Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio
attualità

EMILIA-ROMAGNA: Comunali, attesa per le sfide di Bologna, Ravenna e Rimini | VIDEO


C’è attesa in Emilia-Romagna per le sfide alle elezioni amministrative dei comuni capoluogo Bologna, Ravenna e Rimini. Partiamo da quest’ultimo dove, in base ai sondaggi, la competizione è più tesa.

 

Chi raccoglierà il testimone del sindaco uscente di Rimini Andrea Gnassi? È forse questa la sfida più attesa fra i capoluoghi al voto in Emilia-Romagna. Negli ultimi 10 anni la città costiera ha cambiato volto, con progetti che hanno però diviso i riminesi tra entusiasti e critici. A sfidarsi sono il delfino di Gnassi, Jamil Sadegholvaad, candidato per il centrosinistra, ed Enzo Ceccarelli, l’ex sindaco di Bellaria-Igea Marina candidato per il centrodestra. Tra i due vi è la ex vicesindaca Gloria Lisi che, dopo avere rotto con l’attuale giunta, ha deciso di correre da sola come civica sostenuta dal Movimento 5 Stelle. Per i commentatori politici a Rimini è quasi sicuro il ballottaggio. Oltre a loro, vi sono altri tre candidati.

A Ravenna, dove a correre sono ben 11, si è il sindaco del Partito democratico Michele De Pascale che deve fare i conti con un centrodestra diviso in due. Da un lato vi è Filippo Donati, sostenuto da Lega e Fratelli d’Italia, e dall’altro Alberto Ancarani che trova l’appoggio di Forza Italia.

Sempre in Romagna, a Cattolica, c’è la sfida tra il sindaco uscente del Movimento 5 Stelle Mariano Gennari, l’ex sindaca di Gradara del Partito democratico, Franca Foronchi, e Massimiliano Gessaroli per il centrodestra.

A Bologna la sfida è soprattutto a due, tra l’assessore della giunta Merola, Matteo Lepore e il candidato civico sostenuto dal centrodestra Fabio Battistini, l’unico fra gli altri sette candidati, in base ai sondaggi, a poter davvero competere insieme a Lepore per la carica di sindaco.