Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Virus e spostamenti, rivalutato il ruolo degli agenti di viaggio | VIDEO


Anche se i confini nazionali sono pressoché blindati, le possibilità di spostamento ridottissime e la prospettiva di tornare a viaggiare serenamente ad oggi remota, ci sono ancora decine di emiliano-romagnoli all’estero che avrebbero bisogno di muoversi o che stanno cercando di tornare a casa, ma che per via delle complicazioni dovute all’emergenza Coronavirus non sanno come fare. Per districarsi nella miriade di normative, italiane e internazionali, è tornato centrale il ruolo di consulenza dell’agente di viaggio, che in molti casi è intervenuto riuscendo a dirimere situazioni difficili e irrisolte, anche da parte delle istituzioni.

Un esempio è quello dell’agenzia viaggi Fortuna di Forlì, che con oltre 40 anni di esperienza e 11 dipendenti si è dovuta preparare e deve continuare a studiare per assistere al meglio clienti vecchi e nuovi, come una giovane studente che cercava di rientrare dalla Nuova Zelanda in Italia ma non sapeva come fare.  «Il primo settore colpito è stato quello del business travel, ma le necessità si sono poi estese a tutti i settori», spiega il titolare Alberto Rossi, «questa situazione ha dimostrato che non ci si improvvisa professionisti solo facendo qualche ricerca su internet, in questo come in altri settori. Il nostro ruolo di consulenti è diventato centrale, per risolvere situazioni di stallo ma anche per tutelare gli interessi dei nostri clienti. Noi ad esempio ora suggeriamo di non cancellare i viaggi prenotati prima dell’esplosione della pandemia, perché con l’emergenza saranno allentate le penali» e questo si prevede già a partire dal mese di maggio. Anche gli agenti di viaggio si sono riorganizzati con lo smart working e i webinar di formazione, per poter offrire consulenze puntuali a chiunque ne abbia bisogno.