Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Lavoratori stagionali manifestano di fronte Prefettura, “Reddito e dignità” | VIDEO


Questa mattina un gruppo di lavoratori stagionali è sceso in piazza a Rimini per chiedere diritti e tutele. “Siamo stati dimenticati”, è quanto denunciano.

 

Adesso come stai campando e come prevedi di campare nei prossimi mesi? “Ho chiesto il reddito di cittadinanza che però è molto basso – risponde Mattia, stagionale che era solito lavorare nella ristorazione -. Io ad esempio prendo 200 euro al mese che non mi bastano a pagare affitto, utenze e spese alimentari”.

Di fronte alla prefettura di Rimini alcuni lavoratori stagionali di questo territorio hanno deciso di scendere in piazza oggi, appoggiati dal sindacato Usb, per chiedere la tutela dei propri diritti. Una categoria, secondo quanto denunciano, che sarebbe stata troppo dimenticata dai provvedimenti del governo. “Tante misure per le imprese”, dicono, “poche invece per i lavoratori, specie per gli stagionali”.

Il bonus da 600 euro l’hai ricevuto? “Non ancora nonostante abbia fatto domanda il 2 aprile”, risponde Luca che ha sempre lavorato negli stabilimenti balneari. Chi manifesta chiede un reddito minimo per coloro che quest'anno non lavoreranno. Sappiamo infatti che la stagione che si sta per aprire domanderà una minore forza lavoro rispetto agli anni passati, dato il minore flusso turistico atteso. Mentre per coloro che avranno la fortuna di lavorare, chiedono regolarità nei contratti: “non più lavoro nero”, una caratteristica endemica del settore turistico, di questa Riviera in particolare. “Vogliamo la regolarizzazione della nostra posizione lavorativa – afferma un altro stagionale, Francesco - e vogliamo un reddito per tutti quelli che non saranno assunti per la stagione”.