Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
RIMINI: 40mila persone al Teatro Galli, l'americano ‘Time’ lo incorona
attualità

RIMINI: 40mila persone al Teatro Galli, l'americano ‘Time’ lo incorona


Si stima che siano state circa 40mila le presenze registrate al Teatro Galli dall’inaugurazione ad oggi per assistere al programma ufficiale che finora ha proposto 11 concerti della Sagra Malatestiana, tre appuntamenti con l’opera, 28 spettacoli di prosa oltre alle quattro serate d’apertura, quelle con Cecilia Bartoli, Roberto Bolle e Valery Gergiev alla guida dell’orchestra Mariinsky di San Pietroburgo. Fino al concerto dell’Orchestra Cherubini guidata dal maestro Riccardo Muti alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Da oggi entrare al Teatro Galli è tra le 100 esperienze al mondo da vivere nel 2019. Questo secondo il riconoscimento del celebre magazine americano Time, che nella seconda edizione del suo speciale dedicato ai World’s Greatest Places ha inserito anche il teatro riminese riaperto il 28 ottobre scorso.

Sfiora invece quota diecimila il numero di persone che hanno partecipato alle visite guidate, iniziate a dicembre e che anche nella stagione estiva hanno registrato un’alta partecipazione (800 persone solo alla vigilia di Ferragosto).

Nello speciale, il Time stila un elenco di 100 più vari luoghi al mondo, classificati in diverse categorie (musei, parchi, ristoranti e hotel) e selezionati da giornalisti, corrispondenti ed esperti del settore. Nella selezione è stata valutata la qualità, l’originalità, il grado di innovazione, la sostenibilità. Parlando del Teatro Galli, il redattore ne ripercorre la storia citando i bombardamenti che lo distrussero nella seconda guerra mondiale, la riapertura dopo i lavori e i ritrovamenti archeologici, che ne conferiscono un ulteriore valore aggiunto. Nella classifica (https://time.com/collection/worlds-greatest-places-2019/) sono solo due le esperienze italiane segnalate in tutte le categorie: oltre al Teatro Galli infatti il Time suggerisce il Castello di Santa Severa a Santa Marinella.

“Una citazione inaspettata e che ci inorgoglisce”, è il commento del Sindaco di Rimini Andrea Gnassi e dell’assessore alla Cultura Giampiero Piscaglia che ricordano anche altri risultati della città sulla stampa internazionale. Di recente Forbes ha scelto Rimini fra le mete più interessanti per il 2019, il New York Times ha inserito la città e il cinema Fulgor nella prestigiosa lista dei ’52 places to go’, nel 2018 Rimini era al primo posto della ‘Best in Europe’ stilata da Lonely Planet.

“Questi riconoscimenti internazionali sono la testimonianza che investire sulla trasformazione urbana, sulla cultura e sull’identità, è la chiave per vincere le sfide del futuro”, concludono gli amministratori locali.