Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

ELISABETTA ZANDOLI



CESENATICO: Interrogazione parlamentare sull'enorme piattaforma nel mare Politica

CESENATICO: Interrogazione parlamentare sull'enorme piattaforma nel mare

È diventata oggetto di interrogazione parlamentare la grande piattaforma in mezzo al mare alta 125 metri che ha fatto capolino davanti al grattacielo di Cesenatico, a 3,5 miglia dalla costa, impiantata da Eni lo scorso weekend, con grande stupore e preoccupazione dei cittadini e degli imprenditori locali. Il parlamentare Pd Enzo Lattuca ha chiesto al Ministero dello Sviluppo Economico, al Ministero dell'Ambiente e al Ministero dell'Agricoltura e della Pesca chiarimenti sulla funzione della grande struttura. Il sindaco della cittadina Roberto Buda aveva spiegato che si tratta di una impianto per la manutenzione della piattaforma già presente, la “Morena I”, inattiva da anni. Ma secondo Lattuca Eni potrebbe essere utilizzata per ripristinare e riattivare il pozzo per l’estrazione del gas metano, con pericolo per gli impianti di mitilicoltura situati nelle vicinanze e con possibili ripercussioni negative sull'economia turistica del territorio. 


RAVENNA: Tentano di rubare 200 pannelli fotovoltaici, l'allarme li mette in fuga Cronaca

RAVENNA: Tentano di rubare 200 pannelli fotovoltaici, l'allarme li mette in fuga

All’intervento della guardia giurata avevano già smontato duecento pannelli dell’impianto fotovoltaico, che una volta venduti avrebbero fruttato diverse migliaia di euro. Ma il sistema d’allarme è prontamente scattato e ha messo in fuga il gruppo di ladri che stava tentando il furto a Osteria di Ravenna. È successo la notte tra giovedì e venerdì, quando i malviventi hanno sfruttato il buio per recarsi in un grande impianto per la conversione dell’energia solare. Complice la fitta nebbia, sono riusciti a forzare la recinzione dell’area e a scardinare diverse placche fotovoltaiche. Ma l’allarme ha avvisato l’istituto privato di vigilanza e il 112. All’arrivo degli agenti i ladri si sono dileguati fuggendo nei campi, lasciando sul posto i pannelli. 


FORLÌ: Ferretti rilancia il sito forlivese, produrrà la vetroresina Economia

FORLÌ: Ferretti rilancia il sito forlivese, produrrà la vetroresina

Il sito forlivese non solo non chiude, ma si rilancia con la costruzione di una nuova parte di stabilimento. Il gruppo Ferretti, leader nella produzione di yacht, ha deciso di continuare a puntare sulla Romagna per la produzione di vetroresina destinata alla costruzione delle sue imbarcazioni. E dire che solo fino a qualche anno fa la proprietà stava per chiudere lo stabilimento di Forlì. Il nuovo centro di eccellenza sarà caratterizzato da un elevato tasso di efficienza e automazione e verrà posto all’interno del sito produttivo, dove al momento sono impiegati circa 400 lavoratori. “E’ un’operazione importante sia per la nostra società che per il rilancio del territorio”, ha spiegato l’amministratore delegati di Ferretti, Alberto Galassi.


CESENA: Gattolino, il paese fa acciuffare due baby ladri Cronaca

CESENA: Gattolino, il paese fa acciuffare due baby ladri

Un’intera frazione, quella di Gattolino di Cesena, ha acciuffato i topi d’appartamento. È successo mercoledì mattina, quando una catena di segnalazioni, dalle maestre delle elementari ai cittadini scesi in strada, ha permesso alla polizia di Cesena di catturare due baby ladri. La prima a dare l’allarme è stata una donna che ha sentito dei rumori sospetti all’interno della propria abitazione. Cinque pattuglie della polizia si sono portate sul posto ed è cominciato l’inseguimento: tre o quattro malviventi hanno cominciato a correre per la frazione, passando per la chiesa e nei cortili delle scuole, davanti alla popolazione sbigottita e stremata da mesi di furti continui. Nella fuga un anziano di 72 anni è stato gettato a terra e ha rimediato la frattura di un polso. Gli agenti sono riusciti ad arrestare due ragazzini, un 15enne e un 17enne, rom di nazionalità italiana, che vivono in un campo nomadi del Lazio. Avevano addosso poche decine di euro e un documento falso.


EMILIA-ROMAGNA: Giorno della Memoria, tante manifestazioni in ricordo dell'Olocausto Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Giorno della Memoria, tante manifestazioni in ricordo dell'Olocausto

Tante le manifestazioni in tutta la regione nel giorno della Memoria, che si celebra oggi per ricordare lo sterminio degli ebrei. Il 27 gennaio di settantuno anni fa l’Armata Rossa entrò nel campo di concentramento di Auschwitz per liberare i detenuti, dal 2005 l’assemblea Generale delle Nazioni Unite ha deciso che quella data sarebbe diventata ricorrenza internazionale. Anche in Emilia-Romagna oggi le istituzioni hanno reso omaggio agli ebrei uccisi, ricordando i romagnoli morti per mano nazi-fascista. Gli studenti nelle scuole hanno riflettuto sul tema dell’Olocausto, con temi e incontri volti a sensibilizzare anche i più giovani sulla tragedia. Tanti gli eventi nei teatri e nei circoli culturali, con concerti, rappresentazioni e testimonianze dei sopravvissuti. 


CESENA: Molestie sul nipote minorenne, 70enne in carcere Cronaca

CESENA: Molestie sul nipote minorenne, 70enne in carcere

Un delicato fatto di cronaca, che riguarda un caso di presunte molestie a un minorenne. Un uomo di 70 anni dovrà scontare sette anni e quattro mesi di carcere per avere abusato sessualmente del nipote, che vive con la famiglia in una località della provincia di Forlì-Cesena. Le indagini dei carabinieri di Sogliano al Rubicone sono partite alla fine del 2014, poco dopo l’anziano è stato allontanato dalla zona di residenza del minorenne e si è trasferito per questo nella sua città natale, in Sicilia, nel palermitano. Poi nei giorni scorsi è arrivato l’arresto da parte dei militari della località siciliana, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere richiesta dalla Procura di Forlì.