Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Vaccini anti-covid, in arrivo 52mila dosi entro martedì | VIDEO


Prosegue la campagna vaccinale anti-covid in Emilia-Romagna, è atteso entro martedì l’arrivo di oltre 52mila dosi da Pfizer-BioNtech. "Siamo la regione che ha fatto il più alto numero di vaccini per numero di abitanti – spiega il presidente Stefano Bonaccini - ma l'importante è che si sia preso un ritmo attorno alle 10mila somministrazioni al giorno”. Nei giorni scorsi si era temuta una possibile battuta d’arresto della campagna vaccinale, ma la nuova fornitura Pfizer dovrebbe scongiurare questo pericolo. Il presidente della Campania De Luca domenica aveva lanciato l’allarme “Oggi esauriamo le dosi e le Asl si fermano per mancanza di vaccini”, ma a stretto giro sono arrivate le rassicurazioni del Commissario per l’emergenza Domenico Arcuri, che ha garantito l’arrivo nelle prossime ore della terza tranche dagli stabilimenti Pfizer in Belgio. Serviranno ancora mesi di sforzi per vedere i risultati: siamo a circa 600mila vaccinati nel Paese, che equivale all’1% della popolazione italiana. Per vedere gli effetti del vaccino bisogna raggiungere il 20-30% e per ottenere l’immunità di gregge il 70-80%. L’obiettivo del governo rimane quello di immunizzare tutti gli italiani che lo vorranno entro l’autunno. Al momento l’Emilia-Romagna ha utilizzato il 77% delle dosi consegnate, destinate a operatori sanitari e anziani delle CRA. La maggioranza dei vaccinati è nella fascia 50-59 anni, soprattutto donne. "Stiamo già lavorando su marzo – ha spiegato Bonaccini – per essere pronti alla più grande vaccinazione della storia del mondo, vogliamo aumentare di tantissimo i punti dove si vaccina e si sta lavorando ad un accordo con i medici di base".