Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

ROMAGNA: Stagione al mare, l’83% delle imprese non trova il personale | VIDEO


Con l’arrivo della bella stagione si apre la ricerca per le imprese romagnole dei lavoratori stagionali, da impiegare soprattutto in alberghi e negli stabilimenti balneari. Un’operazione che, spiegano gli addetti ai lavori, diventa ogni anno più  difficile.

 

In un paese, l’Italia, dove la disoccupazione, soprattutto giovanile, resta uno dei problemi fondamentali c’è  un settore che, in Romagna, viaggia in decisa controtendenza: quello dei lavoratori stagionali. Confesercenti ha calcolato che l’83% delle imprese intervistate in tutte le province prevede di incontrare difficoltà  a reperire il personale per l’estate. Ovviamente a farla da padrona in questa speciale classifica è  Rimini dove, nel 2018, sono stati occupati circa 10mila stagionali. Questo il motivo per cui si intensificano in questi giorni i colloqui tra imprese e lavoratori. L’ultima di queste è  stata organizzata martedì  dove Riccione ha ospitato Work In Tourism, la prima borsa delle professioni turistiche organizzata da Confesercenti, Assohotel e Cescot Lavoro. Le figure professionali più ricercate sono quelle che riguardano lo staff alberghiero, si cercano soprattutto baristi, camerieri e addetti ai piani. Senza dimenticare ovviamente la classica figura del bagnino. “Lavori atipici” spiegano i rappresentanti delle imprese, che i giovani romagnoli non vogliono più  fare.