Guarda Teleromagna canale 14

FRANCESCA LEONI


EMILIA-  ROMAGNA: La stagione sciistica non parte per mancanza di neve- FOTO Attualità

EMILIA- ROMAGNA: La stagione sciistica non parte per mancanza di neve- FOTO

La neve non c'è e la stagione non parte. In Emilia-Romagna l’ultima nevicata registrata risale al 22 Novembre e quindi  molti comparti sciistici della nostra regione non hanno potuto, ad oggi, avviare l’attività sciistica a causa della totale assenza di neve, altre lo hanno fatto ma in modo parziale. "La Regione dovrebbe quindi istituire con urgenza un tavolo di crisi finalizzato al riconoscimento dello stato di calamità naturale volto ad attenuare gli ingenti danni che stanno subendo le stazioni sciistiche della Regione ad oggi ancora inattive a causa della mancata presenza di neve”. A chiederlo è Gabriele Delmonte  di Lega Nord, in una interrogazione alla Giunta in cui sottolinea che “la situazione è estremamente grave e rischia di peggiorare con il passare delle settimane”, dal momento che “dal punto di vista meteorologico non ci sono previsioni ottimistiche, tanto che le temperature risultano anomale” e “ad oggi, non ci sono le condizioni per avviare nemmeno l’innevamento artificiale”. 


CESENATICO: Vigilessa investita mente faceva attraversare i bambini Cronaca

CESENATICO: Vigilessa investita mente faceva attraversare i bambini

Una vigilessa di 36 anni è stata investita da un’auto mentre stava regolando il traffico per l’attraversamento davanti ad una scuola. Il fatto è accaduto attorno alle 12,30 di ieri a Cesenatico. L’agente si trovava in mezzo alla strada per motivi di servizio e stava impartendo l’alt alle auto, per permettere l’attraversamento di alcuni passanti soprattutto bambini appena usciti da scuola elementare. Secondo una prima ricostruzione all'Alt della vigilessa si è fermata  una Volkwagen Passat ma da dietro è giunta una seconda macchina, una Peugeot, guidata da un 59enne di Cesenatico, che ha violentemente tamponato la macchina ferma alle strisce pedonale che a sua volta è stato  sbalzato in avanti investendo  la vigilessa. La donna è finita rovinosamente a terra.  Sul posto sono intervenute le ambulanze del 118. La vigilessa, trasportata all'ospedale di Cesena,  ha riportato ferite e traumi alle gambe e alle braccia, per una decina di giorni di prognosi. Lievi ferite anche per il 33enne che si trovava nel veicolo tamponato.


CESENA: Turismo, cosa cambia dopo di attentati di Parigi- VIDEO Attualità

CESENA: Turismo, cosa cambia dopo di attentati di Parigi- VIDEO

Destinazioni più sicure e meno sicure- Gli attentati di Parigi ma anche gli altri episodi di terrorismo internazionale hanno cambiato le abitudini dei viaggiatori che hanno dirottato le loro attenzioni verso altre mete. C'è così una riscoperta di alcuni luoghi che tornano in auge.  


FORESTE CASENTINESI: Attenzione al procione- FOTO Attualità

FORESTE CASENTINESI: Attenzione al procione- FOTO

A seguito di segnalazioni e ritrovamenti è ormai accertata la presenza nel territorio casentinese di alcuni esemplari di procione (Procyon lotor). L'emergenza è stata rilevata dal Coordinamento Territoriale per l'Ambiente del Corpo Forestale dello Stato ed è stata affrontata dal personale del Parco nazionale che ha ritenuto opportuno dare anzitutto una corretta informazione sulla specie agli abitanti del territorio. Perché un'emergenza? Il procione non è una specie propria dei nostri territori. E' originaria del Nord America e può essere a tutti gli effetti considerata "esotica". Inoltre è stato recentemente inserito dalla Commissione Europea nell'Elenco di specie esotiche invasive di rilevanza unionale, per cui è imposto ad ogni stato membro di evitare con oggi mezzo che questa specie sia presente in stato di naturale libertà. Come è arrivato da noi? A questa domanda non riusciamo - per ora - a dare risposte precise. L'ipotesi più probabile è che ci sia stata una fuga accidentale di alcuni esemplari detenuti in cattività. I procioni inoltre sono animali opportunisti e tendono a vivere in prossimità  di case, colture, allevamenti, dove possono cercare in maniera più semplice il cibo. Si raccomanda a tutte le persone che avvistano i procioni di evitare assolutamente di avvicinarli (sono anche mordaci se messi alle strette!) e di segnalare immediatamente la presenza ai numeri 0575. 582706 - 0575. 503038 ore ufficio; mail: infosede@pnfc.it - cta.pratovecchio@corpoforestale.it. Il personale del Parco nazionale, in collaborazioni con le Istituzioni che hanno competenza all'esterno dei territori del Parco, sta mettendo in atto un piano di monitoraggio che permetterà di capire qual è la reale entità del problema per affrontare la situazione nel miglior modo possibile.  



FORLÌ: Si è spento nella notte Franco Rusticali - FOTO Cronaca

FORLÌ: Si è spento nella notte Franco Rusticali - FOTO

L'ex sindaco di Forlì, Franco Rusticali, è deceduto nella notte tra ieri e oggi. Rusticali, 77 anni, uomo politico e cardiologi di professione era ricoverato già da qualche giorno all'ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì per problemi di salute.  Sindaco di Forlì, succedendo a Sauro Sedioli, per due mandati consecutivi, dal 1995 al 2004, prima con il Partito democratico della sinistra e poi con i Democratici di sinistra.  Dopo la carica di sindaco è stato presidente Seaf, la società che gestisce l'aeroporto di Forlì, ma si è dimesso dopo pochi mesi. Negli ultimi anni si è impegnato come presidente della Fondazione cardiologica Miriam Zito Sacco. Così lo ricorda Marco di Maio in una nota di cordoglio: " È stato prima consigliere comunale e poi sindaco dal 1995 al 2004, sicuro protagonista dello sviluppo locale degli anni '90. La sua azione ha concorso in maniera importante alla crescita del territorio con realizzazioni e progetti di cui ancora oggi beneficiamo. Di grande rilievo la sua attività di medico cardiologo, che lo hanno fatto apprezzare da una vasta parte di popolazione. Alla moglie, a tutta la famiglia i e a tutti gli amici, i sentimenti di vicinanza e cordoglio."


FORLÌ-CESENA: Diffusi dalla CCIAA i dati dell'economia provinciale- VIDEO Economia

FORLÌ-CESENA: Diffusi dalla CCIAA i dati dell'economia provinciale- VIDEO

L'osservatorio congiunturale  della camera di Commercio di Forlì- Cesena ha diffuso i dati aggiornati sull'economia del territorio. Attualmente lo scenario internazionale è caratterizzato da una frenata del commercio dovuto al rallentamento dei Paesi emergenti. Altri fattori di rischio sono costituiti dal terrorismo, dalle crescenti divisioni europee. Nonostante lo scenario esterno stenti ancora a stabilizzarsi i segnali di miglioramento nelle imprese manifatturiere della nostra provincia  e delle nostre esportazioni confermano la tendenza economica positiva in atto. Il tessuto imprenditoriale provinciale, con 38.021 imprese attive, risulta in diminuzione rispetto allo scorso anno dell’1,1%. Il 94,4% del sistema imprenditoriale provinciale è costituito da imprese con meno di 10 addetti.  Il comparto avicolo è risultato in lieve flessione ‑1,8%,. Complessivamente la consistenza delle imprese agricole attive  è risultata in calo dell’1,7%, rispetto ad analogo periodo del 2014.  Per il settore delle costruzioni, si registra una flessione nel numero delle imprese attive, pari a ‑3,4% . Riguardo al commercio al dettaglio, si riscontra una flessione delle vendite nel comparto alimentare (-3,3%), nella piccola distribuzione (-2,1%) e nella media distribuzione (-1,2%); positive, invece, le performance nel comparto “non alimentare” (+0,5%), grande distribuzione (+3,2%) e ipermercati (+1,1%). Si conferma nettamente positiva la performance del commercio con l’estero nei primi nove mesi del 2015: +6,9% nel complesso delle esportazioni. Le esportazioni verso i Paesi dell’UE crescono dell’8,7%. Le importazioni provinciali, nel complesso, registrano un incremento del 5,9%.