Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Donne discriminate, “Smart working concilia i tempi della famiglia” | VIDEO


Sono laureate, capaci, assunte da anni, eppure quando arrivano i figli si sentono costrette a lasciare il lavoro perché l’azienda non riconosce loro una maggiore flessibilità. In un solo anno nella provincia di Rimini sono stati oltre duecento i casi simili. Quanto ancora c’è da fare per riorganizzare il mondo del lavoro in modo che non sia più improntato sul lavoratore maschio single? “Siamo ancora lontani perché molte donne si dimettono nel momento in cui diventano mamme – risponde Carmelina Fierro, consigliera di Parità della Provincia di Rimini -, vengono licenziate perché subiscono molestie o di discriminazione”. Perché lo smart working, ovvero il lavoro portato fuori dall’ufficio, può essere d’aiuto a chi ha dei figli? “Il lavoro agile è previsto per legge dal 2017. È una forma di lavoro innovativa che va sperimentata ed è da sperimentare, perché garantisce una maggiore qualità della vita. Consente a tante neo mamme e a tanti neo papà di lavorare fuori dal contesto aziendale e al contempo di aumentare la produttività del lavoro, perché si lavora meglio”.