Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ANDREA ZANZI


BASEBALL: Altra rimonta su Nettuno, San Marino resta a punteggio pieno Sport

BASEBALL: Altra rimonta su Nettuno, San Marino resta a punteggio pieno

Non proprio come nella serata precedente, ma quasi. Il senso è lo stesso, quello di una T&A che rimonta e che non si butta affatto giù quando l’avversario di turno comincia meglio la partita. Col Città di Nettuno è doppietta, con l’8-7 di gara1 bissato da questo 4-3 di gara2. Il vincente è Alessandro Maestri, con super salvezza di Jimenez e un box di battuta che si riassume nel 3/3 di Bermudez e nel 2/4 di De Wolf, entrambi con un fuoricampo e un doppio. Nel primo inning il Città di Nettuno va subito avanti. Prima c’è un colpito (Mercuri), poi una valida interna (Rodriguez) e infine un errore difensivo che fa entrare un punto sulla battuta di Aguilera (0-1). La volata di sacrificio di Montiel vale il raddoppio nettunese (0-2) e il trend è ancora quello di una rincorsa. Un mattoncino per costruire la futura vittoria viene messo su immediatamente, col solo homer di Bermudez che dimezza lo svantaggio nella parte bassa del primo. Un fuoricampo che rigenera la T&A e che sarà il primo di una serata particolare da questo punto di vista. Al 4° un altro homer, questa volta di Sparagna, consente al Nuova Città di Nettuno di portarsi sul 3-1, mentre nella parte bassa della stessa ripresa è De Wolf a buttarla fuori dalle recinzioni (2-3). Metà gara e già tre fuoricampo a Serravalle. Maestri chiude la sua gara in crescendo, mentre Frias scende dal monte lasciandone due in base al 5°: Florian, appena entrato, subisce dallo scatenato De Wolf il doppio che vale i due punti del sorpasso (4-3). A questo punto a decidere tutto è il monte della T&A. Dopo le sei riprese di Maestri e la settima, senza subire punti, da parte di Cherubini, per chiudere la gara c’è Jimenez. Il rilievo ha qualche grattacapo all’8° (singolo interno di Andrea Sellaroli e base ad Aguilera, ma K decisivo su Montiel) ma domina al 9°, quando lascia al piatto i primi due uomini che incontra (Renato Imperiali e Sparagna) per poi far battere un’innocua volata a Giordani. La T&A vince 4-3 e resta imbattuta. Il tabellino di T&A San Marino–Nuova Città di Nettuno 4-3 NUOVA CITTÀ DI NETTUNO: A. Sellaroli 2b (1/4), Mercuri ss (0/3), Rodriguez 3b (1/4), Aguilera dh (0/3), Montiel es (0/3), R. Imperiali 1b (0/3), Sparagna ed (1/3), Trinci (Giordani 0/1) r (0/3), G. Sellaroli ec (0/3) T&A SAN MARINO: Ferrini 2b (0/4), Epifano ss (0/4), Bermudez ec (3/3), Reginato dh (0/4), De Wolf ed (2/4), F. Imperiali 1b (0/4), Lupo es (0/2), Martin r (0/3), Pulzetti 3b (0/3) NUOVA CITTÀ DI NETTUNO: 200 100 000 = 3 bv 3 e 1 T&A SAN MARINO: 100 120 00X = 4 bv 5 e 1 LANCIATORI: Frias (L) rl 4.2, bvc 3, bb 3, so 11, pgl 4; Florian (r) rl 3.1, bvc 2, bb 0, so 6, pgl 0; Maestri (W) rl 6, bvc 2, bb 1, so 6, pgl 2; Cherubini (r) rl 1, bvc 0, bb 1, so 0, pgl 0; Jimenez (S) rl 2, bvc 1, bb 1, so 4, pgl 0 NOTE: fuoricampo di Bermudez (1p. al 1°), Sparagna (1p. al 4°) e De Wolf (1p. al 4°); doppi di Bermudez e De Wolf


BASKET: I Tigers lottano ma non basta, gara1 è di Firenze Sport

BASKET: I Tigers lottano ma non basta, gara1 è di Firenze

Non inganni il punteggio. I Tigers escono a testa decisamente alta dal campo di Firenze contro una delle squadre più forti del campionato e che pesca in Salvatore Genovese un killer micidiale da 31 punti con 8/11 da 3. Battisti e compagni approcciano male il match e Firenze prende subito il largo con Genovese a fare immediatamente la voce grossa. I Tigers non trovano le giuste spaziature su entrambe i lati del campo e la Fiorentina prende subito il largo chiudendo il primo quarto sul 27-11. Il fatturato arancionero porta le sole firme di Sacchettini e Battisti. Nel secondo quarto però Di Lorenzo mischia le carte. Villani, da veterano, dà una scossa e Carpanzano si accenda di colpo offrendo nuove soluzioni in attacco. È però in difesa che i Tigers fanno vedere le cose migliori e coach Niccolai, abile nel gestire le rotazioni, è costretto a ricorrere spesso ai suoi uomini da quintetto. I quarti centrali sono di fatto di marca romagnola. I Tigers però non sono nella migliore condizione fisica e a 4’38’’ dalla fine del terzo quarto, alla schiena dolorante di De Fabritiis si aggiunge la scavigliata di Papa che esce definitivamente dal match. I Tigers però non demordono e per ben due volte nell’ultimo quarto con due bombe di De Fabritiis si portano fino al -6. Ma Genovese è sempre in agguato pronto a punire dall’arco e a vanificare le tante buone cose fatte vedere dagli arancioneri sia in attacco che in difesa. Alla fine i Tigers mettono 4 uomini in doppia cifra ma soprattutto non danno mai l’idea a Firenze di poter vincere facile. Un buon viatico per Gara 2, mercoledì 3 maggio alle ore 20:30 al Villa Romiti e se questi sono i presupposti lo spettacolo non mancherà di certo. Il tabellino di All Foods Fiorentina Basket Firenze-Tigers Forlì 95-77 (27-11, 19-22, 24-24, 25-20) All Foods Fiorentina Basket Firenze: Salvatore Genovese 31 (1/1, 8/11), Alessandro Grande 14 (2/6, 3/7), Simone Berti 10 (2/3, 2/5), Jacopo Lucarelli 10 (2/3, 2/4), Andrea Mazzuchelli 7 (2/3, 1/3), Hugo Erkmaa 7 (2/3, 1/3), Diego Banti 6 (3/6, 0/1), Matteo De leone 5 (2/3, 0/0), Bruno Ondo mengue 4 (0/1, 1/1), Fred Lorbis 1 (0/0, 0/0), Milos Divac 0 (0/0, 0/0). All.: Andrea Niccolai Tigers Forlì: Gianluca Carpanzano 21 (6/8, 2/6), Michael Sacchettini 20 (6/9, 1/1), Matteo Battisti 13 (3/6, 1/4), Antonio De fabritiis 11 (1/2, 3/7), Christian Villani 9 (3/4, 0/2), Francesco Papa 3 (0/0, 1/2), Alexander Cicchetti 0 (0/3, 0/0), Riccardo Zani 0 (0/0, 0/0), Luca Agatensi 0 (0/1, 0/0), Andrea Antonaci 0 (0/1, 0/0), Gabriele Rossi 0 (0/1, 0/0), Riccardo Puntolini 0 (0/0, 0/0). All.: Giampaolo Di Lorenzo. Ass.: Roberto Villani e Gabriele Grazzini


CALCIO: Di Noia attende il Perugia, "Serve la partita perfetta per batterli" | VIDEO Sport

CALCIO: Di Noia attende il Perugia, "Serve la partita perfetta per batterli" | VIDEO

C'è un precedente che induce all'ottimismo in vista della sfida che il Cesena sosterrà domenica sera contro il Perugia: nel match di andata, infatti, la squadra di Fabrizio Castori stava navigando in acque tutt'altro che serene, eppure seppe prodursi in una prestazione di grande impatto che culminò con un netto 3-0 al "Curi" che causò l'esonero di Giunti, sostituito proprio da Breda. “Mi ricordo che abbiamo fatto una grande vittoria – commenta Giovanni Di Noia – approfittando nel migliore dei modi di un loro stato di crisi. Fu una grande soddisfazione. Tutt'altro sprint ha adesso il Grifone che nel girone di ritorno viaggia a ritmi da record con qualcosa come sette vittorie ottenute sulle dieci partite sin qui disputate. “Sappiamo che il Perugia è la squadra più in forma di tutto il campionato: dovremo mettere in campo intensità e aggressività per fare la partita perfetta perché loro sbagliano poco o nulla”.


BASKET: Jackson non si pone limiti, "Giocando così possiamo vincere con tutti" | VIDEO Sport

BASKET: Jackson non si pone limiti, "Giocando così possiamo vincere con tutti" | VIDEO

Il campionato dell'Unieuro Forlì è arrivato ad un punto di svolta: di questo è convinto anche Darryl Jackson che ha messo lo zampino sul successo ottenuto dai biancorossi sull'Alma Trieste firmando qualcosa come 24 punti per trascinare all'impresa la squadra di Giorgio Valli. "È una grande vittoria perché ottenuta contro una squadra fortissima. Abbiamo imboccato la strada giusta: dobbiamo solo credere l'uno nell'altro e nei concetti che ci propone il nostro coach durante gli allenamenti e ci toglieremo tante altre soddisfazioni".




BASKET: Due vittorie e due sconfitte per le romagnole all'esordio in serie B Sport

BASKET: Due vittorie e due sconfitte per le romagnole all'esordio in serie B

Si è concluso con un bilancio agrodolce per le formazioni romagnole il debutto del nuovo campionato di serie B girone B. Preventivabile la sconfitta dell'Orva Lugo, seppur maturata in volata sul campo di Olginate: ai ragazzi di coach Galetti non sono bastati i 28 punti di uno scatenato Giacomo Filippini per avere la meglio sui lombardi. Ben diverso l'impatto sul campionato di Rimini: tutto facile per l'NTS contro Lecco, una sorta di partitella di allenamento conclusasi sul +56 contro una Gilmar che ha schierato la sua under 20 non avendo iscritto nei tempi regolamentari i propri senior. Vincono anche i Tigers con un più che rassicurante 85-61 ai danni di Alto Sebino mentre cade la Rekico Faenza superata dalla Baltur Cento grazie alla prova maiuscola dell'ex Unieuro Forlì Sebastian Vico.