Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Processo ex vertici Carim, revocate le prove, “Crollate le accuse” | VIDEO


Colpo di scena nel processo ai vecchi dirigenti della Cassa di Risparmio di Rimini. Dopo la perizia degli esperti del Tribunale, presentata nell’udienza di mercoledì, il giudice Manuel Bianchi ha deciso di revocare ogni altro mezzo istruttorio. Una ordinanza che viene emesse quando la Corte ha già le idee chiare e ritiene superflua ogni altra prova, perché considera sufficiente quanto esposto dai propri periti. “Il reato non sussiste”, è quanto starebbe ad indicare la relazione degli esperti. Essa doveva verificare la presenza o meno dei reati di false comunicazioni sociali e di illecita restituzione di conferimento ai soci mediante acquisto vietato di azioni proprie. Per i tecnici non sarebbe stata superata la soglia di punibilità penale, fissata al 10 percento, per il falso in bilancio.

C’è dunque da aspettarsi che nella prossima udienza, fissata per il 31 gennaio, arrivi anche la sentenza e che sia di assoluzione per quanto riguarda il reato contestato di associazione per delinquere. Ne sono convinti gli avvocati difensori che affermano con ottimismo: “Il processo è già finito”. Alla sbarra vi sono attualmente 19 persone alle quali il pubblico ministero contesta di avere omesso le perdite nei bilanci. 19 persone che si potrebbero già definire tutte assolte.