Guarda Teleromagna canale 14

FRANCESCA LEONI


CESENA:  Omicidio al parco delle Vigne, Di Giacomo viene “lasciato” dal suo difensore Cronaca

CESENA: Omicidio al parco delle Vigne, Di Giacomo viene “lasciato” dal suo difensore

A distanza di circa una decina di giorni dall’interrogatorio in aula del suo assistito l’avvocato difensore di Giuseppe Di Giacomo, il 66enne che ha accoltellato il 49enne Davide Calbucci, ha rinunciato al mandato. Lo si legge sul Corriere di Romagna. Ora si prevede che venga chiesto un rinvio in quanto servirà tempo al nuovo legale per poter sostenere la prossima udienza nella quale si prevede che il 66enne sia ascoltato dai giudici. Sia da parte dell’imputato che del legale non c’è stata alcun tipo di comunicazione ufficiale che facciano luce sui motivi di questa rottura. Si pensa, però,che le cause possano essere attribuite al  comportamento processuale tenuto fino ad ora in aula da Di Giacomo o dal venir meno della fiducia tra assistito ed avvocato, laddove il secondo avrebbe voluto che l’imputato contribuisse economicamente al sostegno delle vittime dell’omicidio.


BOLOGNA: Francesco Ubertini è il nuovo presidente di Cineca Attualità

BOLOGNA: Francesco Ubertini è il nuovo presidente di Cineca

Il rettore dell'Alma Mater Studiorum - Università di Bologna, Francesco Ubertini, è il nuovo presidente di Cineca, il Consorzio interuniversitario. Ubertini, in carica per l'ateneo fino a fine ottobre, è stato nominato con decreto della ministra dell'Università e ricerca, Maria Cristina Messa. Il nuovo presidente ha ringraziato la ministra Messa per la fiducia e il suo predecessore, Eugenio di Sciascio e i membri del Cda. "Mi accingo a ricoprire questo nuovo incarico con passione ed entusiasmo, ben consapevole - ha detto Ubertini - del ruolo strategico assunto oggi dal Cineca sul piano nazionale e internazionale. Da un lato infatti ci sono i servizi digitali offerti agli enti consorziati che saranno sempre più cruciali anche in ottica del Pnrr, dall'altro c'è la rete di calcolo europea ad alte prestazioni, di cui il Cineca rappresenta uno snodo fondamentale grazie alla ormai prossima entrata in funzione del supercomputer Leonardo, che consentirà un rapido sviluppo di applicazioni scientifiche, industriali e del settore pubblico che spaziano dalla medicina personalizzata alla bioingegneria, dalle previsioni meteorologiche, alla scoperta di nuovi materiali, dalla progettazione di nuovi veicoli - ha concluso Ubertini - alle città intelligenti del futuro".


FORLI': I giovani di Fridays for Future si preparano allo sciopero del 24 settembre | VIDEO Attualità

FORLI': I giovani di Fridays for Future si preparano allo sciopero del 24 settembre | VIDEO

I giovani di Fridays for Future hanno inviato ai media e alla stampa una lettera indirizzata agli adulti. L'appello è quello alla mobilitazione LETTERA APERTA A VOI ADULTI, GIOVANI DI IERI di Fridays For Future Forlì Ogni generazione ha vissuto un periodo storico denso di sfide. In tanti tra voi, adulti di oggi, avete intrapreso battaglie per un mondo migliore e in tanti tra voi le portate avanti tutt'ora. Altri di voi, invece, si sono persi per strada, forse stanchi o rassegnati. Siete intorno a noi, nostri coetanei di qualche tempo fa. Siete i nostri professori, le nostre forze dell'ordine, i nostri politici. I nostri nonni, zii, genitori. Vi diciamo la verità: vi capiamo. Quando si diventa grandi e si vedono tante cose sbagliate, il mondo può iniziare a sembrare un posto più noioso e prevedibile, e si iniziano a guardare quasi con tenerezza i giovani che ancora credono di poter cambiare le cose. Oggi, al centro delle preoccupazioni di noi giovani, troneggia l'emergenza climatica. La nostra rabbia, paura e insofferenza di fronte alla crisi che avanza, ma anche la passione con la quale ci impegniamo, potrebbero forse apparire a molti di voi come un chiaro segno di gioventù, un indice di non ancora piena maturità, un non essersi ancora confrontati con la vita reale. Ecco, vogliamo parlarvi di questa specie di gioco delle parti: noi giovani non stiamo giocando a fare gli idealisti, e non possiamo permetterci che la battaglia per il clima diventi l'ennesima battaglia persa di un'altra generazione di giovani di belle speranze. Questa volta, cari nonni, cari zii e cari genitori, abbiamo bisogno di essere uniti. Noi giovani e voi adulti di questo paese, nostri ex coetanei. In questo momento storico, l'unità è fondamentale. Voi avete la saggezza di chi ne ha viste tante, noi l'entusiasmo di chi ne ha viste poche. Voi avete in mano il nostro paese, la politica, l'economia. Fate le leggi, votate, decidete per molti di noi, lavorate. Noi siamo in minoranza, voi siete in maggioranza. Nessuno si salva da solo, e il tempo è molto poco. Non sono tanti i momenti nella storia in cui ad ognuno è richiesto di scegliere da che parte stare. Con la catastrofe climatica in corso e le condizioni del pianeta in rapido peggioramento, con i prossimi anni che si prospettano decisivi per vincere o perdere questa battaglia epocale, questo è uno di quei momenti, e non è facile. Ma gli ideali e le speranze con cui vi scriviamo, ne siamo sicuri, hanno mosso tutti voi, adulti di oggi su cui poggia l'Italia intera. E speriamo possano tornare presto a farsi sentire, più forti che mai, nelle nostre città, a partire dal prossimo Sciopero Globale per il Clima del 24 settembre. Venite in piazza, lasciate il lavoro e gli impegni per una mattinata di gioia, di lotta e di speranza. Senza la pretesa di cambiare il mondo in un giorno, ma con la consapevolezza che quel giorno saremo dalla parte giusta, insieme. Il resto, poi, sarà Storia. Firmato: Le ragazze e i ragazzi di Fridays For Future   Foto e immagini d'archivio


BOLOGNA: Furti in negozi e in officina, la polizia individua una banda di ladri Cronaca

BOLOGNA: Furti in negozi e in officina, la polizia individua una banda di ladri

La Squadra Mobile della Questura di Bologna, ha eseguito ieri cinque misure cautelari dell'obbligo di dimora nel Comune, con divieto di allontanarsi dalla propria abitazione dalle 20.30 alle 7 del mattino, nei confronti di cinque giovani ritenuti responsabili di tre furti messi a segno in città e in provincia. Si tratta di un 26enne, un 21enne, un 25enne e un 22enne, tutti parenti di origine bosniaca, e di un 20enne nato in Sri Lanka, la loro 'base' era in zona Bolognina. La banda, secondo gli investigatori, ha derubato, tra gennaio e febbraio di quest'anno, un negozio di abbigliamento a Bologna, portando via capi firmati per un valore di 10mila euro, uno di biciclette da corsa a Zola Predosa e un'officina specializzata nella lavorazione dei metalli a Monteveglio: da qui hanno portato via 300 chili di bronzo. Bottini che, complessivamente, ammontavano a oltre 15mila euro. Grazie alle immagini catturate dai sistemi di videosorveglianza e alla vettura usata per i colpi, gli agenti hanno individuato i cinque.


FERRARA: Molesta 2 alunni, arrestato operatore scolastico Cronaca

FERRARA: Molesta 2 alunni, arrestato operatore scolastico

Un operatore scolastico di 37 anni è stato arrestato per violenza sessuale nei confronti di due ragazzini di 12 e 13 anni, a Ferrara. Per lui sono stati disposti i domiciliari e una misura interdittiva: i carabinieri hanno eseguito ieri l'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Vartan Giacomelli, dopo aver valutato, coordinati dalla Procura, le denunce dei genitori dei due minorenni, sentiti in audizioni protette. Il 37enne, impiegato in un istituto scolastico della città e che a quanto pare in alcune occasioni avrebbe fatto anche lezioni in aula, all'esterno del plesso scolastico, avrebbe avvicinato i due studenti e li avrebbe molestati.


BOLOGNA: Sono 8 i candidati per il dopo Merola Politica

BOLOGNA: Sono 8 i candidati per il dopo Merola

Sono otto i candidati per succedere a Bologna al sindaco Virginio Merola che termina i due mandati da primo cittadino. Alle prossime elezioni amministrative, fissate per il 3 e 4 ottobre, nel capoluogo dell'Emilia-Romagna si sfideranno Fabio Battistini scelto da Fratelli d'Italia, Lega, Forza Italia, Bologna ci piace e Popolo della famiglia; Matteo Lepore, assessore uscente e sostenuto da Pd, M5s, Coalizione civica, Europa verde, Volt-socialisti, Matteo Lepore sindaco e Anche tu Conti; Stefano Sermenghi appoggiato da Bfc e Italexit; Dora Palumbo per Sinistra Unita; Marta Collot per Potere al Popolo; Andrea Tosatto per il movimento 3V; Federico Bacchiocchi del Partito Comunista dei lavoratori e infine Luca Labanti del Movimento 24 agosto. Questo dunque il quadro generale dopo la presentazione oggi delle liste. Nel caso al primo turno nessun candidato ottenga il 50% più uno dei voti si andrà al ballottaggio il 17 e 18 ottobre. 


RIMINI: Aggredisce l''ex con il nuovo compagno e lo sfregia, arrestata Cronaca

RIMINI: Aggredisce l''ex con il nuovo compagno e lo sfregia, arrestata

Voleva che rimanesse uno sfregio permanente sul volto dell'ex compagno, il segno indelebile della fine della loro relazione e per questo motivo, una 24enne di origine romena il 5 agosto aveva organizzato un agguato con la complicità dell'attuale fidanzato, proprio sotto casa dell'ex, colpendolo più volte al volto e alla schiena con un taglierino. La coppia di aggressori era poi scappata lasciando l'uomo ferito. Dopo un'indagine, venerdì pomeriggio gli investigatori della squadra mobile di Rimini hanno arrestato la ragazza e il complice, un uomo di 37 anni riminese, dando esecuzione all'ordinanza cautelare, conducendo entrambi in carcere. Dalla ricostruzione dei fatti della Mobile, è emerso come la sera dell'aggressione la vittima, l'ex compagno della romena, un 39enne di Rimini, dopo aver discusso con la ragazza era stato inseguito in strada e colpito più volte alla schiena e al volto con un'arma da taglio, prima di riuscire a fuggire e a raggiungere la Questura. Secondo le indagini la coppia sarebbe anche responsabile di una successiva aggressione avvenuta il 16 agosto ai danni di un 50enne di Riccione, vecchia conoscenza della ragazza.