Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
EMILIA-ROMAGNA: Nuova giunta regionale, apprezzamento delle associazioni di categoria
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Nuova giunta regionale, apprezzamento delle associazioni di categoria

  • Di:
  • 150 visualizzazioni

A poche ore dalla conferenza stampa di Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, in cui ha reso noti i nomi della Giunta regionale arrivano i commenti di diverse associazioni di categoria.

Dalla Cia, il gruppo che riunisce gli agricoltori Italiani dell’Emilia Romagna, arrivano le congratulazioni per i neo eletti e, riguardo alla nomina ad assessore all’Agricoltura di Alessio Mammi, confidano in un rapporto di collaborazione proficuo che valorizzi il ruolo fondamentale che svolge l’organizzazione agricola nel rappresentare i bisogni e gli interessi degli imprenditori.  

Confindustria Romagna esprime grande soddisfazione e plauso per la conferma dell’assessore Andrea Corsini nella giunta della Regione Emilia-Romagna, in particolare per la delega alle infrastrutture e ai trasporti che si aggiunge a quella del turismo. “Abbiamo molto apprezzato l’operato dell’assessore nel precedente mandato, e siamo certi che saprà dare un contributo importante anche nel nuovo incarico, che riguarda un aspetto cruciale per imprese e cittadini come quello delle infrastrutture e dei trasporti” ha affermato il presidente Paolo Maggioli.  

“La nuova giunta regionale del presidente Bonaccini, nei suoi elementi di continuità e innovazione, con l’inserimento di nuovi amministratori provenienti da diverse esperienze politico professionali e dai diversi territori della Regione, si presenta con tutte le carte in regola per poter dare attuazione ad un ambizioso e impegnativo programma di mandato.” Questo invece il commento che arriva da Legacoop Romagna, che ricorda poi agli amministratori le tematiche in primo piano da affrontare quali la costruzione della nuova provincia di Romagna, la carenza infrastrutturale del territorio e la necessità di rilanciare il Corridoio Adriatico come asse di sviluppo strategico del paese.

"Voglio esprimere un sincero augurio di buon lavoro alla nuova Giunta regionale guidata da Stefano Bonaccini. Dalla sanità ai trasporti, dall’innovazione all’impresa, tenendo sempre al centro la formazione, la Regione Emilia-Romagna è un partner fondamentale per l’Alma Mater, e sono certo che con questa nuova squadra potremo proseguire la fruttuosa collaborazione avviata negli scorsi anni, moltiplicando i tanti importanti risultati ottenuti sul territorio. Mi fa poi particolarmente piacere vedere tra i nuovi assessori regionali il nome della professoressa Paola Salomoni, che sarà impegnata su temi fondamentali come scuola, università, ricerca e agenda digitale. La professoressa Salomoni è una professionista di grande esperienza e grande preparazione, che in questi ultimi anni ha dato un contributo decisivo allo sviluppo delle politiche digitali nel nostro Ateneo. Sono sicuro che grazie a questo nuovo incarico la Regione Emilia-Romagna potrà continuare a rafforzare le sue eccellenze nel campo della formazione e il suo ruolo centrale nel settore dell’innovazione digitale”. Questo il commento arrivato da Francesco Ubertini, Magnifico Rettore dell'Università di Bologna

Grande soddisfazione per l’incarico conferito ad Andrea Corsini come Assessore regionale al turismo e alle infrastrutture, è stata espressa dal presidente di Assoturismo-Confesercenti E.R. Filippo Donati: “condivido pienamente la scelta del presidente Bonaccini di affidare allo stesso Assessore Corsini le deleghe al turismo e alle infrastrutture. Nello scorso mandato Corsini ha saputo ascoltare e interpretare le esigenze del nostro settore: con la nuova delega potrà integrare lo sviluppo turistico del territorio con l’implementazione delle infrastrutture, tutto ciò a beneficio sia del turismo che dell’intera società civile. Sono certo che si apre una stagione nuova, con opportunità economiche importanti per tutta la nostra regione. Non faremo mancare all’Assessore Corsini la disponibilità al confronto e alla collaborazione“.