Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Prof e genitori in piazza contro il piano di rientro a scuola | VIDEO


Manifestazione ieri in tante piazze d’Italia di insegnanti, genitori e studenti per chiedere un rientro in sicurezza nelle scuole. La protesta è andata in scena anche in molte città dell’Emilia-Romagna.

“Soldi alla scuola pubblica per il rientro in sicurezza”, “Più scuola meno tagli uguale futuro per tutti” e “Stop alla formazione a distanza”. Questi alcuni degli slogan del comitato Priorità alla Scuola che giovedì ha radunato tutto l’universo dell’istruzione italiana per protestare contro la bozza di riforma presentata dalla Ministra Azzolina, che prevede classi spezzettate, lezioni di 40 minuti e doppi turni. A Bologna, come a Cesena, Faenza, Ravenna e in tante altre piazze dell’Emilia-Romagna, insegnanti, studenti, genitori e operatori scolastici, si sono incontrati per chiedere prima di tutto un sistema sicuro per tornare in classe a settembre.

“Servono risorse straordinarie – continuano gli organizzatori – e personale docente adeguato che, come prima cosa, deve passare attraverso l’assunzione dei docenti precari nelle varie graduatorie provinciali”.Già nelle scorse settimane il comitato emiliano romagnolo aveva cercato di contattare la Regione per discutere il da faresi. Appuntamento poi saltato per cause di forza maggiore.