Guarda TR24 Canale 78, il network all news del territorio

Cultura24


CESENA: Ben Harper, Flaming Lips e Cosmo per la rassegna “A Cielo Aperto” Attualità

CESENA: Ben Harper, Flaming Lips e Cosmo per la rassegna “A Cielo Aperto”

Flaming Lips, Amyland and the Sniffer, Cosmo, Brunori Sas e soprattutto Ben Harper che dopo due anni di attesa arriva finalmente ad esibirsi a Villa Torlonia. Sono alcuni dei nomi della decima edizione di “A cielo aperto”, la rassegna di concerti dell’associazione Retropop live che si svolgerà nei mesi estivi a Cesena e circondario. Si parte il 26 maggio con una serie di eventi nei quali si torna finalmente anche a ballare, grazie alla fine delle misure restrittive imposte dal covid.  


Il film “La Moda del Liscio” in anteprima internazionale al Bellaria Film Festival | FOTO Attualità

Il film “La Moda del Liscio” in anteprima internazionale al Bellaria Film Festival | FOTO

Sarà la 40esima edizione del Bellaria Film Festival ad ospitare l’anteprima Mondiale del docufilm “La Moda Del Liscio”, diretto da Alessandra Stefani. Il docufilm, girato tra Emilia-Romagna e Marche, e realizzato anche con il sostegno del Fondo Audiovisivo dell’Emilia-Romagna, è prodotto da Scarabeo Entertainment. Il Bellaria Film Festival, uno dei più longevi in Italia, si terrà dal 12 al 15 maggio 2022 a Bellaria Igea-Marina (Rimini), organizzato dal Comune di Bellaria Igea Marina, con la direzione artistica di Daniela Persico. A “La Moda del Liscio” verrà dedicato un evento speciale che si terrà domenica 15 maggio alle ore 18,00 al Cinema Smeraldo Via Adolfo Albertazzi - Bellaria-Igea Marina, con la proiezione del docufilm e a seguire l’ incontro con la regista e con una replica alle ore 20,00. Il docufilm ha ottenuto la certificazione GREEN FILM, rilasciata da Trentino Film Commission, grazie alla particolare attenzione alla sostenibilità ambientale  durante la realizzazione.  “Un film che ci ha estremamente colpito. Spesso si racconta il liscio solo nel suo canone, invece questo film ci mostra un lato inaspettato, divertente, allo stesso tempo malinconico, delle persone che stanno portando avanti questa tradizione”- ha raccontato la direttrice del Bellaria Film Festival  Daniela Persico, durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento. “La moda del liscio non piacerà a tutti ma divertirà molti, un film dove piccole gioie e sconfitte si sovrappongono. Stanca di girati didascalici, affidandomi al racconto di Giacomo (Gherardelli) sono arrivata a ricostruire la moda da un differente punto di vista. L’ energia che emana e’ tutta autentica”, spiega Alessandra Stefani Il film racconta l’ultimo giorno di gloria di un interprete d’antan della Moda del Liscio, istanti che si articolano alla storia corale dei grandi e piccoli personaggi di questo genere, in bilico tra decadenza e desiderio di sopravvivere. Eccentrici, visionari, autentici e un po’ folli: sono figure che hanno costruito l’immaginario di una terra e di un popolo che non ha mai smesso di cantare e di ballare.  


RIMINI: Biblioteca e teatro, “Dopo pandemia ottima risposta dal pubblico” | VIDEO Attualità

RIMINI: Biblioteca e teatro, “Dopo pandemia ottima risposta dal pubblico” | VIDEO

Non era scontato che dopo lunghi mesi di disabitudine alla frequentazione dei luoghi della cultura, a causa della pandemia, il pubblico vi ritornasse con la stessa passione di prima, che è quanto hanno constatato dal teatro Galli di Rimini dove i vecchi abbonati sono tornati in massa. “Ce lo aspettavamo, ci speravamo, ma non a questi livelli di fedeltà e di entusiasmo”, commenta a margine di una conferenza stampa la responsabile della direzione teatri comunali della cittadina romagnola, Laura Fontana. “Ci sono persone che si sono commosse tornando a teatro e anche i numeri ci hanno dimostrato come ci fosse veramente bisogno di tornare a fare spettacolo”, aggiunge. Ad offrire speranze per il futuro anche il ritorno dei giovani. “Vedere alcuni spettacoli sold-out pieni di giovani”, riporta Fontana, ha avuto come conseguenza “degli attori che si sono messi a piangere”. Durante la pandemia si è svuotata un’istituzione culturale storica di Rimini, la Biblioteca Gambalunga. “La biblioteca, come tutti i luoghi della cultura, ha subito lo shock dei due anni della pandemia”, rileva la neo direttrice Nadia Bizzocchi. I dati in suo possesso documentano un “quasi dimezzamento delle attività di prestito” che “sono comuni alle altre istituzioni, sia del nostro territorio che nazionali”. Per richiamare utenti si guarda alle periferie, dove sono di recente sorte associazioni legate alla lettura. La bibliotecaria intende “fare rete con quanti più soggetti diversi possibili per moltiplicare le occasioni di incontro, variegare i tipi di pubblici e raggiungere anche pubblici che magari normalmente non vengono in biblioteca”.


EMILIA-ROMAGNA: Torna il Bellaria Film Festival, Persico, “Cinema indipendente e d’autore” | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Torna il Bellaria Film Festival, Persico, “Cinema indipendente e d’autore” | VIDEO

Un anno importante per il più longevo Festival di cinema in Emilia-Romagna, organizzato dall’amministrazione Comunale di Bellaria-Igea Marina e sostenuto dalla Regione, che in questa edizione intende rilanciarsi dopo le difficoltà legate alla pandemia, con una nuova direzione artistica e tornando alle origini, riportando nella Riviera romagnola il cinema indipendente italiano e i giovani, con una rinnovata apertura internazionale. Il Bellaria Film Festival è stato presentato in conferenza stampa a Bologna dalla vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, Elly Schlein, dalla nuova direttrice artistica Daniela Persico, dall’assessore alla Cultura del comune di Bellaria-Igea Marina Michele Neri, dal responsabile del Settore cultura della Regione, Gianni Cottafavi, dal responsabile di Emilia-Romagna Film Commission Fabio Abagnato e da Sergio Canneto, della società Approdi srl che realizza il festival.  Sarà “Alcarràs”, il film vincitore dell’Orso d’Oro al Festival del Cinema di Berlino, ad aprire l’edizione di quest’anno del Bellaria Film Festival, rassegna di cinema indipendente che si tiene dal 12 al 15 maggio e giunge nel 2022 alla sua quarantesima edizione. Il film vincitore a Berlino, distribuito da I Wonder, che apre il Festival sarà introdotto in sala dall’autrice, Carla Simón, insieme al coproduttore italiano, Giovanni Pompili, che con Kino Produzioni sta portando avanti una generazione di autori italiani che incarnano una nuova idea di cinema. Alla serata inaugurale sarà presente anche Carlo Chatrian, direttore della Berlinale, che la mattina successiva terrà una masterclass insieme all’autrice. In questa edizione torna, dopo vent’anni, il premio “Casa Rossa”: la sezione ospiterà cinque film, opere prime o seconde, di autori che si sono imposti non solo in Italia, ma al pubblico internazionale dei maggiori festival, per il loro sguardo unico e la potenza del loro modo di fare cinema. I cinque film in concorso per il premio Casa Rossa sono: “Piccolo Corpo” di Laura Samani (Nefertiti Film), “Mother Lode” di Matteo Tortone (Malfé Film), “Il Legionario” di Hleb Papou (Clemart), “Re Granchio” di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis (Ring Films) e “Atlantide” di Yuri Ancarani (Dugong Films), film presentato nella sezione Orizzonti del Festival di Venezia nel 2021 e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna. Nel programma dell’edizione 2022 altri due film sostenuti dalla Regione Emilia-Romagna grazie al bando 2021 dedicato alle imprese regionali. Il primo è “La moda del liscio”, della casa di produzione Scarabeo Entertainment, e poi “Il giovane corsaro: Pasolini a Bologna”, della casa di produzione Si Produzioni.


EMILIA-ROMAGNA: La Regione rilancia il sistema museale, cento quelli accreditati a livello nazionale | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: La Regione rilancia il sistema museale, cento quelli accreditati a livello nazionale | VIDEO

La Regione Emilia-Romagna rilancia i propri musei portando a termine la prima fase dell’accreditamento di quelli regionali al Sistema museale nazionale, dopo due anni di pandemia e una crisi energetica di forte impatto anche sulle attività culturali. La Giunta regionale ha approvato, quindi, l’elenco dei musei accreditati secondo gli standard concordati, a livello nazionale, col ministero della Cultura.


Notizie recenti