Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

Salute24


EMILIA-ROMAGNA: Pandolfi (Ausl Bologna), vaccino elemento chiave per sconfiggere varianti | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Pandolfi (Ausl Bologna), vaccino elemento chiave per sconfiggere varianti | VIDEO

Il vaccino è la chiave per sconfiggere la variante Delta e per scongiurare nuove mutazioni: a sottolinearlo è il direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl bolognese, Paolo Pandolfi, che ha ribadito l’importanza di spingere sulle somministrazioni. Va in questa direzione il lavoro per individuare i sanitari non vaccinati. Nel frattempo a livello nazionale è dibattito aperto sulla possibilità di introdurre nuove strette sul modello francese. La variante Delta non arresta la sua corsa, la diffusione del virus sta crescendo in modo significativo, sebbene non critico, così come l’indice RT.  E mentre si guarda con apprensione agli eventi pubblici e al ritorno alla normalità che sta interessando tutto il Paese, la politica si interroga sull’eventualità di introdurre una nuova stretta sul green pass, una misura più in linea con il modello francese a cui guarda con interesse anche il commissario straordinario per l’emergenza Covid: il generale Figliuolo si è infatti detto d’accordo con il presidente Macron sul fatto che la vaccinazione sia una delle chiavi per il ritorno alla normalità. Nel frattempo l’Ausl di Bologna è al lavoro per individuare i sanitari non ancora vaccinati. da 7.20 “è doveroso” a 7.41 “la tua professione” da 7.56 “stiamo facendo” a 8.29 “e per gli altri”


SAN MARINO: Vaccino, pubblicato studio su Sputnik, "è sicuro" Attualità

SAN MARINO: Vaccino, pubblicato studio su Sputnik, "è sicuro"

E’ stato pubblicato sulla rivista scientifica EclinicalMedicine, del gruppo The Lancet, il primo studio sulla sicurezza del vaccino russo Sputnik V (Gam-COVID-Vac). L’indagine, dall’acronimo ‘ROCCA’, “è il primo studio osservazionale per valutare la sicurezza di questo vaccino”, fa sapere l’Istituto di sicurezza sociale sammarinese, ed è stato realizzato in collaborazione con la sede operativa di igiene dell’Università degli studi di Bologna. Nella Repubblica di San Marino il farmaco è stato ampiamente usato nella campagna vaccinale anti-Covid portando il paese a essere a oggi l’unico libero dal virus in Europa. L’indagine scientifica oggetto della pubblicazione prende in esame un primo campione di persone sottoposte a vaccinazione con lo Sputnik V con più di 18 anni che avevano ricevuto una, o due dosi di vaccino fra il 25 febbraio all’8 aprile. Sono stati reclutati 2.558 volontari. L’età media del campione è di 68 anni (di cui il 50,4% donne), la fascia di età più rappresentata è quella dei 60-69 anni. Dei 2.558 partecipanti, il 75,1% (pari a 1.920 persone) aveva almeno una pregressa patologia: iper-tensione (46,4%), malattie cardiovascolari (32,1%), obesità (19,4%). Inoltre il 3,6% dei volontari aveva avuto una precedente infezione da SARS-CoV-2. L’incidenza effetti avversi (AEFI) rispetto alla somministrazione della prima dose è stata del 53% (di cui il 42,2% sono state reazione sistemiche); mentre l’incidenza rispetto alla seconda dose è stata del 66,8% (di cui il 50,4% di reazioni sistemiche). In generale, il 76% dei destinatari di due dosi ha riportato alcuni effetti in seguito a una delle due dosi di vaccino e il 2,1% ha subito reazioni più intense. Negli over 60 anni l’incidenza di reazioni è stata del 70% con il 53% dei soggetti che hanno evidenziato reazioni sistemiche e lo 0,8% che ha riportato sintomi di grado più elevato. I sintomi più frequenti sono stati dolori locali, astenia, cefalea e dolori articolari. Dai primi risultati, sebbene preliminari, lo studio suggerisce che Sputnik V “ha un alto profilo di tollerabilità nella popolazione di età attorno ai 60 anni” in termini di reazioni avverse a breve ter-mine.  Il prodotto rimane non approvato dalle autorità italiane ed europee.


SAN MARINO: Il Titano è Covid-free, guarito l'ultimo paziente Attualità

SAN MARINO: Il Titano è Covid-free, guarito l'ultimo paziente

Con la negativizzazione dell’ultimo paziente, la Repubblica di San Marino è Covid-free. Lo fa sapere l’Istituto di sicurezza sociale sammarinese. Sul Titano nessuna persona risulta dunque positiva al Sars-Cov-2 e non ci sono quarantene attive. La pandemia ha comportato nel piccolo stato 5.092 contagi di cui 90 riguardano pazienti deceduti. Un risultato dovuto principalmente alla somministrazione di massa alla popolazione del vaccino russo Sputnik utilizzato nella grande maggioranza dei casi. In generale il totale delle vaccinazioni effettuate dall’inizio della campagna fino alle giornata di ieri è di 44.657 di cui 22.174 persone vaccinate con la prima dose e 22.483 con la seconda dose o con la dose unica. Il 51,6% dei vaccinati sono femmine e il 48,4% sono maschi. Prosegue anche la campagna vaccinale a pagamento dedicata ai turisti: fino a ieri sono state somministrate 1.070 dosi.


EMILIA-ROMAGNA: Covid, 52 nuovi positivi, zero decessi, ecco tutti i dati Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, 52 nuovi positivi, zero decessi, ecco tutti i dati

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 387.048 casi di positività, 52 in più rispetto a ieri, su un totale di 11.916 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore; la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,4%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/. Alle ore 12 sono state somministrate complessivamente 3.948.811 dosi; sul totale, sono 1.492.774 le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 13 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 13 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 18 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 35,6 anni. Sui 13 asintomatici, 6 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 3 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione. Per 4casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Parma con  13nuovi casi; seguono Bologna (10), Piacenza (9), Reggio Emilia (7),  Modena (4). Seguono Rimini (3), Ferrara e Ravenna (2 casi ciascuna), Forlì e Cesena (1 caso ciascuna). Nessun nuovo caso registrato nel Circondario di Imola. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 4.236 tamponi molecolari, per un totale di 5.024.940. A questi si aggiungono anche 7.680 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 131 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 371.191. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 2.593 (- 79 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 2.410 (- 79), il 93% del totale dei casi attivi. Non si registra alcun decesso. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione restano quindi a 13.264. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 22 (nessuna variazione rispetto a ieri). Stabile anche il numero dei ricoveri negli altri reparti Covid: 161. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti, anche oggi senza nessuna variazione rispetto a ieri: 1 a Parma, 1 a Reggio Emilia, 6 a Modena, 11 a Bologna, 2 a Ferrara, 1 a Rimini. Nessun ricovero in terapia intensiva a Piacenza, Imola, Ravenna, Forlì, Cesena. Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:  23.643  a Piacenza (+9, di cui 7 sintomatici), 28.691 a Parma (+13, di cui 10 sintomatico), 46.974 a Reggio Emilia (+7, di cui 5 sintomatici), 65.793 a Modena (+4, tutti sintomatici), 82.415 a Bologna (+10, di cui 6 sintomatici), 12.664 casi a Imola (invariato), 23.186 a Ferrara (+2, entrambi sintomatici), 30.562 a Ravenna (+2, entrambi sintomatici), 17.104 a Forlì (+1, sintomatico), 19.730 a Cesena (+1, sintomatico) e 36.286 a Rimini (+3, di cui 1 sintomatico).   Rispetto a quanto comunicato nei giorni scorsi sono stati eliminati due casi, in quanto giudicati non casi COVID-19.


EMILIA-ROMAGNA: Covid, 46 nuovi casi e due decessi in 24 ore Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Covid, 46 nuovi casi e due decessi in 24 ore

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 386.934 casi di positività, 46 in più rispetto a ieri, su un totale di 18.574 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore; la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è dello 0,2%. Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, estesa a tutti i cittadini sopra i 12 anni di età. Il conteggio progressivo delle somministrazioni di vaccino effettuate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid. Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/. Alle ore 13 sono state somministrate complessivamente 3.885.185 dosi; sul totale, 1.453.351 sono le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Prosegue l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 17 sono asintomatici individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 14 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 23 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 30,5 anni. Sui 17 asintomatici, 12 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 3 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione. Per 2 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica. La situazione dei contagi nelle province vede Parma con 12 nuovi casi; seguono Modena (10), Ravenna (7), Bologna e Rimini con 4 casi ciascuna. Poi Reggio Emilia (3), Cesena (3), Piacenza, Ferrara e Forlì (tutte e tre con un caso).Nessun nuovo caso registrato nel Circondario imolese. Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 7.385 tamponi molecolari, per un totale di 5.013.633. A questi si aggiungono anche 11.189 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 194 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 370.963. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 2.707 (-150 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 2.510 (-144), il 92,7% del totale dei casi attivi. Purtroppo, si registrano due decessi, entrambi in provincia di Bologna (una donna di 91 e un uomo di 60 anni). In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione salgono quindi a 13.264. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 22 (-2), 175 quelli negli altri reparti Covid (-4). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Parma (invariato rispetto a ieri), 1 a Reggio Emilia (invariato), 6 a Modena (invariato), 11 a Bologna (invariato), 2 a Ferrara (invariato), 1 a Rimini (invariato rispetto a ieri). Nessun ricovero in terapia intensiva a Imola, Ravenna e Forlì (come ieri). Così anche a Piacenza e a Cesena (aziende in ciascuna delle quali ieri se ne registrava 1). Questi i casi di positività sul territorio dall’inizio dell’epidemia, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 23.629 a Piacenza (+1), 28.671 a Parma (+12, di cui 7 sintomatici), 46.954 a Reggio Emilia (+3, tutti sintomatici), 65.781 a Modena (+10, di cui 6 sintomatici), 82.397 a Bologna (+4, di cui 3 sintomatici), 12.661 casi a Imola (invariato), 23.184 a Ferrara (+1), 30.556 a Ravenna (+7, di cui 4 sintomatici), 17.103 a Forlì (+1, sintomatico), 19.723 a Cesena (+3, di cui 2 sintomatici) e 36.275 a Rimini (+4, di cui 3 sintomatici).


Notizie recenti