Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ELISABETTA ZANDOLI


EMILIA-ROMAGNA: Spiagge, gli stabilimenti aprono il 25, “Soddisfatti delle regole regionali” | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Spiagge, gli stabilimenti aprono il 25, “Soddisfatti delle regole regionali” | VIDEO

Le regole sono pronte, i bagnini anche. Negli stabilimenti balneari dell’Emilia-Romagna c’è voglia di dare finalmente il via alla stagione turistica, dopo tanta attesa. Il protocollo della Regione per le spiagge è accolto con favore dagli imprenditori del settore. "Nel complesso il giudizio sulle norme decise dalla Regione è positivo - spiega ai nostri microfoni Simone Battistoni, presidente del Sindacato balneari Emilia-Romagna -, è chiaro che si tratta di una mediazione tra ciò che si faceva prima e le nuove esigenze sanitarie. Gli imprenditori balneari perderanno profitti, questo è chiaro, ma ci rifaremo i prossimi anni, l'importante è tornare a lavorare e accogliere i nostri clienti in sicurezza". Battistoni annuncia una novità: lunedì 18 maggio si potrà tornare a frequentare le spiagge, ma gli stabilimenti potranno riaprire dal 25.


FORLÌ: Covid-19, morto vigile del fuoco dopo due mesi di lotta col virus Attualità

FORLÌ: Covid-19, morto vigile del fuoco dopo due mesi di lotta col virus

E' morto dopo due mesi di lotta contro il coronavirus Lorenzo Facibeni, 52enne vigile del fuoco di Predappio, nel Forlivese. "La notizia desta profondo sgomento anche a Forlì. Abbiamo sperato fino all'ultimo - si legge nel messaggio di cordoglio inviato dal sindaco di Gian Luca Zattini - che il vigile del fuoco in forza al corpo cittadino riuscisse a superare la prova durissima alla quale il coronavirus lo aveva costretto. Purtroppo la realtà ci porta invece a piangerne la scomparsa e a condividere il dolore dei familiari, dei colleghi, degli amici". Era ricoverato da circa due mesi all'ospedale Bufalini di Cesena. Lascia la moglie e tre figlie. "Esprimo il mio profondo cordoglio per la scomparsa del vigile del fuoco Lorenzo Facibeni, e mi unisco al dolore di familiari, amici e colleghi", afferma il viceministro dell'Interno Vito Crimi. “Per Lorenzo e i tanti che hanno perso la vita, dobbiamo essere responsabili, proteggere noi e proteggere gli altri. Non deve essere un sacrificio invano", ha aggiunto Crimi.


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 111 contagi e 31 decessi in 24 ore Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 111 contagi e 31 decessi in 24 ore

In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.598 casi di positività, 111 in più rispetto a ieri. Le nuove guarigioni oggi sono 361, mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi a oggi: -281. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 7.341, fra i più alti nel Paese. Purtroppo, si registrano 31 nuovi decessi: 13 uomini e 18 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.797 I nuovi decessi riguardano 8 residenti nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Parma, 4 in quella di Reggio Emilia, 4 in quella di Modena, 8 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ravenna, 3 in quella di Forlì-Cesena (nel forlivese), 1 in quella di Rimini. Nessun nuovo decesso a Ferrara e da fuori regione. Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.334 a Piacenza (34 in più rispetto a ieri), 3.266 a Parma (6  in più), 4.819 a Reggio Emilia (7 in più), 3.779 a Modena (7 in più), 4.332 a Bologna (35 in più), 388 le positività registrate a Imola ( nessuna variazione ), 970 a Ferrara (10 in più). In Romagna sono complessivamente 4.710 (12 in più), di cui 993 a Ravenna (nessuna variazione), 920 a Forlì (4 in più), 741 a Cesena (6 in più), 2.056 a Rimini (2 in più).


CALCIO: Lega Pro, accordo tra i club per lo stop del campionato Sport

CALCIO: Lega Pro, accordo tra i club per lo stop del campionato

Stop del campionato, blocco delle retrocessioni e dei ripescaggi, le promozioni in Serie B delle prime 3 squadre, merito sportivo come parametro per far salire la quarta squadra. Questo è quanto deciso oggi dai presidenti delle squadre di Lega Pro, che chiedono di fermare i giochi per la stagione 2019/20. “Oggi abbiamo compiuto e scritto una bellissima pagina di Lega Pro. Malgrado il Paese sia nel pieno della sofferenza e nonostante le difficoltà che ogni Club sta vivendo, ci siamo confrontati con grande responsabilità, mettendoci in ascolto e dimostrando rispetto per l’altro”. Queste le parole pronunciate da Francesco Ghirelli, numero uno della Lega Pro, al termine dell’assemblea nella quale i presidenti si sono pronunciati sulle proposte che saranno portate al Consiglio Federale, unico organo preposto alle decisioni riguardanti l’evoluzione dei campionati alla luce del Covid-19.


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, in un giorno 108 contagi e 29 decessi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, in un giorno 108 contagi e 29 decessi

In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.487 casi di positività, 108 in più rispetto a ieri. Le nuove guarigioni oggi sono 459 (14.710 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi a oggi: -380, passando dai 8.391 registrati ieri agli odierni 8.011. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 6.699, fra i più alti nel Paese. Purtroppo, si registrano 29 nuovi decessi: 14 uomini e 15 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.766. I nuovi decessi riguardano 6 residenti nella provincia di Piacenza, 2 in quella di Parma, 2 in quella di Reggio Emilia, 5 in quella di Modena, 8 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 3 in quella di Ferrara, 1 in quella di Ravenna, 2 in quella di Forlì-Cesena (1 nel forlivese e 1 nel cesenate). Nessun nuovo decesso a Rimini e da fuori regione. Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.300 a Piacenza (5 in più rispetto a ieri), 3.260 a Parma (16  in più), 4.812 a Reggio Emilia (13 in più), 3.772 a Modena (6 in più), 4.297 a Bologna (38 in più), 388 le positività registrate a Imola ( 1 in  più ), 960 a Ferrara (9 in più). In Romagna sono complessivamente 4.698 (20 in più), di cui 993 a Ravenna (3 in più), 916 a Forlì (3 in più), 735 a Cesena (4 in più), 2.054 a Rimini (10 in più).


EMILIA-ROMAGNA: Nuova ordinanza, allentamento delle misure sugli spostamenti Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Nuova ordinanza, allentamento delle misure sugli spostamenti

Spostamenti in ambito regionale, non più solo provinciale, e possibili anche insieme a persone conviventi. Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha firmato una nuova ordinanza che interviene sugli spostamenti possibili attraverso indicazioni in vigore da domani. I movimenti per raggiungere le seconde case per attività di manutenzione e riparazione vengono consentiti nell’intero territorio regionale e non più solo in quello provinciale. Per tutti, resta l’obbligo di rientro in giornata. La possibilità di spostarsi in ambito regionale viene estesa anche agli spostamenti per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o di necessità, come fare la spesa. Così come potranno avvenire in ambito regionale gli spostamenti per svolgere individualmente attività sportiva o motoria all'aperto. L’attività sportiva inoltre sarà permessa in strutture e circoli sportivi purché in spazi all’aperto e senza contato fra gli atleti. Ammesse anche le attività sportive acquatiche individuali.


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, nel nuovo bollettino 104 contagi e 32 decessi Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, nel nuovo bollettino 104 contagi e 32 decessi

In Emilia-Romagna, dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus si sono registrati 26.379 casi di positività, 104 in più rispetto a ieri: ancora un aumento fra i più bassi mai registrati finora. I test effettuati hanno raggiunto quota 211.652  (+5.486). Le nuove guarigioni oggi sono 362 (14.251 in totale), mentre continuano a calare i casi attivi, e cioè il numero di malati effettivi a oggi: -290, passando dai 8.681 registrati ieri agli odierni 8.391. Per un differenziale fra guariti complessivi e malati effettivi di 5.860, fra i più alti nel Paese. Le persone in isolamento a casa, cioè quelle con sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 5.728, -149 rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 176 (-15). Diminuiscono quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-101). Le persone complessivamente guarite salgono quindi a 14.251 (+362): 3.077 “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione, e 11.174 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, si registrano 32 nuovi decessi: 16 uomini e 16 donne. Complessivamente, in Emilia-Romagna sono arrivati a 3.737. I nuovi decessi riguardano 5 residenti nella provincia di Piacenza, 5 in quella di Parma, 3 in quella di Reggio Emilia, 5 in quella di Modena, 11 in quella di Bologna (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ravenna, 1 in quella di Forlì-Cesena (nel cesenate), 1 nel riminese. Nessun nuovo decesso a Ferrara e da fuori regione. Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza, ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 4.295 a Piacenza (9 in più rispetto a ieri), 3.244 a Parma (14  in più), 4.799 a Reggio Emilia (11 in più), 3.766 a Modena (8 in più), 4.259 a Bologna (27 in più), 387 le positività registrate a Imola ( lo stesso dato di ieri), 951 a Ferrara (11 in più). In Romagna sono complessivamente 4.678 (24 in più), di cui 990 a Ravenna (4 in più),913 a Forlì (3 in più), 731 a Cesena (16 in più), 2.044 a Rimini (1 in più).