Tanti però non sono ancora in regola.

Entrerà in vigore venerdì l’obbligo del green pass per tutti i lavoratori italiani e, in queste ore, si stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli per quella che sarà la procedura di controllo da effettuare in tutte le aziende. Per questo martedì il governo ha licenziato l’ultimo decreto, quello che fa chiarezza sulle regole da seguire. La verifica del possesso della validità del green pass potrà essere effettuata sia manualmente che in maniera automatizzata. Il governo ha messo a disposizione un pacchetto di software che l’azienda potrà utilizzare a tale scopo. Il certificato potrà essere chiesto al lavoratore con un anticipo massimo di 48 ore, in modo da consentire al datore di lavoro di organizzare meglio eventuali turni. Il lavoratore che si presenta sprovvisto del green pass non potrà accedere in azienda e resterà a casa senza stipendio. Non sono previste, però, sanzioni disciplinari. Il dipendente conserverà il suo impiego e potrà rientrare il 31dicembre, vale a dire al termine dello stato d’emergenza, sempre che questo non venga rinnovato. Capitolo sanzioni: per chi cerca di entrare in azienda aggirando i controlli è prevista una multa da 600 a 1500 euro mentre per le aziende che omettono di effettuare la verifica del green pass la multa sarà dai 400 ai 1000 euro e potrà essere raddoppiata in caso di reiterazione. Nonostante i chiarimenti del governo, a 48 ore dall’entrata in vigore del provvedimento la situazione rimane però molto caotica. Le proteste, tra scioperi e manifestazioni, continuano in tutto il paese. Venerdì i no green pass sfileranno a Rimini. Nonostante la campagna vaccinale prosegua, in Emilia-Romagna sono più di 350mila le persone tra i 20 e i 69 anni che non hanno ancora completato il ciclo vaccinale. 288 mila se si considera la fascia tra i 20 e i 59 anni.