Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Siccità, Bonaccini dichiara lo stato di crisi idrica | VIDEO

  • Di:
  • 806 visualizzazioni

Misure straordinarie e necessarie ad affrontare la grave siccità che sta interessando la nostra regione. È questo il contenuto del decreto emanato dal presidente dell'Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, per l'intero territorio regionale, da Piacenza a Rimini, in attesa che il Consiglio dei Ministri riconosca lo stato di emergenza nazionale. Una richiesta che è stata sostenuta anche da Coldiretti e dal Consorzio di Bonifica a fronte della carenza di piogge nell'ultimo periodo, pari addirittura al 50% in meno rispetto al 2016. Il provvedimento del Presidente della Regione sancisce dunque la crisi idrica e stabilisce la priorità dell'uso idropotabile dell'acqua nel caso sia destinata a più utilizzi. Riguardo alle esigenze dell'agricoltura, la Giunta regionale ha anche previsto la possibilità di derogare agli attuali limiti di prelievo della risorsa idrica, in modo da accelerare le procedure di realizzazione degli interventi urgenti. Inoltre, la Struttura Autorizzazioni e Concessioni, SAC, ha comunicato che,  qualora la situazione non dovesse mutare tra oggi e domani, verranno sospesi i prelievi di acque superficiali di alcuni fiumi e torrenti regionali. In particolare, nel riminese verranno chiusi i rubinetti di acqua dai torrenti Uso e Conca e dal fiume Marecchia, mentre nel territorio di Ravenna, la disposizione concerne tra gli altri il Reno, il Lamone, il Montone e il Savio.