Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Airiminum contro l'aeroporto di Ancona, “Concorrenza sleale” | VIDEO


Si infiamma la guerra dei cieli che vede in mezzo al campo l’aeroporto di Rimini. La società che gestisce lo scalo Airiminum parla di “concorrenza sleale da parte dell’aeroporto di Ancona”. Pietra dello scandalo quei 20 milioni di euro destinati dalla Regione Marche alla ricapitalizzazione della società Aerdorica, che gestisce lo scalo marchigiano. Denari che servono a rifinanziare il suo debito. “Vogliono usare i soldi degli italiani per coprire un buco di 40 milioni di euro”, tuona così l’amministratore delegato di Airiminum Leonardo Corbucci che si è rivolto a uno studio legale internazionale per denunciare, presso la Commissione Europea, quanto sta avvenendo ad Ancona.

“Corbucci farebbe meglio a pensare ai voli che ha perso”, è la replica al vetriolo della numero uno di Aerdorica Federica Massei, la quale ritiene legittima l’opera di ricapitalizzazione in atto. “Siamo stati noi a chiedere il via libera all’Unione Europea”, ha precisato. Contro i vertici di Airiminum si scaglia anche il Movimento 5 Stelle riminese,  che li accusa di scarsi risultati: “Nel 2017 hanno ottenuto meno della metà dei passeggeri che si erano prefissati a inizio mandato”, denunciano.

In difesa del Fellini, Sergio Pizzolante di Civica Popolare: “Gli aiuti di Stato ad Ancona discriminano Rimini”, ha detto. Anche le associazioni di categoria locali, Confcommercio e Associazione Albergatori, puntano il dito alla pratica Marchigiana e parlano di “evidente squilibrio nella libera competizione tra gestori”.