Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FRANCESCA LEONI


EMILIA-ROMAGNA: Lotta agl’incendi boschivi, attivata la Campagna AIB | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Lotta agl’incendi boschivi, attivata la Campagna AIB | VIDEO

Il caldo e la siccità mettono più a rischio i nostri boschi. Anche quest’anno dal 6 luglio al 6 settembre è attiva la Campagna AIB (anti incendio boschivo)  2020. La lotta attiva agli incendi è finalizzata a garantire l'incolumità, la sicurezza della popolazione e la salvaguardia dell'ambiente. Il Sistema di Protezione Civile si è quindi organizzato per assicurare questo servizio nonostante l’emergenza sanitaria in corso, mettendo in campo risorse, mezzi e materiali nel rispetto delle misure di sicurezza. Nel territorio romagnolo, un ruolo significativo di coordinamento nelle province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna è svolto dal Servizio Area Romagna dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, che nell'ambito dei Tavoli di Coordinamento territoriali con Prefetture, Comandi provinciali dei Vigili del Fuoco, Carabinieri Forestali, Unioni dei Comuni, Coordinamenti provinciali del Volontariato di Protezione civile e altri Enti in base alle specificità, ha portato alla definizione dei documenti che costituiscono specificazioni territoriali del modello d’intervento regionale, mettendo in sinergia tutti i soggetti per fronteggiare l’emergenza incendi. Nell’ambito della provincia di Forlì-Cesena, dal 20 luglio al 26 agosto, i Vigili del Fuoco, oltre a potenziare il proprio personale rendendo operativa dalle ore 8 alle 20 una squadra boschiva aggiuntiva, possono contare sul supporto di circa 90 volontari AIB formati, che svolgono un servizio di avvistamento fisso e mobile, oltre all’attività di logistica, bonifica e sorveglianza in caso di incendio.    


FORLI’: Comune, presentato il nuovo Regolamento di Polizia Urbana | VIDEO Attualità

FORLI’: Comune, presentato il nuovo Regolamento di Polizia Urbana | VIDEO

Un nuovo regolamento di Polizia Urbana e di civile convivenza che disciplina i comportamenti e le attività che si svolgono nel territorio comunale di Forlì. Un documento che va a toccare i vari aspetti della convivenza urbana e civile dei cittadini con l’obiettivo di salvaguardare la sicurezza e il decoro.


CESENA: A Villa Silvia parte la 1° edizione di “Fu Me” Festival | VIDEO Attualità

CESENA: A Villa Silvia parte la 1° edizione di “Fu Me” Festival | VIDEO

Tre giorni  di incontri, spettacoli e musica con al centro le tematiche che più scaldano l’opinione pubblica: storie di donne, storie di resistenza, storie di (il)legalità. E’ quanto accadrà nel parco di Villa Silvia Carducci, a Cesena, venerdì 31 luglio, sabato 1 e domenica 2 agosto nell’ambito del festival  “FU ME – Creare memorie, costruire futuri” di Alchemico Tre. Si comincia venerdì 31 luglio, alle 19,30, con una serata tutta in rosa dedicata alle Storie di donne. A introdurre il Festival sarà la Presidentessa dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Emma Petitti, Assessora uscente alle pari opportunità, politica da sempre attenta ai diritti civili e alla coesione sarà in dialogo, che dialogherà con Simona Ghizzoni, fotografa, artista visuale a attivista. Un incontro pensato per raccontare del corpo e dell’immagine della donna nella società e delle politiche della ragione su temi come la violenza sulle donne e la parità di genere. Arte e politica in dialogo tra loro. A seguire, 21,30, musica, cronaca e poesia con Valeria Perdonò che, accompagnata dal cantautore Marco Sforza, racconterà storie di donne, passate e presenti, in cui troppo spesso la violenza viene confusa con il “troppo amore”. Sabato 1° agosto invece sarà tempo di Resistenza. A partire dalle 19,30 il Centro per la Pace di Cesena e l'Associazione DEINA condivideranno con la platea il loro lavoro su memoria e resistenza e in particolare del progetto “Promemoria Auschwitz”. Un viaggio fisico rivolto a ragazze e ragazzi di tutta Italia lungo i confini d'Europa, affinché la memoria del ‘900 europeo diventi un filtro per guardare il presente e immaginare il futuro, facendo i conti con la responsabilità delle nostre scelte quotidiane alla ricerca di un senso di giustizia comune. A seguire lo spettacolo di Giulia Viana e Giacomo Ferraù “Le rotaie della memoria”, un monologo sulla Vita di Albino Calletti, Capitano Bruno. La notte di sabato 1 agosto a Lizzano si scalderà con il repertorio di Enrico Farnedi e Lodo Guenzi dello Stato Sociale con “Canzoni resistenti”, un concerto (pensato appositamente per il FU ME) che ricorderà, racconterà e a tratti celebrerà l’epopea della Resistenza. La tre giorni sotto le stelle si concluderà domenica 2 agosto con “Storie di (il)legalità. La serata avrà inizio alle 20,40 con il racconto di Franco Ronconi, presidente dell’Associazione Libera contro le mafie, e dei giovani volontari che si concentreranno sulla presenza delle mafie nel nostro territorio tra dati e testimonianze ricordando la storia di Giuseppe Letizia, ucciso per mafia a 13 anni per aver assistito all’omicidio di Placido Rizzotto. Alle 21,30 il sipario si leverà su Tindaro Granata e sullo spettacolo travolgente “Antropolaroid”. Spettacolo pluripremiato che arriva per la prima volta a Cesena. Tindaro Granata, accompagnato solo da una sedia, un lenzuolo e un maglioncino, ripercorrerà gli episodi salienti della propria saga familiare, dai primi del '900 fino ai giorni nostri. Alle 23,20 il rapper ravennate Lanfranco Vicari alias Moder, presenterà a FU ME il suo ultimo lavoro solista “Ci sentiamo poi”, un disco dove ogni pezzo è una Polaroid, uno scatto di vita per raccontare “la nebbia, gli occhi grigi della provincia, i pub, la vita che ti ricorda che hai un debito da pagare”. Nel rispetto delle normative COVID-19, verrà proposto in prevendita con ticketing online un biglietto unico a serata, al prezzo di 7 euro. Sarà anche possibile l'acquisto in loco, il giorno stesso dell'evento dalle 19,30, con intero a 12 euro e ridotto a 7 euro (under 30 e possessori di carta CCR, soci Libera contro le Mafie). Per info prenotazioni www.alchemicotre.com – info@alchemicotre.com. FU ME è anche su Facebook e su Instagram.    


CERVIA: Polizia Locale e carabinieri di Lodi arrestano narcotrafficante Cronaca

CERVIA: Polizia Locale e carabinieri di Lodi arrestano narcotrafficante

Sono state fondamentali le telecamere di lettura targhe istallate su tutti gli accessi alla città, nell’ operazione che ha visto la collaborazione tra  la Polizia Locale di Cervia e i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lodi, che ha condotto all' arresto di un narcotrafficante stanziante a Cervia su cui gravava un ordine di cattura. Nel mirino dei militari un ingente traffico di cocaina e marjuana. Le ricerche effettuate dal personale della Polizia Locale cervese, hanno permesso di individuare gli spostamenti di un veicolo in uso al soggetto ricercato. Nei giorni scorsi è scattato, quindi, l’appostamento, effettuato da una squadra del Nucleo Operativo di Lodi con l’ausilio del personale della Polizia Locale di Cervia, che grazie alla tecnologia ha permesso di intercettare il veicolo. A bordo era presente il soggetto ricercato, che è immediatamente stato arrestato e condotto nella locale Casa Circondariale.


CESENA: Nuovo ospedale, riparte il percorso per la realizzazione | VIDEO Attualità

CESENA: Nuovo ospedale, riparte il percorso per la realizzazione | VIDEO

Si va avanti con la realizzazione del nuovo ospedale di Cesena. Dopo il periodo di fermo dovuto alla pandemia, l’iter per la realizzazione è ripreso. E’ quanto confermato dall’assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, in visita, al Bufalini per portare il ringraziamento di tutta la comunità agli operatori sanitari che con grande impegno e professionalità sono stati impegnati nella lotta al Covid-19. Donini, è stato accompagnato dal sindaco  Lattuca, dal direttore generale Tiziano Carradori e dal direttore sanitario del Bufalini, Carlo Lusenti. Un’occasione anche per fare il punto sulla situazione del nuovo ospedale. Secondo quanto anticipato, il prossimo passo sarà l’aggiudicazione definitiva, probabilmente entro settembre, del bando di gara per l’affidamento dei servizi di architettura, ingegneria e geologia, la progettazione di fattibilità esecutiva e il coordinamento alla sicurezza. Dopo la formulazione, il 16 gennaio scorso da parte della commissione giudicatrice, della graduatoria provvisoria delle imprese che hanno risposto al bando, allo stato attuale, si stanno completando le procedure di verifica previste dalla normativa in materia di appalti per poi procedere a formalizzare l’aggiudicazione. Lattuca ha spiegato come l’incontro con l’assessore Donini e con il direttore generale dell’Ausl Romagna sia avvenuto «dopo mesi non facili per tutti noi e per la nostra struttura ospedaliera». Il sindaco ha ricordato poi come nella costruzione del nuovo ospedale, che sarà il primo in Italia costruito dopo l’emergenza, la fase della progettazione sarà strategica perché «definirà non solo il contenitore ma anche i contenuti della nuova struttura».


CESENA: Arrestati a Palermo i 4 responsabili della rapina alla Banca di Romagna | VIDEO Attualità

CESENA: Arrestati a Palermo i 4 responsabili della rapina alla Banca di Romagna | VIDEO

Erano scappati con un bottino di 86mila euro, i 4 rapinatori che lo scorso 3 marzo, avevano messo a segno un colpo nella filiale cesenate della “Romagna Banca”. Venerdì  mattina, a Palermo, i Carabinieri della Compagnia di Cesena sono riusciti a individuare ed arrestare i malviventi. I quattro siciliani di 32,37,48 e 55 anni sono ritenuti responsabili, in concorso, di rapina aggravata e detenzione e porto illegale di arma comune da sparo. Ora si trovano in carcere a Palermo in esecuzione di un ordinanza di custodia cautelare emessa, dal GIP del Tribunale di Forlì, su analoga richiesta del Pubblico Ministero – Dott. Filippo Santangelo, che ha coordinato le indagini. I  carabinieri stanno facendo ulteriori indagini per capire se la banda ha effettuato altri colpi.


ROMAGNA: Start, approvato il bilancio 2019, utile per 93mila euro Attualità

ROMAGNA: Start, approvato il bilancio 2019, utile per 93mila euro

Approvato il bilancio 2019 di Start Romagna.  L’esercizio 2019, chiuso con un utile di 93.317 euro al netto delle imposte, migliora le previsioni che fissavano l’obiettivo ad un utile di 19.500 euro. Il valore della produzione è stato di 85.060.418 euro, con un incremento di 2.069.769 euro rispetto al 2018 (+2,5 %). I costi di produzione ammontano a 77.545.037 euro (+0,9%). I ricavi da prestazioni salgono a 70.755.578 euro, in crescita di oltre 2,1 milioni rispetto al 2018. La posizione finanziaria netta a fine 2019 risulta positiva (+2,3 milioni) in miglioramento rispetto al 2018 (990mila euro). Anche il rapporto indebitamento/MOL del 2019 (0,27) migliora rispetto all’anno precedente (0,87). Il 2019 ha concluso un triennio con 31,1 milioni di investimento sui bus, consolidando un processo di svecchiamento (47 inserimenti e 61 dismissioni con un investimento di 8,7 milioni sugli 11,4 totali) che avrà una forte accelerazione nel prossimo triennio. Altro obiettivo è salire considerevolmente dall’attuale quota del 69% di bus dotati di pedana per favorire l’accesso dei disabili (86% di quelli del servizio urbano). Il 2020 sarà l’anno della completa eliminazione dei mezzi Euro 2. 3,2 milioni di euro saranno investiti da Start Romagna nell’Information Technology, in larga parte nel 2020, con priorità a progetti relativi a nuovi sistemi di vendita, infomobilità, e videosorveglianza. Start Romagna intende sviluppare azioni che supportino il completamento del processo di introduzione di sistemi di Business Intelligence all’interno del contesto aziendale ed azioni che supportino la prosecuzione del processo di digitalizzazione. foto: Roberto Sacchetti - Presidente Start Romagna