Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, crolla numero vittime e nuovi contagiati
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, crolla numero vittime e nuovi contagiati

  • Di:
  • 23580 visualizzazioni

Sono  17.556 casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 467 in più rispetto a ieri: un aumento tuttavia contenuto se paragonato a quello dei giorni scorsi (tra sabato e domenica, infatti, l’aumento era stato di 549 unità). In calo anche i decessi: 57 quelli nuovi - di cui 31 uomini e 26 donne - ma il giorno prima erano stati 74); il numero complessivo sale così a 2.108.  Per la maggior parte dei casi sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 10 residenti nella provincia di Piacenza, 13 in quella di Parma, 8 in quella di Reggio Emilia, 6 in quella di Modena, 11 in quella di Bologna (nessuno nel territorio imolese), 2 in quella di Ferrara, 1 nella provincia di Forlì-Cesena (a Forlì), 6 in quella di Rimini.
Continuano, nel frattempo, a salire le guarigioni, che raggiungono quota 2.397 (196 in più rispetto a ieri), 1.432 delle quali riguardano persone “clinicamente guarite”.

IL COMMENTO DI VENTURI

"Siamo sufficientemente vicini alla sponda opposta del guado". Sergio Venturi, commissario ad acta per l'emergenza coronavirus in Emilia-Romagna, ha commentato così i dati di oggi in regione. "Siamo - ha spiegato - in una condizione in cui dobbiamo stare particolarmente attenti, c'è ancora la corrente che ci spinge. L'andamento va significativamente verso la riduzione, la curva dei contagi inizia a pendere verso il basso". Soffermandosi sul numero dei ricoveri, l'ex assessore alla salute della prima giunta Bonaccini ha sottolineato un loro calo generalizzato e i due posti che si sono liberati nelle terapia intensive dei nosocomi regionali. "I 196 guariti in più di ieri - ha commentato - indicano che abbiamo imboccato la strada giusta: abbiamo fatto una campana verso l'alto, i ricoveri sono cresciuti e ora sono tornati a un livello che danno una certa tranquillità per il futuro. Questo - aggiunge - è un risultato formidabile ma occorre stare in casa".

IN ARRIVO 3 MILIONI DI MASCHERINE

"Da domani sono disponibili per i Comuni tre milioni di mascherine, stiamo iniziando la distribuzione". Lo annuncia il commissario emiliano-romagnolo Sergio Venturi. Per i cittadini "l'obbligo si sta discutendo - aggiunge - il dopo non sarà come prima, può darsi ci sarà l'obbligo di usarla, ci stiamo lavorando. Non aveva senso renderle obbligatorie se non ne avevamo prima la disponibilità", sottolinea.

SCAMPAGNATA? UN ATTO SCELLERATO

Il commissario all'emergenza in Emilia-Romagna Sergio Venturi, nella consueta diretta Facebook pomeridiana, pone poi l'accento "sugli ultimi due focolai" rimasti in regione. Il primo riguarda le case protette dove, secondo l'ex assessore, è necessario "proteggere gli anziani. In questi luoghi - spiega - le ausl ormai sono entrate quasi ovunque e i pazienti positivi vengono isolati". In secondo luogo ci sono poi le famiglie, i 'focolai' familiari: "Meglio accettare un luogo alternativo per l'isolamento così da non contagiare i parenti - spiega Venturi - altrimenti in questi casi andiamo avanti per settimane". Quella che è iniziata oggi "è una settimana del tutto delicata per l'andamento dell'epidemia e - conclude - faccio un appello ai cittadini: andare a fare una scampagnata nei prossimi giorni festivi sarebbe un atto scellerato".

LA SITUAZIONE A SAN MARINO

Sul Titano si riscontrano 205 casi positivi (+11 rispetto a ieri), di cui 49 ricoverati all’Ospedale di San Marino (14 in Rianimazione con sintomatologia severa, 7 femmine e 7 maschi, 35 nelle degenze di isolamento predisposte con sintomi moderati, 17 maschi e 18 femmine) e 156 in isolamento a domicilio (femmine 74, maschi 82). Invariato il numero dei decessi (38), in aumento di 5 unità quello dei guariti (40 in totale)