Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

ROMAGNA: Scuola, steward alle fermate per impedire gli assembramenti | VIDEO


Da lunedì ripartono le scuole superiori in presenza. La preoccupazione maggiore riguarda il nodo trasporti. Ieri l’assessore Corsini ha fatto il punto sulle contromisure adottate dalla Regione.

Da lunedì si torna in classe. La decisione del Tar dell’Emilia-Romagna, che ha accolto il ricorso di alcune mamme degli alunni per il ritorno alla didattica in presenza, non ha lasciato scampo alla Regione che, venerdì pomeriggio, ha ufficializzato la scelta di riaprire gli istituti superiori a partire da lunedì, seppur al 50%. Tra le preoccupazioni maggiori per quanto riguarda il rischio contagi c’è il nodo trasporti. Difficile evitare che gli studenti si assembrino se ogni mattina si recano tutti insieme dentro autobus e treni per andare a scuola. Questo il motivo per cui già da mesi in Regione si sta lavorando per perfezionare le contromisure. Parlando di autobus. 23 milioni di euro sono stati investiti per potenziare il parco mezzi. 550 sono i veicoli in più messi nelle strade in Emilia-Romagna. Assieme a questo anche alcuni sistemi di controllo.