Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ANDREA ZANZI


BASKET: Serie B, la corsa per i play-off si fa sempre più intricata - VIDEO Sport

BASKET: Serie B, la corsa per i play-off si fa sempre più intricata - VIDEO

Quando un derby così sentito come quello tra Forlì e Rimini si chiude punto a punto, è lecito aspettarsi di tutto. Quando poi, nell'ultima azione di gioco c'è una penetrazione di Maggio con un intervento al limite della fischiata commesso ai suoi danni, apriti cielo: a fine gara sono arrivate le lamentele da parte del coach forlivese Garelli, che si è detto anche preoccupato del livello medio arbitrale in vista dei play-off. Nell'anticipo di sabato era intanto arrivata la sconfitta di Faenza in casa della corazzata Piacenza: un ko prevedibile per la Raggisolaris anche se arrivato al termine di una partita tiratissima. Ben diverso il clima in casa Santarcangelo: una Dulca micidiale nelle ripartenze ha saputo sbarazzarsi in scioltezza della CFG Livorno. Per la squadra di coach Tassinari i play-off restano un obiettivo ancora ampiamente alla portata.


VOLLEY: Altra sconfitta per la Cmc: al PalaBanca Piacenza banchetta 3-0 - VIDEO Sport

VOLLEY: Altra sconfitta per la Cmc: al PalaBanca Piacenza banchetta 3-0 - VIDEO

È arrivato un altro ko per la Cmc Romagna nel secondo turno della poule che precede i Play Off Challenge UnipolSai: dopo la sconfitta all'esordio contro Milano, la squadra di Waldo Kantor ha dovuto cedere il passo anche a Piacenza, squadra data in crisi nera ma che al PalaBanca ha saputo improvvisamente ritrovare sè stessa ed infliggere una sconfitta secca per 3-0. L'equilibrio ha regnato sovrano soprattutto nel primo set, con gli emiliani che l'hanno spuntata solo ai vantaggi, chiudendo sul 28-26 con un muro di Perrin su Torres. Lpr padrona anche nel secondo e nel terzo parziale, terminati rispettivamente coi punteggi di 25-23 e 25-18. Per la Cmc non sarà affatto facile invertire la rotta in vista del prossimo appuntamento, previsto per sabato prossimo, al PalaCredito contro la Gi Group Monza.


CALCIO: L'Alfonsine stravince il Campionato di Eccellenza - VIDEO Sport

CALCIO: L'Alfonsine stravince il Campionato di Eccellenza - VIDEO

Impossibile fare meglio di così: una promozione in serie D messa in archivio già a marzo, a cinque giornate dal termine di un campionato che non ha mai avuto storia. L'Alfonsine è stato semplicemente perfetto. compiendo un'impresa destinata a rimanere marchiata a caratteri cubitali negli annali dell'Eccellenza. Eppure, il cammino dei biancoblu non è stato costellato di sole rose e fiori: a gennaio era arrivato il ko del proprio trascinatore, il Re Salomone, che sembrava aver addensato nubi fosche attorno al primato dei ravennati. Macchè: la squadra di Candeloro ha saputo mutare pelle, facendo della impermeabilità difensiva il proprio tratto distintivo e scoprendo in Stefano Tosi un nuovo leader offensivo, maturo al punto giusto da non far rimpiangere l'assenza dell'ingombrante partner d'attacco. Poi, vabbè, forse un Innocenti così continuo e così padrone di sè da sembrare quasi imbarazzante non si era mai visto, una serie di giovani veterani come Chmangui, Lombardi, Ricci Maccarini e via discorrendo è stata sostanzialmente illegale per tutto l'arco del campionato, e così via. Insomma, i presupposti per fare alla grande in Interregionale forse ci sono già tutti, anche se ancora è presto per parlarne. Oggi l'Alfonsine vuole solo festeggiare: giusto così, non credete?


CALCIO: Atzori non molla la presa, "Ci teniamo a fare bene anche il derby con la Ribelle" - VIDEO Sport

CALCIO: Atzori non molla la presa, "Ci teniamo a fare bene anche il derby con la Ribelle" - VIDEO

Si chiude il campionato del Ravenna: giallorossi che hanno già festeggiato la salvezza nel campionato di serie D e che ora puntano a congedarsi nel migliore dei modi dal proprio pubblico nel derby contro la Ribelle, come ci spiega anche il giovane difensore Alessio Atzori: "Alla fine tutto è andato come speravamo: magari l'abbiamo tirata un po' per le lunghe ma il risultato è stato lo stesso positivo". Una soddisfazione che Alessio ci tiene a condividere con chi il Ravenna lo ha seguito su tutti i campi della serie D senza mai fare mancare il proprio supporto ai colori giallorossi: "Una dedica va fatta senza dubbio ai nostri tifosi, il loro contributo è stato fondamentale per noi: d'accordo che domenica eravamo a Cesena ma in tante altre circostanze siamo stati impegnati su campi ben poco abbordabili e loro ci hanno sempre seguito e sostenuto e per questo li voglio ringraziare". Come detto, però, manca ancora un appuntamento per salutare definitivamente la stagione 2016/17, il derby di domani al "Benelli": "All'andata era finita in parità, un punto importante vista la forza dell'avversario e il fatto che eravamo rimasti in inferiorità numerica. Domani però sarà un'altra storia: vogliamo vincere per congedarci nel migliore dei modi dal nostro pubblico". Poi si potranno trarre bilanci definitivi e volgere uno sguardo al futuro: "Per quanto riguarda il mio campionato, sono soddisfatto delle possibilità che mi sono state concesse per aiutare la squadra a raggiungere l'obiettivo-salvezza anche se mi sarebbe piaciuto misurarmi nel mio ruolo naturale, quello di centrale difensivo. Il futuro? È ancora presto per parlarne, il mio cartellino è di proprietà della Spal ma a Ravenna mi sono trovato molto bene. Vediamo...".


CALCIO: Santarcangelo in estasi, Rimini in purgatorio: questi i verdetti di Lega Pro - VIDEO Sport

CALCIO: Santarcangelo in estasi, Rimini in purgatorio: questi i verdetti di Lega Pro - VIDEO

Non ce l'ha fatta il Rimini a evitare i play-out: i biancorossi hanno sprecato tutto e il contrario di tutto nel match casalingo contro l'Arezzo, tra l’altro giocato per più di un ora in superiorità numerica per l'espulsione di Sabatino. Biancorossi che poi avrebbero anche trovato la rete del vantaggio con Esposito, la cui conclusione al 27' sorprendeva il portiere Baiocco ma che poi si sarebbero fatti raggiungere al 78' da Milesi, prima di fallire anche il rigore del possibile 2-1 con Mancino. Nulla comunque sarebbe cambiato anche in caso di vittoria per effetto dei risultati provenienti dagli altri campi: un Rimini costretto dunque agl spareggi-salvezza, si torna in campo fra due settimane per affrontare L'Aquila in una doppia sfida. L'altro volto della Romagna è quello trionfante del Santarcangelo: i gialloblu hanno infatti vinto a Macerata conquistando la salvezza diretta senza passare dal via. All’Helvia Recina è andata in scena l'ennesima sinfonia clementina coi sigilli di Guidone al 10', Valentini al 45' e il capolavoro di Venitucci al 39' che hanno certificato il trionfo dei ragazzi di Zauli. E scusate se è poco per chi partiva da -6...


VOLLEY: Le Nozze d'oro del Volley 2002: Coppa conquistata e matrimonio in arrivo... - VIDEO Sport

VOLLEY: Le Nozze d'oro del Volley 2002: Coppa conquistata e matrimonio in arrivo... - VIDEO

La si aspettava come la grande occasione di arricchire il proprio palmares dopo 14 anni, ma questo trionfo delle Aquile verrà ricordato come la Coppa dell'amore: poco prima della premiazione, infatti, il tecnico della Volley 2002, il brasiliano Angelo Vercesi si è prodotto in una dichiarazione di matrimonio nei confronti della sua giocatrice e compagna nella vita, la bielorussa Vera Klimovich. Proposta prontamente accettata e vissero felici contenti: speriamo quantomeno. Di sicuro felici e contenti lo sono le ragazze del team forlivese che hanno spazzato via senza pensarci troppo su la forte Soverato, cocapolista di campionato: 25-15, 25-21 e 25-18 i parziali in un ora e dodici minuti appena di gioco. Un trionfo su tutta la linea, insomma, da rifinire adesso in campionato: giocando con questa spigliatezza e questa cattiveria nessun traguardo è precluso per le ragazze di Vercesi.


VOLLEY: Aquile, c'è solo l'ostacolo Soverato verso la Coppa - VIDEO Sport

VOLLEY: Aquile, c'è solo l'ostacolo Soverato verso la Coppa - VIDEO

Forlì contro Soverato, sempre loro, solo loro: le due grandi contendenti, nonchè capoclassifica del campionato di serie A2 femminile di volley saranno di scena domani pomeriggio al Pala de Andrè per disputarsi anche la conquista della Coppa Italia di categoria. Una rivalità destinata a durare nel tempo, dunque, tra due formazioni comunque di altissimo profilo, con Forlì che per gran parte del campionato ha interpretato il ruolo della lepre ma che ha pagato dazio a questo sforzo immane, subendo il ritorno delle calabresi nell'ultima fase del torneo. Il ritorno sulla panchina delle Aquile di Angelo Vercesi ha riportato la giusta serenità nello spogliatoio forlivese, pronto ora a fare la voce grossa grazie anche all'ultimo innesto, quello della centrale bielorussa Vera Klimovich che potrebbe dare una marcia in più al Volley 2002 in vista del finale di campionato. Ma domani sarà gara secca, imprevedibile per sua stessa definizione: tutt'altro che scontato sarà dunque il finale, anche se per Forlì sarebbe una soddisfazione non indifferente portarsi a casa questo trofeo così prestigioso. Intanto, in queste ore che precedono la finale di Coppa Italia che si terrà domenica a Ravenna, è stata ufficializzata la nuova partnership che legherà Volley 2002 Forlì a Next-Era Prime, azienda leader nei servizi di comunicazione avanzata, fino al termine della stagione in corso. Già a partire dall’importantissima gara di domani e per tutte le restanti partite di campionato, le ragazze guidate dal coach Angelo Vercesi indosseranno i pantaloncini da gara brandizzati Next-Era Prime. Dopo la finale la squadra forlivese, attualmente al primo posto della classifica di A2, sarà impegnata nelle ultime quattro partite di questo campionato a mantenere il primato che significherebbe la promozione diretta in A1 senza dover passare dai playoff. La fiducia ricevuta dal nuovo partner Next-Era Prime rappresenta perciò un incentivo ulteriore a lottare con entusiasmo per portare avanti il sogno della grande pallavolo in rosa, nato a Forlì oltre 20 anni fa.