Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Oasi Torriana non ancora ripristinata, comitato “Regione ci ascolti” | VIDEO


Dopo le oltre mille firme raccolte, il Comitato per l’Oasi di Torriana e Montebello non ha ancora visto ripristinati i confini di quest’area della Valmarecchia che una delibera regionale del 2019 ha ridotto di oltre il 60 per cento. La porzione maggioritaria è stata dunque concessa alla caccia in braccata dei cinghiali. Cia e Confagricoltura lamentano i danni alle coltivazioni e il rischio di incidenti stradali a causa degli ungulati. Dati alla mano, il comitato sottolinea invece come dal 2008 al 2018 i danni all’agricoltura provocati da fauna selvatica pervenuti all’assessorato regionale competente siano passati da 24 mila a 9 mila. Mentre gli animali selvatici che provocano incidenti sono per oltre l’80% caprioli e per l’8% cinghiali.

Un recente rapporto del ministero dell’Ambiente sottolinea come la caccia con braccata favorisca “una maggior mobilità dei cinghiali verso aree meno disturbate”, ad esempio i campi agricoli, “dove aumenta il rischio di danni, di incidenti stradali e di diffusione di malattie portate dalla specie”.

Nel video l'intervista al professor Riccardo Santolini, referente del comitato, docente di Ecologia all’Università di Urbino e di Biodiversità e valutazione di impatto ambientale all’Università di Bergamo, nonché uno dei dieci ecologi italiani del Comitato per il Capitale naturale.