Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Progetto Metromare fino Cattolica senza Riccione, “Cambierà idea” | VIDEO


È stato presentato il progetto preliminare della nuova tratta del Metromare fino a Cattolica nonostante la rottura con Riccione. I sindaci del territorio confidano che la Perla Verde possa cambiare idea.

 

Il 15 gennaio il Comitato tecnico di coordinamento del trasporto rapido costiero di Rimini presenterà al ministero la proposta di progetto di allungamento della tratta del Metromare da Cattolica a Misano Adriatico. Un investimento stimato in 34 milioni di euro. Per potersi connettere alla tratta già esistente tra Rimini e Riccione, però, i mezzi dovranno uscire dalla sede propria e immettersi sulla strada pubblica nel territorio riccionese. Questo perché l’amministrazione comunale di Riccione, da sempre contraria al Metromare, si è sfilata dal tavolo.

“Dispiace che non faccia parte di questo accordo il Comune di Riccione”, ha detto in conferenza stampa l’assessore ai Trasporti della Regione Emilia-Romagna Andrea Corsini. “Speriamo ci sia un ripensamento. È importante comunque proseguire sulla strada indicata”, ha aggiunto. Non vi sarebbe rottura di carico “qualora Riccione decidesse di aderire alla sistemazione”, precisa il sindaco di Misano Adriatico Fabrizio Piccioni. “Io penso che riusciremo ad arrivare a questa soluzione”, ha detto.

“La progettazione non può essere calata dall'alto ma fatta di concerto con i territori”, ha scritto in una nota la sindaca di Riccione Renata Tosi dopo che la sua Giunta ha presentato al ministero un piano alternativo di potenziamento del trasporto pubblico locale.

Il progetto Misano-Cattolica, in base ai piani, sarà interamente finanziato dallo Stato grazie al Recovery Fund.

Con questo bando “le amministrazioni comunali candidano progetti che rientrano tutti all’interno dei requisiti del bando, quindi c’è l’intera richiesta di copertura dei quadri economici con risorse statali. Quindi non c’è nessun onere sui bilanci degli enti locali”, spiega l’ingegnere Roberto D’Andrea che ha curato il progetto per Pmr.

L’aspetto che più preoccupa è la tempistica. Il bando richiede due anni per l’avvio dei cantieri e altri quattro per il completamento dei lavori. Tempi molto stretti che per il Comitato richiedono uno snellimento della burocrazia.

Il costo complessivo della tratta tra Riccione e Cattolica oscillerebbe, in base alle opzioni progettuali nel cassetto, tra i 48 e i 58 milioni di euro.