Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RAVENNA: Dall’Austria in treno per rivedere il fidanzato “Ho attraversato il confine a piedi” | VIDEO


Continuano a essere chiusi i confini con l’Austria, con relativi problemi per quanto riguarda gli spostamenti. Noi vi raccontiamo la storia di una ravennate che, nel fine settimana, ha intrapreso un viaggio avventuroso per tornare in Romagna dalla città dove vive: Vienna.

Partenza da Vienna, Austria, arrivo a Ravenna, Romagna. 800 chilometri. Un viaggio che normalmente si copre in poco più di un’ora di aereo ma che ora, con la chiusura dei confini tra i due paesi, è diventato a dir poco avventuroso. Ne sa qualcosa Giulia Contarini, ravennate che vive e lavora aldilà del Brennero e che, nel fine settimana, si è dovuta sorbire qualcosa come 17 ore di treno per tornare in Romagna, precisamente a Russi, dove abita il fidanzato che non vedeva da 100 giorni. "Ho attraversato il confine a piedi perchè al momento non ci sono treni a lunga percorrenza - ha spiegato Giulia - ho preso un treno notte fino a Innsbruck, poi un trenino che mi ha portato vicino al confine e poi un autobus che mi ha portato proprio sul confine"

Da li l’ingresso in Italia e una serie di treni regionali che l’hanno portata prima a Verona, poi a Bologna e poi finalmente a riabbracciare il suo amato. Il tutto districandosi tra coincidenze e misure di sicurezza.