Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

ROMA: Giro di vite sulla movida, il governo vuole chiudere le discoteche | VIDEO


Tornano a preoccupare i casi di Covid in Italia. Ferragosto è alle porte e ora il governo sta discutendo con le Regioni sulla possibilità di chiudere le discoteche.

Sono 481 i nuovi casi di covid19 registrati mercoledì in Italia. Numeri che, da settimane sono in netta ascesa e che stanno preoccupando non poco il Governo, alle prese in questi giorni con nuovi decreti restrittivi. Da oggi tamponi obbligatori per tutti quelli che rientrano dalle vacanze in Grecia, Croazia, Malta e Spagna, misura che ricalca quella adottata il giorno prima dall’Emilia-Romagna. Ma c’è di più. Di fronte ai continui casi di contagi che riguardano i giovani immersi nella cosiddetta movida a Roma si sta pensando seriamente di chiudere le discoteche, in vista di ferragosto. In un incontro coi governatori regionali, il ministro Speranza ha proposto restrizioni e controlli più serrati in vista del fine settimana e, se nelle prossime ore i numeri dei contagi non dovessero calare, si potrebbe anche arrivare a mettere i lucchetti a tutte le sale da ballo. In questo caso sarebbero pronti 100 milioni di aiuti, che servirebbero da ristoro a un settore, quello del divertimento vacanziero, già molto colpito. Su questo però la conferenza delle Regioni è spaccata. La Puglia ha imposto l’utilizzo della mascherina in pista e la responsabilità del controllo ai gestori. La Toscana la distanza di due metri sulla pista da ballo. In Emilia-Romagna le discoteche all’aperto proseguono la loro attività, anche se ogni giorni si registrano chiusure forzate disposte dalle autorità che riscontrano il mancato rispetto delle norme di sicurezza. “Ci sono stati ripetuti focolai e siamo preoccupati – ha spiegato il ministro Boccia – Abbiamo invitato i governatori alla massima vigilanza e a rivedere le deroghe concesse quando la situazione era più favorevole”. Le prossime ore saranno decisive.