Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ELISABETTA ZANDOLI


CESENA: Nuovo ospedale, da Roma arrivano 156 milioni di euro | VIDEO Attualità

CESENA: Nuovo ospedale, da Roma arrivano 156 milioni di euro | VIDEO

In arrivo da Roma 156 milioni di euro per il nuovo ospedale di Cesena. Le risorse sono state sbloccate nell'ambito dell'assestamento di bilancio 2020 della Regione Emilia-Romagna, oggi all'esame dell'Assemblea legislativa. Una "infrastruttura strategica", commentano il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l'assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini, "fondamentale nel potenziare la rete dei servizi per la città, la provincia e la Romagna". La superficie complessiva del nuovo ospedale è di circa 75mila metri quadrati. Lavori al via nel 2021.


EMILIA-ROMAGNA: Nuova ordinanza regionale, via libera agli sport di contatto Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Nuova ordinanza regionale, via libera agli sport di contatto

Da domani, sabato 18 luglio, via libera anche in Emilia-Romagna alla pratica degli sport, anche di contatto. A patto che le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate e gli enti di promozione sportiva abbiano provveduto a emanare protocolli di prevenzione o riduzione del rischio di diffusione del Covid-19 durante l’attività. E quanto prevede la nuova ordinanza firmata oggi dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini. Per gli eventi organizzati, l’ordinanza prevede il rispetto protocolli e raccomanda alla società sportiva di testare i suoi tesserati con test sierologico entro 72 ore dall’evento. Vengono inoltre raccomandate verifiche sierologiche periodiche. In generale l’ordinanza impone a tutti i praticanti di esercitare la propria responsabilità personale, a tutela della propria salute, invitando anche i non tesserati ad attenersi alle disposizioni dei protocolli delle Federazioni.


EMILIA-ROMAGNA: Crescono ancora i casi di coronavirus, 54 nuovi positivi e due morti Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Crescono ancora i casi di coronavirus, 54 nuovi positivi e due morti

54 nuovi casi di coronavirus in più rispetto a ieri, di cui 30 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Sono i dati diffusi dalla Regione. La gran parte dei nuovi contagi sono riconducibili a focolai o a casi già noti e a persone rientrate dall’estero. I tamponi effettuati da ieri sono 5.554, per un totale di 568.779. A questi si aggiungono anche 1.536 test sierologici. I guariti salgono a 23.586 (+ 20): l’81% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.228 (30 in più di ieri). Si registrano due nuovi decessi: 1 a Modena e 1 a Bologna, entrambe donne. Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi:  4.569  a Piacenza (+2), 3.732  a Parma (+ 2), 5.029 a Reggio Emilia (+6 , di cui 6 sintomatici),  4.032 a Modena (+ 4, di cui 3 sintomatici),  5.132  a Bologna (+17, di cui 10 sintomatici); 405 a Imola (invariato), 1.064 a Ferrara (+10 di cui 2 sintomatici); 1.107 a Ravenna (+9 ), 968 a Forlì (+ 2), 821 a Cesena (+1, di cui 1 sintomatico) e 2.228 a Rimini (+1, di cui 1 sintomatico).


EMILIA-ROMAGNA: Tornano a salire i casi di coronavirus, 46 positivi in 24 ore Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Tornano a salire i casi di coronavirus, 46 positivi in 24 ore

46 nuovi casi positivi al coronavirus rispetto a ieri, di cui 30 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Questi i numeri diffusi dalla Regione. La gran parte dei nuovi contagi sono riconducibili a focolai o a casi già noti e a persone rientrate dall’estero. I tamponi effettuati da ieri sono 4.459, per un totale di 563.225. A questi si aggiungono anche 1.576 test sierologici. I guariti salgono a 23.566 (+18): l’81,2% dei contagiati da inizio crisi. Non si registrano decessi in tutto il territorio regionale. Questi i nuovi casi di positività sul territorio: 4.567 a Piacenza (invariato), 3.731 a Parma (+2), 5.023 a Reggio Emilia (+8, di cui tre sintomatici), 4.028 a Modena (+12, di cui due sintomatici), 5.115 a Bologna (+17, di cui 11 sintomatici); 405 a Imola (invariato), 1.055 a Ferrara (+1); 1.098 a Ravenna (+5), 966 a Forlì (+1), 820 a Cesena (invariato) e 2.227 a Rimini (invariato).


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 18 nuovi casi e zero decessi in 24 ore Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 18 nuovi casi e zero decessi in 24 ore

Sono 18 i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna rispetto a ieri, di cui 9 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Non si registrano decessi in tutto il territorio regionale. Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 23.548 (+37 rispetto a ieri): 217 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 23.331 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Questi i nuovi casi di positività sul territorio, che si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.567 a Piacenza (invariato), 3.729 a Parma (+1), 5.015 a Reggio Emilia (+1), 4.016 a Modena (+1), 5.098 a Bologna (+1); 405 a Imola (+1), 1.054 a Ferrara (+5); 1.093 a Ravenna (+5), 965 a Forlì (invariato), 820 a Cesena (invariato) e 2.227 a Rimini (+3).


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 13 nuovi casi positivi e due decessi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 13 nuovi casi positivi e due decessi

Sono 13 i casi di coronavirus in più rispetto a ieri, di cui 6 persone asintomatiche individuate nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. I 7 sintomatici sono nelle province di Parma (1), Modena (1), Bologna (2), Ferrara (1), Ravenna (1) e Rimini (1). Per la maggior parte riconducibili a focolai o a casi già noti. I tamponi effettuati da ieri sono 4.911, per un totale di 554.781, oltre a 1.628 test sierologici. I guariti salgono a 23.511 (+15): circa l’81% dei contagiati da inizio crisi. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 1.189 (4 in meno di ieri). Si registrano due decessi. Si tratta di due donne della provincia di Modena e quella di Rimini. Il numero totale sale pertanto a 4.271. Questi i nuovi casi di positività sul territorio: 4.567 a Piacenza (invariato), 3.728 a Parma (+6, di cui 5 asintomatici), 5.014 a Reggio Emilia (invariato), 4.015 a Modena (+2), 5.097 a Bologna (+2); 404 a Imola (invariato), 1.049 a Ferrara (+1); 1.088 a Ravenna (+1), 965 a Forlì (invariato), 820 a Cesena (invariato) e 2.224 a Rimini (+1).


FORLÌ: Luxury Living diventa americana, la moglie del fondatore “Sono entusiasta” | VIDEO Attualità

FORLÌ: Luxury Living diventa americana, la moglie del fondatore “Sono entusiasta” | VIDEO

Svolta per lo storico marchio dell’arredo di lusso forlivese Luxury Living. Dopo l’annuncio oltre un mese fa, è arrivata la cessione dell’azienda a Lifestyle Design, divisione dell’americana Haworth, colosso da oltre 2 miliardi di fatturato. “Investiremo sul territorio e nei giovani”, ha subito specificato Dario Rinero di Lifestyle Design. Dunque il cuore imprenditoriale rimarrà in Romagna, là dove la visione di Alberto Vignatelli gli permise oltre 30 anni fa di fondare un gioiello dell’arredo di alta gamma che lavora per brand internazionali come Fendi, Trussardi o Bugatti. A dimostrazione che il gruppo forlivese manterrà il proprio business c’è la prospettiva di numerose prossime aperture di negozi all’estero, da Londra a Shanghai e San Francisco, già nel 2021. Attualmente l’azienda ha un giro d’affari di 90 milioni di euro e 250 impiegati e opera principalmente attraverso una rete di 80 rivenditori sparsi nel mondo. Olga Vignatelli, vedova del fondatore scomparso nel 2017, rimarrà ai vertici dell’azienda nella sua attuale veste di vicepresidente. “Sono emozionata ed entusiasta – ha commentato – considero un privilegio entrare a far parte di un gruppo industriale così solido e lungimirante. Ogni azienda da loro acquisita ha preservato e valorizzato la propria identità”.