Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

RIMINI: Sinti minacciati, “La politica fermi questo odio razziale” | VIDEO

  • Di:
  • 715 visualizzazioni

Vivono anche dei bambini nell’accampamento di sinti di Via Islanda, quello al centro della bufera riminese per l’ipotizzato smantellamento. E anche loro hanno udito le parole “Vi diamo fuoco” che sarebbero state urlate qualche sera fa da sconosciuti che hanno fatto irruzione nella via. Da quando è cominciato il dibattito sulla rimozione delle roulotte per disseminare le 11 famiglie in altrettanti quartieri della città, la loro vita è cambiata. Questo è ciò che spiegano due madri al Corriere Romagna. “Viviamo nel terrore. Persino le maestre a scuola usano espressioni irripetibili sugli zingari di fronte ai nostri bambini, e loro si sentono addosso gli occhi di tutti”.

I comitati di cittadini, sorti per protestare contro il progetto dell’amministrazione comunale, hanno più volte assicurato che le loro premesse non sono razziste, e che la loro contrarietà deriva da questioni di equità sociale. Ma in un contesto così acceso non sorprende trovare qualche testa calda accecata dall’odio. “In tv abbiamo visto quel clochard di Palermo bruciato vivo – aggiungono le due mamme -, passare dalle parole ai fatti è un attimo. Noi siamo a Rimini da cinque generazioni, eppure ancora oggi dobbiamo nascondere la nostra identità quando cerchiamo lavoro. Se scoprono che discendiamo da zingari non ci assume nessuno”. Testimonianze che ci erano state confermate qualche mese durante la nostra visita nel campo.