Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FRANCESCA LEONI


ROMAGNA: Lezioni in presenza, la testimonianza degli studenti “anche i professori emozionati” | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Lezioni in presenza, la testimonianza degli studenti “anche i professori emozionati” | VIDEO

Dopo mesi di lezioni a distanza gli studenti delle superiori sono tornati, almeno al 50%, a fare lezione in presenza. Vediamo com’è andata: “è’stato strano tornare dopo tanti mesi di assenza- racconta Caterina  - siamo molto più sollevati dopo la riapertura”. “ E’stato un sollievo perché - completa Michele-  abbiamo visto che le lezioni con il 50% di presenza ci danno la possibilità di fare tutto in sicurezza”. Romance comunque il nodo del trasporto pubblico, nonostante l’aggiunta di mezzi ancora si verificano assembramenti alle fermate dei bus. Infine per i due giovani è stato bello tornare alla socialità e al dialogo con i professori che era andato un po’ perso con le lezioni a distanza.  


EMILIA-ROMAGNA: La Regione investe sul cinema,  approvato il nuovo Programma Triennale | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: La Regione investe sul cinema, approvato il nuovo Programma Triennale | VIDEO

Il cinema come strumento di sviluppo e promozione del territorio. Col nuovo Programma triennale approvato dall’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna si confermano le risorse a favore del cinema e dell’audiovisivo. Dopo un triennio di notevole crescita, col sostegno alla produzione, ai festival e alle sale cinematografiche, la Regione rilancia, per una ripresa del settore dopo l’arresto causato dalla pandemia. Sono confermati, infatti, per il triennio 2021-23, gli incentivi alla produzione e il supporto a consolidamento di un sistema più forte e competitivo. Nel triennio 2018-20 erano stati stanziati 15,5 milioni di euro, fondi provenienti dall’assessorato alla Cultura, il 96% in più rispetto al triennio precedente. “Il programma per il nuovo triennio- ha commentato l’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori- ha l’obiettivo di far crescere tutta la filiera e di sostenere le produzioni, accompagnandole anche nella promozione nell’internazionalizzazione, per raggiungere una visibilità e una diffusione sempre più ampie del nostro cinema”. Prevista inoltre un’attenzione particolare allo sviluppo di opere di autori regionali o che raccontino l’identità emiliano-romagnola. Si conferma la promozione della diffusione della cultura cinematografica puntando sul consolidamento della rete dei Festival del territorio, sulla valorizzazione degli archivi audiovisivi, primo fra tutti la Cineteca di Bologna. L’Assemblea legislativa ha approvato inoltre una risoluzione che pone attenzione alle sale cinematografiche, e prevedere sostegni straordinari per aiutarle a superare la crisi causata dall’emergenza sanitaria.


FORLI’: La Polizia Ferroviaria soccorre un cagnolino trovato sul treno | FOTO Attualità

FORLI’: La Polizia Ferroviaria soccorre un cagnolino trovato sul treno | FOTO

Si è conclusa con il lieto fine la disavventura di Briciola, il simpatico cagnolino trovato, con tanto di capottino rosa, ma senza proprietario a bordo di un treno regionale. La Polfer di Forlì, immediatamente allertata, ha preso in consegna il cane. Gli agenti, dopo averlo coccolato e tranquillizzato, lo hanno affidarlo alle cure del personale del canile comunale.  Fortunatamente, nel giro di poche ore, è stata rintracciata la proprietaria. Si tratta di una signora straniera che, scesa in stazione a Cattolica, ha perso di vista il suo “compagno di viaggio”. Non poteva immaginare che il piccolo animale fosse nuovamente risalito a bordo del treno, in autonomia. Grazie al lavoro degli uomini della Polfer e degli operatori del canile, Briciola e la sua padrona hanno finalmente potuto riabbracciarsi.


FORLI’: Ladri trafugano la cassaforte di Alea Ambiente, 1500 euro di bottino Cronaca

FORLI’: Ladri trafugano la cassaforte di Alea Ambiente, 1500 euro di bottino

Si sarebbero introdotti nello stabile attraverso una porta finestra laterale e, una volta dentro, avrebbero puntato subito la cassaforte. Razziata, giovedì notte, la cassaforte di Alea Ambiente, la società pubblica di Forlì che gestisce la raccolta differenziata dei rifiuti. Secondo quanto ricostruito dagli agenti delle volanti della Questura, i malviventi avrebbero usato un flessibile per tranciare la cassaforte. All’interno c’erano 1500 euro in contanti e un cellulare, tutto materiale portato via dai ladri. A dare l’allarme sono state, nella mattina di venerdì, le addette alla pulizia. Sul posto sono intervenuti i referenti di Alea e la polizia. Presente anche la sezione scientifica della Questura, per accertare la presenza sul luogo di eventuali tracce o impronte capaci aiutare nell’individuazione dei responsabili.


CESENA: I dirigenti del Gruppo Orogel donano 1500 mascherine all’Ausl della Romagna | VIDEO Attualità

CESENA: I dirigenti del Gruppo Orogel donano 1500 mascherine all’Ausl della Romagna | VIDEO

1.500 mascherine con il logo dell’Ausl Romagna, sono state consegnate ai vertici dell’Ausl Romagna per essere utilizzate in occasione di incontri aziendali allo scopo di creare "spirito di squadra e senso di appartenenza". L'iniziativa arriva da parte dei dirigenti del Gruppo Orogel che hanno deciso di devolvere parte della propria retribuzione per donare mascherine con filtro, dotate di certificazione di qualità. “Vogliamo esprimere la nostra gratitudine a tutto il gruppo Orogel e in questa particolare occasione al gruppo dirigente dell’Azienda  - afferma  la Direzione generale dell’Ausl, Romagna - che ancora una volta si distingue per sensibilità e vicinanza  nei confronti della  sanità locale.” La donazione si aggiunge a quanto già fatto dalla azienda che, tramite la propria “Fondazione onlus Fruttadoro Orogel F.Or.”, ha donato per l’emergenza 500 mila euro all’Ospedale Maurizio Bufalini di Cesena per l’acquisto di macchinari e attrezzature necessari a rendere maggiormente funzionale e operativa il reparto di terapia intensiva; includendo anche le donazioni effettuate a favore della  Caritas e altri enti benefici  per iniziative di aiuto e sostegno ai più bisognosi Orogel ha effettuato donazioni per oltre 2 milioni di euro nel solo 2020.


EMILIA-ROMAGNA: Lotta alla cimice asiatica, buoni i primi risultati | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Lotta alla cimice asiatica, buoni i primi risultati | VIDEO

La minuscola vespa samurai è già in azione sul territorio dell’Emilia Romagna per combattere la cimice asiatica, l’insetto parassita responsabile di ingenti danni all’agricoltura, in primis la frutta. Sono infatti promettenti i primi riscontri delle indagini svolte dai tecnici del Servizio fitosanitario regionale, che hanno consentito di verificare sul campo dopo l’avvio nell’estate 2020 del programma regionale di lotta biologica, l’avvenuto insediamento nei siti di lancio dell’Emilia-Romagna di Trissolcus japonicus, questo il nome scientifico del piccolo insetto antagonista naturale della cimice. Un progetto, quello decollato nel giugno scorso con il “lancio” in un’azienda di Campogalliano (Modena) dei primi 110 esemplari di vespa samurai (100 femmine e 10 maschi), che finora ha consentito di liberare nell’ambiente circa 66 mila insetti utili mediante 300 “lanci” lungo i cosiddetti corridoi ecologici, dove la cimice depone le sue uova che vengono poi parassitizzate, e quindi rese innocue, dalla preziosa vespa. “Si tratta di un risultato molto importante- sottolinea l’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi- in quanto l’obiettivo del primo anno di lotta biologica alla cimice era proprio quello di permettere alla vespa samurai di insediarsi nel territorio regionale il più velocemente possibile, in modo da avviare quel processo di riequilibrio ecologico che dovrebbe dare respiro alla nostra frutticoltura”.    


RAVENNA: Scovata discarica abusiva di oltre 2mila metri quadrati, nei guai 56enne | FOTO Cronaca

RAVENNA: Scovata discarica abusiva di oltre 2mila metri quadrati, nei guai 56enne | FOTO

Nell’ambito di una attività di prevenzione del fenomeno della gestione illecita dei rifiuti, la Forestale di Ravenna, è  intervenuta nella frazione di Chiesuola, Comune di Russi, all’interno di un’area di 2000 metri quadri utilizzata come discarica. L'area presentava una recinzione perimetrale sulla quale erano stati applicati dei pannelli metallici ai fini di nascondere l’attività illecita. All’interno dell’ area i militari hanno trovato un’ingente quantità di rifiuti pericolosi e non (oggetti elettronici, televisori, frigoriferi, lavatrici e oltre 66 biciclette). Il titolare della discarica, un 56enne del forlivese, è stato sorpreso dai militari mentre era intento a maneggiare i rifiuti. Da quanto accertato, l’uomo esercitava un’attività di sgombero cantine e di locali, depositando il materiale all’interno di quella che era diventata una vera e propria discarica privata. L’area è stata sottoposta a sequestro penale ed il responsabile è stato deferito all’Autorità giudiziaria per realizzazione di una discarica senza autorizzazione.