Guarda Teleromagna canale 14
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Turismo, Confartigianato, “Completo recupero delle affluenze” | VIDEO


Secondo i dati turistici del Centro studi di Confartigianato Emilia-Romagna, nell’ultimo mese gli esercizi commerciali e i luoghi dello svago della Riviera hanno mostrato un “completo recupero” dal punto di vista delle affluenze.

 

Il turismo dell’Emilia-Romagna è in ripresa dopo gli anni della pandemia. Nonostante l’inflazione e le tensioni internazionale, molti viaggiatori hanno scelto questa regione, e soprattutto le mete balneari, per trascorrere a luglio giorni di relax. È quanto certificano i dati del Centro studi di Confartigianato Emilia-Romagna che sottolineano, in particolare, il “completo recupero delle affluenze nei negozi e nei luoghi di ricreazione” delle provincie rivierasche. A dare una gran mano questa estate, il bel tempo che ha premiato il turismo balneare.

La crescita maggiore di affluenze per le imprese artigiane viene registrata a Rimini dove l’incremento è stato del 45%. Seguono Ravenna, +20%, Forlì-Cesena, +6% e Ferrara, con un modesto +1%. Numeri che si avvicinano sempre di più ai livelli del 2019: la forbice attualmente è solo del 2,5%.

Continua invece ad insistere il problema del reperimento del personale, un fenomeno oramai endemico per il settore turistico di tutto il Paese. Manca di tutto: dai camerieri di sala ai receptionist degli hotel, dai barman agli aiuto-cuoco dei ristoranti. Una difficoltà che “continua a preoccupare”, spiega l’associazione di categoria. Fra le altre posizioni vacanti in Emilia-Romagna, gli addetti all’accoglienza, alle informazioni turistiche e all’assistenza della clientela.