Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ELISABETTA ZANDOLI


CESENA: Walking 1000, maxi coreografia degli studenti per promuovere il viver sano | VIDEO Attualità

CESENA: Walking 1000, maxi coreografia degli studenti per promuovere il viver sano | VIDEO

Walking 1000, una coreografia di oltre mille studenti delle scuole superiori di Cesena, è stata prodotta sabato mattina nell’impianto di atletica adiacente il Carisport. Sfidando la pioggia i ragazzi hanno sfilato tutti insieme dai loro istituti fino al campo di atletica accompagnati da sei atleti professionisti, riunendosi poi al centro della pista per formare con una catena umana la scritta w1000. L’iniziativa è stata organizzata dal gruppo Time to move per promuovere l’aggregazione e i corretti stili di vita. Il drone di Teleromagna ha filmato la coreografia con spettacolari immagini aeree.


CESENA: Piena del Savio, riaperto il ponte Nuovo, “Si torna alla normalità” | VIDEO Attualità

CESENA: Piena del Savio, riaperto il ponte Nuovo, “Si torna alla normalità” | VIDEO

Dopo una notte di lavoro per rimuovere 800 tonnellate di detriti dal ‘tappo’ che si è creato sul ponte Nuovo a Cesena si torna lentamente alla normalità. Il livello del fiume Savio è calato, gli argini hanno retto. La giornata di martedì vede ancora l’allerta rossa della Protezione civile e le scuole sono chiuse, ma le linee ferroviarie e le strade cittadine sono state riaperte, prevista in giornata anche al riapertura del ponte Nuovo. La situazione più difficile riguarda il parco Ippodromo, parzialmente allagato: diversi curiosi nelle scorse ore hanno sfidato le transenne della Municipale per fotografare la zona. Aggiornamento ore 19:51 Si è ormai normalizzata la situazione nel Cesenate, colpito duramente, ieri, dal maltempo che si è abbattuto sull'intera regione: poco prima delle 19 è stato riaperto il Ponte Nuovo che era chiuso dalle 5 di ieri quando il Savio era esondato in vari punti. I Vigili del Fuoco hanno infatti portato a termine il recupero dei tronchi d'albero nella zona. Oggi hanno lavorato per sistemare alcune strade e qualche allagamento in scantinati ma nulla di particolarmente rilevante. Lo stato di emergenza emesso dalla Protezione Civile regionale e dall'Arpae cesserà alla mezzanotte. 


CESENA: Esonda il fiume Savio, allagamenti in città e viabilità nel caos | VIDEO Cronaca

CESENA: Esonda il fiume Savio, allagamenti in città e viabilità nel caos | VIDEO

Emergenza maltempo a Cesena. Le piogge torrenziali che interessano la città hanno provocato situazioni critiche sin dalla notte tra domenica e lunedì. Il pericolo riguarda soprattutto la piena eccezionale del fiume Savio: il livello del corso d’acqua ha superato quello di allerta arancione ed è esondato in più punti, a Martorano e in altre frazioni della città. Nella zona di via Pontescolle i vigili del fuoco sono intervenuti per trarre in salvo un'anziana insieme alla badante, la loro casa era rimasta isolata. Dalle 7.50 è stata interrotta la circolazione sulla rete ferroviaria Rimini-Bologna, Rfi prevede cancellazioni, deviazioni su altre linee e bus sostitutivi. Viabilità interrotta anche all’interno della rete stradale cittadina: il ponte Nuovo è stato chiuso al traffico alle 8 in entrambe le direzioni, si lavora per rafforzare gli argini con sacchi di sabbia. La circolazione è dirottata sul Ponte Vecchio creando grandi disagi, visto che è interessato anche un tratto della via Emilia. Vigili del Fuoco e Protezione Civile stanno intervenendo senza sosta nelle zone più critiche, dal primo mattino di lunedì l’elicottero dei vigili del fuoco sorvola la città per monitorare la situazione. Osservate speciali le aree a ridosso del fiume a  Martorano e nel quartiere Oltresavio: le auto della protezione civile stanno avvisando i cittadini del pericolo con megafoni. AGGIORNAMENTO 10:50 Un'altra strada, via Machiavelli, è stata chiusa al traffico. Si attende l'arrivo della seconda piena del fiume Savio. I bambini dell'asilo della zona ippodromo sono stati mandati a casa in via precauzionale.  AGGIORNAMENTO DELLE 11.13 La secante è stata chiusa. La Protezione Civile ha inviato sms ai residenti allertanto di tenersi pronti per eventuali evacuazioni in previsione di un intensificarsi del maltempo nelle prossime ore.


MILANO MARITTIMA: Il 3 maggio torna il premio giornalistico ‘Antonio Batani’ Attualità

MILANO MARITTIMA: Il 3 maggio torna il premio giornalistico ‘Antonio Batani’

Al Palace Hotel di Milano Marittima è tutto pronto tutto per la quattordicesima edizione del Premio internazionale al giornalismo “Antonio Batani”. L’evento, nato da un’idea di Antonio Batani, fondatore e patron della Batani Select Hotels e di Vanni Dolcini, decano dei comunicatori turistici, è di scena a Milano Marittima venerdì 3 maggio e sarà condotto da Massimo Giletti. Ogni anno vengono scelti i migliori professionisti dell’informazione, che, con la loro professione, illuminano il panorama giornalistico nazionale ed internazionale. La giuria, presieduta dal professor Ruben Razzante, docente di Diritto dell’Informazione all’Università Cattolica di Milano, ha definito i premiati dell’edizione 2019. Si tratta di Michele Brambilla, direttore di Quotidiano Nazionale, Bianca Berlinguer, già direttore del TG3 e conduttrice della fortunata trasmissione Rai Carta Bianca, Alessandro Sallusti, direttore de Il Giornale. Come ogni anno, poi, verrà assegnato un premio in memoria di Antonio Batani ad un grande nome dell’imprenditoria italiana nel mondo.


CESENA: Dall’Australia allo storico bar, due giovani scommettono su piazza della Libertà | VIDEO Attualità

CESENA: Dall’Australia allo storico bar, due giovani scommettono su piazza della Libertà | VIDEO

Dopo anni di cantieri, e una pedonalizzazione che ha scatenato qualche polemica, piazza della Libertà a Cesena torna ad animarsi. La prima apertura nell’area completamente riqualificata, situata nel cuore della città, riguarda lo storico bar Roma. Al pari del resto del centro cittadino, l’antica caffetteria ha sofferto la crisi degli ultimi anni, con lunghi periodi di chiusura dopo decenni di successo. Nonostante siano ancora numerose le serrande abbassate per le vie del centro, due giovani, Matteo Cieri e Sara Alessandri, hanno deciso di accettare la sfida di rilanciare questa zona della città, dando vita al nuovo bar AmoR, che aprirà a Pasqua. Dopo avere lavorato per alcuni anni in Australia, la coppia ha scelto di tornare a casa per realizzare il progetto imprenditoriale.


BOLOGNA: Bimbo morto dopo circoncisione, genitori indagati per omicidio colposo Cronaca

BOLOGNA: Bimbo morto dopo circoncisione, genitori indagati per omicidio colposo

Tragedia a Bologna nella notte tra venerdì e sabato. Un intervento di circoncisione 'fai da te', fra le mura di casa, risultato fatale. Il dramma, l'ennesimo dopo il caso del bambino morto per lo stesso motivo vicino Roma a dicembre scorso, stavolta ha come vittima un bimbo di appena cinque mesi, deceduto in ospedale a Bologna. A praticargli l'intervento, in un paesino del Reggiano, sarebbero stati gli stessi genitori, di origine ghanese, ora indagati per omicidio colposo. Le indagini dei carabinieri di Reggio Emilia sono coordinate dalla Procura reggiana che sul caso ha aperto un fascicolo. Il dramma si è consumato nella notte tra venerdì e sabato scorso tra Scandiano, paese del Reggiano dove la famiglia del bimbo è residente da tempo, e Bologna, dove il piccolo è poi morto. Secondo quanto ricostruito, al bimbo è stata praticata tra le mura di casa, nel centro storico del paese, una circoncisione, da padre e madre, lui quarantenne, lei trentenne, che hanno altri tre figli, più grandi del fratellino morto ma tutti minori. Le condizioni del bambino sarebbero subito diventate critiche e i familiari l'hanno portato all'ospedale di Scandiano, dove sarebbe arrivato già in condizioni disperate, in arresto cardiocircolatorio e con una forte emorragia. Una situazione giudicata gravissima dal personale sanitario che ha richiesto l'intervento dell'elisoccorso per trasferire d'urgenza il paziente al Sant'Orsola di Bologna dove però non c'è stato nulla da fare: è morto nella notte. Allertati dall'ospedale di Scandiano, i carabinieri di Reggio Emilia continuano le indagini nel massimo riserbo. Sarà l'inchiesta ora ad accertare le responsabilità di quanto accaduto. La Procura reggiana ha aperto un fascicolo per omicidio colposo a carico dei genitori.