Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FRANCESCA LEONI


EMILIA-ROMAGNA: Dal 1° ottobre tornano le limitazioni alla circolazione anti-smog | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Dal 1° ottobre tornano le limitazioni alla circolazione anti-smog | VIDEO

Con l’avvicinarsi dell’inverno si ripresenta il problema delle polveri sottili e dell’inquinamento. Dal prossimo primo ottobre, quindi, in Emilia-Romagna, tornano le limitazioni alla circolazione previste per la lotta allo smog nella stagione invernale. E' quanto stabilito da un'ordinanza firmata dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini.  Le misure saranno applicate in due passaggi diversi: da subito si confermano i blocchi già in vigore nella scorsa stagione. Nel dettaglio dal primo ottobre al 10 gennaio non potranno circolare i veicoli benzina pre-euro ed euro 1, diesel fino a euro 3 compreso, cicli e motocicli pre-euro,  nei 31 Comuni del Pair 2020: quelli con più di 30.000 abitanti e l'agglomerato urbano di Bologna. Le misure si applicano dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 18,30 e nelle domeniche ecologiche, che saranno 2 al mese, stabilite con ordinanza dei sindaci. Dal primo ottobre al 31 marzo 2021, ancora, è in vigore lo stop all'utilizzo di caminetti aperti e delle stufe a legna o pellet per il riscaldamento domestico di classe 1 e 2 stelle negli immobili civili in cui è presente un sistema alternativo di riscaldamento domestico, che si trovino in tutto il territorio regionale sotto i 300 metri di altitudine. Scattano, inoltre, le "misure emergenziali" quando si supera il limite di PM10 per 3 giorni consecutivi. In questo caso, si applica una serie di misure aggiuntive dal giorno seguente a quello di controllo compreso.


FORLI’: Rapina in villa, banda armata tiene in ostaggio l’intera famiglia Cronaca

FORLI’: Rapina in villa, banda armata tiene in ostaggio l’intera famiglia

Sono entrati in casa con pistole e volto travisato da passamontagna e hanno minacciato l’intera famiglia: padre, madre e tre figli. È successo giovedì, intorno alle 22, in una villa tra Forlì e Forlimpopoli. Da quanto si legge sul Corriere di Romagna, quattro o cinque persone, apparentemente straniere, sono riuscite ad entrare nell’abitazione di un imprenditore, con le armi ben in mostra. I componenti del nucleo familiare sono stati bloccati e portati al piano superiore dove sono stati chiusi in una stanza, mentre altri membri della banda hanno iniziato la loro razzia. Rubati 10mila euro, ma anche orologi preziosi e gioielli, per un bottino che potrebbe aggirarsi intorno a 30mila euro. Una volta finita la razziata i malviventi si sono dati alla fuga, ma prima di abbandonare la casa hanno sottratto documenti e telefoni cellulari ai proprietari. Dopo qualche minuto di choc i titolari della casa sono riusciti a dare l’allarme alle forze dell’ordine. Indagano i Carabinieri.


SAVIGNANO SUL RUBICONE: Taglio del nastro per la 29° edizione del Si Fest | VIDEO Attualità

SAVIGNANO SUL RUBICONE: Taglio del nastro per la 29° edizione del Si Fest | VIDEO

La fotografia che racconta, emoziona, narra e denuncia ma soprattutto che unisce. A fronte delle difficoltà del periodo storico in atto, Savignano Immagini, o meglio il Si Fest, ha voluto esserci, per questa 29° edizione, con mostre, incontri, workshop e eventi. Un taglio del nastro, avvenuto lo scorso venerdì, che punta lo sguardo verso il trentennale che ospiterà a Savignano la rete dei festival.  La grande novità di quest’anno è l’apertura di tutte le mostre in programma, a ingresso gratuito. Non poteva mancare  l'assegnazione del 19° Premio Pesaresi per la fotografia contemporanea che quest’anno è andato a Giulia Gatti, marchigiana, classe 1995. Il programma come sempre è stato fitto di incontri, workshop, un’area dedicata all’editoria indipendente e alle librerie specializzate, e infine non potevano mancare le letture dei portfolio che rappresentano  l’offerta di un festival da sempre votato alla sperimentazione. Infine il Si Fest Off, dedicato ai fotografi emergenti e ai progetti anticonvenzionali, con una ricognizione fotografica del lockdown a cura del collettivo Cesura. Le mostre rimarranno aperte per i prossimi due weekend sempre a ingresso gratuito. Tutte le informazioni sul programma sono disponibili sul sito www.sifest.it.


FORLI’: Unieuro, divulgati i risultati del primo semestre, ricavi in crescita (+1,8%) | VIDEO Economia

FORLI’: Unieuro, divulgati i risultati del primo semestre, ricavi in crescita (+1,8%) | VIDEO

Non si ferma Unieuro. L’azienda attiva nella distribuzione di elettronica di consumo ed elettrodomestici in tutto il territorio nazionale, con sede a Forli, ha registrato nei primi sei mesi del 2020 un incasso da record. Il secondo trimestre dell’anno, infatti, ha raggiunto numeri estremamente positivi, arrivando quota 1.079 milioni di Euro rispetto ai 1.059,5 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, ossia un  +1,8%. Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi giovedì sotto la presidenza di Stefano Meloni, ha esaminato i ricavi consolidati preliminari e alcuni risultati preliminari del semestre chiuso al 31 agosto 2020, non ancora sottoposti a revisione contabile. La performance è ancor più rilevante alla luce degli impatti sul primo trimestre del Covid-19, che aveva comportato una significativa flessione in termini di fatturato. In particolare, il trimestre giugno-agosto ha registrato la performance a doppia cifra del canale Retail, il più importante in termini di ricavi e marginalità, tale da recuperare oltre un terzo dei mancati ricavi di canale del primo trimestre. La crescita dell’Online è stata nuovamente molto sostenuta, ma in decelerazione rispetto al primo trimestre sull’onda della normalizzazione del business. Dal punto di vista merceologico, il comparto Grey (telefonia, tablet, IT) ha registrato un incremento prossimo al 20% grazie al perdurare dei positivi trend d’acquisto legati a smart working, e-learning e comunicazione.


FORLÌ: 'Paradise', da mesi Covid hotel, “tra gli ospiti molti giovani e badanti” | VIDEO Attualità

FORLÌ: 'Paradise', da mesi Covid hotel, “tra gli ospiti molti giovani e badanti” | VIDEO

Si trova proprio davanti all’Aeroporto Ridofli di Forlì, l’Hotel Paradise Airport, che da mesi ospita i pazienti Covid in quarantena. La particolarità di questa struttura è l’entrata laterale che permette l’accesso direttamente alle stanze senza dover passare dalla reception. La struttura che vede un gran flusso di ospiti, dopo un momento in cui aveva solo qualche persona, si trova attualmente piena. Le spese vengono pagate direttamente dall’Asl. Gli ambienti esterni sono costantemente igienizzati, cosi come le stanze dopo l’uso, hotel segue uno stretto protocollo di sicurezza.


RIMINI: Continuava ad esercitare nonostante l’ordinanza di chiusura, attività ricettiva multata Cronaca

RIMINI: Continuava ad esercitare nonostante l’ordinanza di chiusura, attività ricettiva multata

Aveva già subito un controllo esattamente un anno fa, per il quale aveva dovuto chiudere l'attività. Un’esperienza che non è bastata al titolare di un albergo di Rimini Nord che, dopo aver riaperto i battenti nel 2020, sfruttando la presentazione di una nuova SCIA, è andato incontro ad altre violazioni. Il controllo, fatto a metà del mese di agosto dagli agenti della Polizia Locale di Rimini, insieme ai Carabinieri e al personale ASL di Rimini, si è reso necessario a seguito di numerose segnalazioni da parte dei turisti. La  struttura ricettiva in questione era già conosciuta dagli organi di polizia, per precedenti problemi registrati in contrasto con le norme essenziali che regolano l'attività  alberghiera. L’assenza dei requisiti minimi, nonché di quelli previsti per la gestione di un 3 stelle, ha fatto scattare sanzioni per un totale di 12mila euro, oltre all’ordinanza di divieto di prosecuzione dell'attività ricettiva. 


FORLI’: Aeroporto a un passo dalla riapertura, certificato di “Handling” in arrivo | VIDEO Attualità

FORLI’: Aeroporto a un passo dalla riapertura, certificato di “Handling” in arrivo | VIDEO

Lobiettivo di riaprire entro fine ottobre diventa sempre più una realtà per l’Aeroporto “Luigi Ridolfi” di Forlì.  Nello specifico la data prevista è il 28 ottobre, ossia tra un mese e mezzo. Come si legge sul Corriere di Romagna arriverà entro metà ottobre, invece, il documento che permetterà all’aeroporto di  far atterrare non solo voli di Stato e trasferimenti tecnici di mezzi con equipaggio, come sta già accadeno, ma anche i passeggeri. Il tanto atteso certificato di “Handling”,  autorizza tutto l’insieme dei servizi destinati all’assistenza a terra degli aeromobili e dei passeggeri. Servizi che vanno dall’imbarco e sbarco delle persone e delle merci. Si è svolta i giorni scorsi, infatti, all’interno del Ridolfi la riunione del Comitato di sicurezza aeroportuale coordinato dalla direzione Enac di Bologna, i componenti dell’organismo che riunisce gli enti statali con competenze nella gestione degli aeroporti hanno eseguito un’ispezione allo scalo accompagnati dallo staff di “FA srl”,  per fare il punto sullo stato di sviluppo dei lavori. Tra un paio di settimane ci sarà una nuova riunione del Comitato di sicurezza per verificare l’avanzamento delle procedure che porteranno al rilascio del Certificato di handling. Intanto in aeroporto si continua a lavorare per far si che la struttura si apronta per accogliere i passeggeri e i primi voli che dovrebbero arrivare già a dicembre.