Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ANDREA ZANZI


BASKET: Crabs-Angels, la vigilia di coach Bernardi - VIDEO Sport

BASKET: Crabs-Angels, la vigilia di coach Bernardi - VIDEO

L'ultimo turno di campionato prima della sosta pasquale aveva avuto un sapore molto dolce per i tifosi di Rimini, come quasi tutte quelle di un girone di ritorno che ha rasentato la perfezione per i biancorossi: il successo strappato in casa dell'Unieuro Forlì non può avere lo stesso sapore degli altri nove messi in fila nelle ultime 11 partite (unico ko contro Piacenza) ma sul punto coach Massimo Bernardi è categorico: "Il blitz in casa di Forlì rimarrà una pagina bellissima del nostro campionato ma noi dobbiamo guardare avanti e pensare solo agli impegni che ci attendono". Vale a dire la sfida di domenica (ore 18) al PalaFlaminio contro la Dulca Santarcangelo: un altro derby, non meno importante ai fini della classifica: "E lo giocheremo sempre col massimo rispetto dei nostri avversari - continua il coach - consapevoli del fatto che ci troveremo ad affrontare una squadra con dei valori importanti". Sulle doti taumaturgiche del coach biancorosso si è detto molto in queste settimane: resta comunque fitto il mistero di come l'ex tecnico proprio di Forlì e Santarcangelo sia riuscito a trasformare una delle squadre peggiori della Lega in una delle migliori senza particolari stravolgimenti causati dal mercato: "In realtà il lavoro che ho compiuto è stato soprattutto psicologico: ero e resto ancora profondamente convinto della forza di questa squadra, ho cercato di restituire fiducia nei propri mezzi ai miei ragazzi ed i risultati sono arrivati di conseguenza".


VOLLEY: È una Fenice sempre più orgogliosa, "La serie B unica è vicina, cresciamo a vista d'occhio" - VIDEO Sport

VOLLEY: È una Fenice sempre più orgogliosa, "La serie B unica è vicina, cresciamo a vista d'occhio" - VIDEO

La Serie B unificata, oramai, è più di una mera prospettiva per la Fenice Cesena: il neonato club bianconero ha disputato una stagione convincente ed è sempre più vicino a tagliare il traguardo messo nel mirino all'inizio di questo campionato. "È una svolta epocale per il nostro movimento - ci segnala il vicepresidente Gabriele Evangelisti - perchè potremo aumentare il livello qualitativo della nostra pallavolo e avremo l'occasione di avvicinare più persone alle nostre partite. Il nostro ambito territoriale abbraccia sì Cesena ma grazie alla collaborazione che abbiamo instaurato con Ravenna abbiamo aumentato anche la qualità della nostra pallavolo giovanile: la speranza che abbiamo è che anche il nostro settore giovanile possa diventare una fucina di talneti di tutto rispetto".


CICLISMO: Gp Liberazione, il Team Sancarlese fa filotto - VIDEO Sport

CICLISMO: Gp Liberazione, il Team Sancarlese fa filotto - VIDEO

È stato il team Sancarlese a fare la voce grossa alla 41esima edizione del Gran Premio Liberazione: la squadra ferrarese ha infatti giocato il ruolo dell'asso pigliatutto dominando il podio della gara Juniores col tridente Massimo Orlandi, Matteo Donegà e Giovanni Aleotti, gli unici sopravvissuti di una lunga fuga lanciata a metà gara e che ha fatto selezione tra i 107 partenti. Dietro di loro si è piazzato il romagnolo Andrea Menghi del Team Elite Service Campedelli. A tenere alta la bandiera della Romagna ci aveva già pensato anche Mattia Ferrieri tra gli Allievi: il giovane atleta della Cotignolese era reduce dal successo ottenuto a Pianoro e si è ripetuto sul Rubicone al termine di una lunga volata su Pongiluppi e Macchioni. Quarto posto per Cuppone, mentre in quinta posizione si è piazzato Francseco Valentini del Team Reda Mokador. Per quanto riguarda Gli Esordienti al primo anno, il trionfo finale è andato a Messieri su Radu e Vincenzi mentre nella categoria secondo anno si è imposto Calì su Varolo e Mattia Casadei.


CALCIO: Fya Riccione-Marignanese, ci si gioca tutto Sport

CALCIO: Fya Riccione-Marignanese, ci si gioca tutto

Fya Riccione-Marignanese, come dire: tutto in novanta minuti, senza tempi supplementari nè prove d'appello. Non poteva trovare un epilogo più degno il campionato di Promozione di questa sorta di spareggio sui generis tra le due squadre che questo torneo l'hanno dominato come mai si era visto in tempi passati. Come in ogni sfida di cartello che si rispetti, ipotizzare a scatola chiusa un pronostico per la sfida del "Nicoletti" è compito praticamente impossibile: l'unica certezza è che la Marignanese vi si presenterà con l'Eccellenza già in tasca grazie al pass ottenuto dal raggiungimento della finale di Coppa Italia contro il Bibbiano San Polo. Eventualmente la squadra di Mancini potrà persino permettersi di giocare per il pareggio grazie al punticino di vantaggio tuttora vantato sui rivali, anche se fare discorsi del genere rappresenta sempre un arma a doppio taglio: non a caso, nel match di andata dello scorso 13 dicembre, la Marignanese sprecò l'occasione di assestare il colpo del ko alla Fya, all'epoca a -7 dalla vetta e dominata nel corso dei novanta minuti. All'epoca la Fya era ancora un brutto anattroccolo in procinto di diventare cigno: 14 vittorie e 43 punti dopo i riccionesi sono diventati la vera "Perla" del campionato e cercheranno di dimostrarlo contro i cugini marignanesi.


CALCIO FEMMINILE: Dal derby arriva un punto per uno che non fa male a nessuno - VIDEO Sport

CALCIO FEMMINILE: Dal derby arriva un punto per uno che non fa male a nessuno - VIDEO

Alla fine tutto è terminato come era logico che fosse nel derby di Romagna tra Riviera e San Zaccaria: con un pareggio che accontenta le mire di salvezza delle une con l'intenzione di prolungare la striscia di imbattibilità delle altre. Eppure il responso del "Todoli" è stato tutt'altro che scontato, anzi: la Riviera è andata vicinissima al colpaccio, comandando le operazioni per gran parte della ripresa dopo l'eurogol di Colasuonno ma subendo il veemente assalto fiale di un San Zaccaria pervenuto giustamente al pari, col tiro di Pondini deviato da capitan Ugolini alle spalle del proprio portiere Tasselli. Un pari ineccepibile, dunque, ma che ha vacillato clamorosamente proprio sul gong allorquando Principi si è divorata il punto dell'1-2 pochi secondi prima del triplice fischio. Ora altre due settimane di stop, tanto per non cambiare: si riprenderà con due sfide ai confini dell'impossibile, quelle tra Brescia e San Zaccaria e tra Riviera di Romagna-Verona.


BASKET: Sarà un match per cuori duri, quello tra Forlì e Rimini Sport

BASKET: Sarà un match per cuori duri, quello tra Forlì e Rimini

Sarà una domenica da cuori duri quella a cui andranno incontro l'Unieuro Forlì e l'NTS Rimini: alle ore 18 andrà infatti in onda il primo capitolo della serie playoff tra queste due formazioni così diverse, ma sotto molti altri punti di vista così simili. Non traggano in inganno i dodici punti di differenza che hanno diviso le due rivali al termine della regular season: in effetti, si può dire senza tema di smentita che Rimini abbia regalato un intero girone tra equivoci tattici ed uno spogliatoio che proprio non ingranava sotto la guida di Georgi Mladenov: tutto l'opposto di quanto avvenuto poi sotto la guida di Massimo Bernardi, con l'NTS non ha soltanto cambiato marcia, ha cambiato vita: solo Piacenza ha saputo fare meglio dei biancorossi nel girone di ritorno, la stessa Piacenza che ha prima insidiato, poi ereditato la leadership del torneo da una Forlì la cui solidità è rimasta intaccata dall'infinita sequela di infortuni. Insomma, il match del Palacredito di Romagna è aperto ad ogni possibile interpretazione e sarà determinante per indirizzare una serie al meglio delle tre gare che vivrà poi il suo apice mercoledì, alle ore 20.30, quando al PalaFlaminio di Rimini inizierà gara-2: ma quella sarà già un'altra storia...


VOLLEY: Cmc, un'attesa lunga due settimane - VIDEO Sport

VOLLEY: Cmc, un'attesa lunga due settimane - VIDEO

Quantomeno la Cmc Romagna non è rimasta del tutto a bocca asciutta: i giallorossi si sono infatti imposti sulla Gi Group Monza anche se questo successo non è servito ad evitare l'ultimo posto nel girone di qualificazione ai Play-off Challenge Cup Unipol Sai. Al PalaCredito di Forlì i ragazzi di Kantor si sono trovati subito ad inseguire, sotto di un set con i brianzoli Beretta, Verhees e Raic a fare la voce grossa. Una volta tanto, però, i romagnoli non si sono sciolti come neve al sole alla prima difficoltà, dimostrando anzi una buona presenza di spirito per aggiudicarsi il secondo parziale sul 27-25, conquistando anche il terzo sul 25-23 con Mengozzi e Torrres sugli scudi e chiudendo in scioltezza il quarto sul 25-19. Ora bisognerà armarsi di santa pazienza: si tornerà in campo solo il prossimo 10 aprile contro la perdente della sfida tra Sir Safety Perugia e Calzedonia Verona.