Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: L'ex pugile Loris Stecca vorrebbe tornare in carcere - VIDEO

  • Di:
  • 1555 visualizzazioni

“Meglio il carcere, i domiciliari sono un inferno, qui in casa mi annoio”. Sono le parole di Loris Stecca emerse recentemente sulla stampa locale. A riferirle sarebbe stata la moglie. L'ex pugile, è stato condannato a otto anni e 6 mesi con l'accusa di tentato omicidio della ex socia Roberta Cester. I fatti risalgono al 27 dicembre 2013: Stecca aveva colpito al fianco con un coltello la socia con la quale gestiva una palestra a Rimini. Da qualche tempo tra i due i rapporti erano un po' tesi per ragioni, secondo lo stesso Stecca, non riguardanti la sfera lavorativa ma la sfera privata. I malumori tra i due erano sfociati nella lite e successiva aggressione. Cadute le accuse per il porto abusivo del coltello e l'aggravante della premeditazione, la Corte d'appello lo scorso marzo non ha comunque concessi sconti all'ex pugile e ha confermato dunque la condanna di primo grado. Stecca ora vorrebbe tornare in carcere in quanto con i domiciliari si sentirebbe “come un leone in gabbia” e “almeno in prigione – ha aggiunto – si fanno corsi di lingua e di computer, ci sono varie attività, si gioca a calcio e c'è la palestra”. L'ex pugile vive attualmente con la propria famiglia a Rimini. Qui, c'è chi come il figlio, lo appoggerebbe nella sua decisione. La moglie e la figlia, invece, non sarebbero dello stesso parere. I legali di Loris Secca, però, avvertono: “Se la richiesta venisse accolta sarebbe difficilmente reversibile. Deve riflettere bene”.