Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Due insegnanti a processo per presunti maltrattamenti su alunno | VIDEO


I maltrattamenti avrebbero avuto luogo 5 anni fa, nell’anno scolastico 2012-2013, in una scuola della provincia di Rimini. Le insegnanti al centro dell’inchiesta non sono più di ruolo. Si tratta di una 45enne e di una 41enne, una delle quali insegnante di sostegno, perché il loro alunno, la presunta vittima, era affetto da ipercinetismo.

Abuso dei mezzi di correzione. Su questo si fonda l’impianto accusatorio del sostituto procuratore Marino Cerioni che ha chiesto il processo saltando l’udienza preliminare. In un primo episodio il bambino sarebbe tornato a casa con dei graffi sanguinanti sul volto. Alla madre aveva detto “È stata la maestra”. Ma quest’ultima, nell’interrogatorio, si è difesa dicendo che quei graffi il suo studente se li era provocati da sé prima del suono della campanella. Qualche mese dopo, il bambino ha denunciato di essere stato sculacciato nella palestra dopo essere stato ribaltato a terra da una delle due insegnanti. “In quella palestra ci andavamo per farlo rilassare quando diventava troppo agitato”, è la replica dell’accusata che aggiunge, “L’ho afferrato solo per non farsi del male”.

Il processo si aprirà il prossimo 7 dicembre. La difesa delle insegnanti è ferrea: “L’alunno ha mentito”. Pare che il giovane studente avesse difficoltà ad andare d’accordo con i compagni di classe e che per questo motivo alcune famiglie avrebbero chiesto di prendere provvedimenti altrimenti avrebbero trasferito i propri figli.