Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ELISABETTA ZANDOLI


CESENA: 16mila euro in banconote false, due arresti | VIDEO Cronaca

CESENA: 16mila euro in banconote false, due arresti | VIDEO

Spendita di banconote falsificate in concorso, per un totale di ben 16mila euro. Con questa accusa sono finiti in manette mercoledì mattina due uomini, un 71enne romagnolo, rivenditore di auto usate, e un 57enne napoletano. I due sono stati pizzicati dagli agenti del Commissariato di Cesena, guidati dal Commissario capo Romagnoli e dal responsabile dell’anticrimine Di Masi, dopo tre giorni di appostamenti in un casolare nei pressi dell’autostrada, luogo in cui è avvenuto il passaggio di denaro falso. Per entrambi è stato convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di dimora sul territorio. Si tratta di nomi già noti alle forze dell’ordine.


BASKET: Trieste ospiterà la Supercoppa, in campo Ravenna, Treviso e Biella Sport

BASKET: Trieste ospiterà la Supercoppa, in campo Ravenna, Treviso e Biella

Sarà Trieste ad ospitare, dal 22 al 23 settembre, la seconda edizione della Supercoppa LNP, l’evento di Lega Nazionale Pallacanestro che segna l’inizio della stagione agonistica, mettendo a confronto le migliori squadre di campionato e Coppa Italia del 2016//2017. Si giocherà all’Alma Arena, proprio lo scenario dove l’annata appena trascorsa si è conclusa con la finale dei playoff, in un palasport colmo di tifosi e passione per il basket. Alla Supercoppa LNP prenderanno parte i padroni di casa dell’Alma Pallacanestro Trieste 2004 (finalista playoff, seconda classificata), Eurotrend Pallacanestro Biella (finalista Coppa Italia e vincitrice regular season Ovest), De’ Longhi Treviso Basket (vincitrice regular season Est) e OraSì Basket Ravenna (semifinalista playoff). In base ai piazzamenti della stagione, questo il programma della Supercoppa LNP. Venerdì 22 settembre Ore 18.15 Eurotrend Biella - De’ Longhi Treviso Ore 20.45 Alma Trieste - OraSì Ravenna Sabato 23 settembre Ore 16.30 Finale 3° posto Ore 19.00 Finale Supercoppa LNP E sarà sempre Trieste ad ospitare l'evento istituzionale della presentazione del campionati di Serie A2 e Serie B 2017/2018, nei giorni di disputa della Supercoppa LNP. 


CALCIO: Serie C, presidente di Lega Gravina "Chi sciopera verrà penalizzato" Sport

CALCIO: Serie C, presidente di Lega Gravina "Chi sciopera verrà penalizzato"

In  merito al paventato sciopero dell’Associazione calciatori nella prima giornata di Serie C che si giocherà nel weekend, il presidente di Lega Gabriele Gravina ha confermato che sarà utilizzato il pugno duro con le società che dovessero aderire. “Chi non si presenta al campo va incontro a sanzioni regolamentari, cioè al rischio di 0-3 a tavolino e un punto di penalizzazione”. Allo stesso tempo al termine dell’assemblea che si è tenuta a Firenze ha anche dato segnali di apertura, annunciando l’allargamento della forbice che riguarda gli over presenti in squadra. "Abbiamo dato la possibilità di utilizzare un altro calciatore fidelizzato, quindi abbiamo non più la possibilità di utilizzarne tre, ma quattro, ed abbiamo tolto il vincolo della continuità dei calciatori 'bandiera' e dei calciatori provenienti dal settore giovanile. Quindi i quattro anni non sono più da considerarsi continui ma sono anche non continui".


CALCIO: Bologna fa cassa, Gastaldello al Brescia e Masina al Siviglia | VIDEO Sport

CALCIO: Bologna fa cassa, Gastaldello al Brescia e Masina al Siviglia | VIDEO

Joey Saputo lo ha fatto capire in maniera netta ai suoi dirigenti. Non c'è un euro da spendere per la squadra di calcio. E per utilizzare risorse fresche, bisognerà prima vendere. Detto, fatto. Con buona pace di chi credeva che con questa proprietà si potesse tornare a sperare in qualcosa di più concreto per la propria squadra del cuore e che qualche denaro potesse anche essere destinato non solo alle infrastrutture, ma anche ai giocatori. E allora via alle cessioni, alcune necessarie per liberare posti in lista, altre per evidenti incomprensioni interne. Da un lato Daniele Gastaldello sta per firmare con il Brescia, per lui accordo biennale e probabilmente con un ingaggio spalmato rispetto a quello che avrebbe percepito qui nel suo ultimo anno di contratto a Bologna. Uscita in questo caso necessaria e funzionale, il Bologna libera un posto in lista, probabilmente risparmia sull’ingaggio e riduce il numero dei centrali: 5 erano effettivamente troppi per una difesa a 4 e con un capitano in panchina. Gastaldello non era più titolare di questa squadra e tutto sommato la scelta di cambiare può esser compresa. Discorso diverso invece per Adam Masina. Il Bologna ha proposto al suo titolare sulla fascia un rinnovo a 500mila euro, alzando di circa 150mila euro il suo attuale ingaggio. Ma Masina è il difensore che al Bologna percepisce meno, seppur stia giocando più di altri. E allora il rinnovo a 500mila euro potrebbe essere visto dal giocatore come una offerta irricevibile e propedeutica alla cessione. Masina non è un mercenario, è semplicemente un professionista ed è legato ai color rossoblù, ma quella proposta bassa è stata vista come insufficiente per il valore del giocatore, il suo legame e il suo minutaggio. Se il Bologna offrisse a Masina 700mila euro (contro gli 800 del Siviglia) probabilmente il discorso si chiuderebbe con una firma sul rinnovo. Invece siamo qua a parlare di una cessione ormai certa, con il Bologna che pare non veda l'ora di accogliere la proposta di otto milioni di euro giunta dal Siviglia. Con buona pace delle bandiere, dei testimonial e di tutte le parole (molte delle quali, al vento) spese negli ultimi tempi dai vertici del club rossoblù.


BASKET: Virtus Bologna, esordio a Loiano per Slaughter | VIDEO Sport

BASKET: Virtus Bologna, esordio a Loiano per Slaughter | VIDEO

Arrivato Marcus Slaughter, febbre altissima per il primo test stagionale a Loiano contro Ferrara, e un nuovo amministratore delegato che sembra pronto a entrare in carica. La Virtus riparte da qui, da un roster quasi al completo adesso con l’arrivo dell’ex Real Madrid, sbarcato al Marconi e pronto a sottoporsi ai test medici e unirsi al gruppo bianconero. La Segafredo ha il suo totem, giocatore di esperienza e stazza da far valere dentro l’area.  Improbabile giochi già qualche minuto nel primo test del precampionato, il Memorial Porelli di domenica prossima che viaggia verso il tutto esaurito, e conferma l’entusiasmo del popolo virtussino, vicinissimo alla conferma di tutte le tessere dello scorso anno già nei primissimi giorni di apertura della campagna e della fase di prelazione. Intanto all’orizzonte si intravede la figura che può prendere il posto di Loredano Vecchi. E’ Stefano Trombetti, amministratore delegato di Segafredo, da una vita al fianco di Massimo Zanetti e tifosissimo bianconero, che assieme a Luca Baraldi comporrà l’asse dell’azionista di maggioranza all’interno del consiglio d’amministrazione. Una ulteriore dimostrazione dell’impegno che l’azienda del caffè mette nell’avventura bianconera, e già ben visibile nelle operazioni di mercato operate fino a questo momento. A proposito del mercato, per ora si resta così, con la casella di ala forte in stand by e senza alcuna fretta di riempirla.         


BASEBALL: Rimini cade ancora con Bologna, si decide tutto in gara5 | VIDEO Sport

BASEBALL: Rimini cade ancora con Bologna, si decide tutto in gara5 | VIDEO

Il Rimini Baseball perde malamente gara4 agli extrainning per 8-4 contro l’UnipolSai Bologna che così impatta la serie sul 2-2. E’ stata una partita carica di tensione visto l’altissima posta in palio dove Rimini sicuramente può recriminare per non aver saputo concretizzare con più incisività nella prima metà di gara. Gli uomini di Ceccaroli hanno segnato un punticino ad inning nelle prime 4 riprese sul partente bolognese Pizziconi e sul rilievo Crepaldi, ma dal sesto inning in avanti la formazione ospite ha avuto l’inerzia dell’incontro grazie al fuoricampo da due punti di Garcia che ha accorciato il punteggio e messo fine alla prova di Richetti. Dopo il rilievo non positivo di Escalona ci ha pensato Teran a fermare l’assalto biancoblù. A fine settimo sul collinetta dell’UnipolSai è salito l’ex Corradini che sarà il grande protagonista della serata. I Pirati avrebbero avuto la grande chance di portare a casa l’intera posta all’ottava ripresa di gioco che inizia col singolo al centro di Malengo, ma dopo di lui il Capitano Bertagnon prima mostra il bunt su un ball di Corradini, poi batterà una comoda volata a destra. Di Fabio è sfortunato, perché dalla sua mazza esce un lungo contatto al centro che però Ambrosino riesce a raccogliere nel guanto per un soffio. La valida di Infante sposta il compagno in seconda, ma la rimbalzante di Noguera sarà facile da gestire per gli interni bolognesi. Di fatto le speranze di successo per padroni di casa finiscono qui, perché al nono Corradini chiuderà alla grande dopo che Rimini si era salvata per un pelo con l’out in terza di Marval che ha generato grandi proteste del dugout ospite (espulsi Frignani e Radaelli). Si va così agli extrainning. Bologna approfitta in pieno del vistoso calo di Teran battendo subito un doppio con Grimaudo, poi il bunt valido di Agretti taglia letteralmente le gambe ai giocatori neroarancio. L’intenzionale a Nosti riempie tutti i sacchetti, poi Vaglio realizza la volata del sorpasso bolognese (4-5) che certifica il crollo mentale della difesa riminese. Il singolo di Flores, l’errore di Malengo e l’altra valida di Sambucci producono altre segnature (4-8) che diventano incolmabili. Finisce qui dopo oltre 4 ore e mezza di gioco una gara tirata ed intensa che ha visto prevalere la formazione del manager Frignani che nonostante un inizio complicato ha saputo recuperare lo svantaggio grazie alla forza e alla grande qualità del suo lineup. Rimini di certo non potrà avere il morale alto dopo queste due sconfitte interne consecutive che rimettono certamente tutto in discussione, ma nonostante ciò c’è ancora una gara decisiva da disputare. E’ chiaro l’inerzia a questo punto pende dalla parte bolognese, ma i Pirati hanno dimostrato che possono mettere in grande difficoltà gli avversari soprattutto se il monte di lancio regge l’urto. Sabato 26 Agosto le due squadre torneranno in campo e si sfideranno per la decisiva gara5 in programma allo Stadio Falchi (playball ore 20.30). Sarà la partita riservata ai lanciatori stranieri, quindi potremmo rivedere in pedana la sfida di gara1 ovvero Rivero per Bologna e Rosario per Rimini. Chi vincerà si qualificherà alla Finale Scudetto 2017 dove sfiderà la T&A San Marino che ha sconfitto con un netto 3-0 il Nettuno City del manager D’Auria. Il tabellino di Gara 4 (10°inning) UnipolSai Bologna-Rimini Baseball  8-4 UNIPOLSAI BOLOGNA: Nosti ed (1/4), Vaglio 2b (4/5), Flores int (1/6), Marval r (3/4), Sambucci 1b (1/3), Garcia 3b (1/3), Ambrosino ec (0/5), Grimaudo es (1/4), Agretti dh (2/4) RIMINI BASEBALL: Infante int (3/4), Noguera 2b (0/4), Vasquez es (1/4), Garbella ed (1/3), Celli ec (2/5), Zappone dh (1/4), Malengo 1b (2/5), Bertagnon r (0/4), Di Fabio 3b (0/3) SUCCESSIONE PUNTEGGIO UnipolSai Bologna 100 003 000 4 = 8 bv 14 e 1 Rimini Baseball 111 100 000 0 = 4 bv 10 e 0 PRESTAZIONE LANCIATORI  Pizziconi (i) rl 2.1 bvc 4 bb 3 so 4 pgl 1 Crepaldi rl 3.2 bvc 3 bb 3 so 4 pgl 1 Corradini (W) rl 4.0 bvc 3 bb 0 so 3 pgl 0 Richetti (i) rl 5.0 bvc 7 bb 4 so 6 pgl 3 Escalona rl 0.1 bvc 0 bb 2 so 1 pgl 1 Teran (L) rl 3.0 bvc 7 bb 5 so 3 pgl 3 Del Bianco rl 0.2 bvc 0 bb 0 so 0 pgl 0 NOTE: Fuoricampo di Garcia (da 2 punti al 6°inning). Doppi di Vaglio, Grimaudo e Infante. Errore: Malengo


CESENA: Orogel, +10% di fatturato e investimenti in crescita | VIDEO Economia

CESENA: Orogel, +10% di fatturato e investimenti in crescita | VIDEO

2016 da incorniciare per Orogel, l’azienda cesenate leader nel mercato dei vegetali freschi surgelati. Il sistema del gruppo ha sviluppato 625milioni di fatturato. Il solo comparto surgelato ha registrato un fatturato pari a 213milioni, in crescita del dieci per cento rispetto al 2015. Assunti 176 dipendenti, che portano il totale a quota 1845. Ma non finisce qui: l’azienda romagnola nei primi mesi del 2017 è stata travolta da un +24% a valore delle vendite, che hanno richiesto uno sforzo eccezionale per soddisfare le richieste del mercato. E spinto il gruppo ad aumentare i fondi destinati agli investimenti fino al 2019, da 80 a 100 milioni.