Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

ROMA: Draghi, “Basta scuole chiuse, non vaccinati causano problemi” | VIDEO


Ci sono studi che dimostrano come l’uso estensivo della didattica a distanza provocherà ai giovani disagi nel loro futuro. Così il premier Mario Draghi nella conferenza stampa dopo l’introduzione dell’obbligo vaccinale per gli over 50 mette nero su bianco l’intenzione del governo di garantire le lezioni in presenza. L’Esecutivo dunque, rispetto al passato, ha deciso di adottare un nuovo approccio.

Draghi ha fatto l’ennesimo invito alla vaccinazione, l’unico strumento, ha detto, per permettere le aperture.

Il coordinatore del Comitato tecnico scientifico, Franco Locatelli, ha voluto poi smentire la notizia secondo cui la variante Omicron provochi solo sintomi lievi.

La terza dose mette al sicuro da rischi gravi e fa respirare gli ospedali, sempre più in affanno. Anche in Romagna, dove si sta progressivamente riducendo l’attività ordinaria per fare fronte al Covid. Il direttore generale dell’Ausl, Tiziano Carradori, ha detto al Corriere Romagna che gli interventi sono stati ridotti di un quarto. A soffrire è soprattutto il personale sanitario. Il sindacato Nursing Up Romagna denuncia l’assenza di 100 infermieri nel solo territorio riminese. Ci sono poi 240 sanitari in Romagna che hanno rifiutato la vaccinazione e che vanno sostituiti. Problemi che si sommano a problemi.