Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FULVIO ZAPPATORE



RAVENNA: Bimbo annegato a Mirabilandia, 6 persone rinviate a giudizio per omicidio colposo | VIDEO Cronaca

RAVENNA: Bimbo annegato a Mirabilandia, 6 persone rinviate a giudizio per omicidio colposo | VIDEO

Il giudice per le indagini preliminari ha disposto il rinvio a giudizio per sei persone accusate di omicidio colposo nel caso della morte di un bambino di 4 anni, Edoardo Bassani di Castrocaro, annegato il 19 giugno 2019 presso la piscina di Mirabilandia. Si tratta del bagnino, un cesenate all’epoca appena maggiorenne, del coordinatore del servizio di salvataggio, del responsabile della sicurezza e di uno dei dirigenti del parco divertimenti. Assieme a loro anche i due genitori del bambino. Secondo l’autopsia Edoardo è morto per “asfissia meccanica da annegamento”. Il piccolo si era allontanato dai genitori, che l’avevano perso di vista per alcuni minuti, ed era finito in un punto della piscina nel quale l’acqua era troppo profonda. E’ stato notato, riverso a testa in giù, da un altro bagnante. Vani i tentativi di rianimarlo. Il processo inizierà a settembre presso il Tribunale di Ravenna. (foto di archivio)


CESENA: Entrano nel vivo i lavori per le Tre Piazze e il Viadotto Kennedy | VIDEO Attualità

CESENA: Entrano nel vivo i lavori per le Tre Piazze e il Viadotto Kennedy | VIDEO

Sono entrati nel vivo ieri a Cesena due cantieri fondamentali per lo sviluppo della città. Quello del viadotto Kennedy e quello delle Tre Piazze. E’ il progetto di riqualificazione urbana più importante degli ultimi anni, destinato a cambiare radicalmente l’immagine del centro cittadino. Parliamo del cantiere delle Tre Piazze a Cesena che lunedì ha preso ufficialmente il via. Un intervento da 3,3 milioni di euro che riguarderà piazza Almerici, piazza Bufalini e piazza Fabbri ma che, per esigenze di spazio, è stato diviso in blocchi. Per il momento sono state transennate solo due aree, una tra corso Mazzini e Palazzo del Ridotto, l’altra all’altezza di Vicolo Masini. La prima parte dei lavori prevede l’allacciamento del cantiere alla rete fognaria, poi si procederà allo sbancamento della pavimentazione, con uno scavo di 80 cm di profondità. Più avanzato lo stato dei lavori per quanto riguarda il viadotto Kennedy che è stato chiuso al traffico per procedere alla demolizione delle travi in acciaio. Quelle nuove verranno ricollocate in estate, approfittando della riduzione della mole di traffico cittadino. A luglio è prevista la posa del calcestruzzo, ad agosto la stesura dell’asfalto, a settembre la riapertura. Più lunghi i tempi di realizzazione per quanto riguarda le tre piazze, il progetto prevede 22 mesi di lavori. Ad aggiornare costantemente la cittadinanza sulla tabella di marcia ci sarà uno schermo a led che verrà installato in prossimità di piazza Almerici


ROMAGNA: Alunni positivi al covid, 24 classi in quarantena dopo il ritorno a scuola Cronaca

ROMAGNA: Alunni positivi al covid, 24 classi in quarantena dopo il ritorno a scuola

24 classi del territorio romagnolo tra nidi, scuole materne, elementari e medie sono state messe in quarantena a causa di una o più positività al covid-19. La giornata di lunedì da una parte ha visto quindi il ritorno in presenza delle scuole superiori, dall’altra diverse centinai di giovani studenti che sono stati nuovamente costretti a tornare a casa. La notizia compare questa mattina sulla stampa locale. Nel dettaglio sono 12 le classi del territorio forlivese messe in quarantena, 8 nella provincia di Rimini e 4 nel Cesenate. Per il momento non si segnalano casi nella provincia di Ravenna. La chiusura è stata imposta dal nuovo decreto regionale, che stabilisce che, laddove si riscontri un positivo, tutta la classe e relativi insegnanti debbano essere messi in quarantena preventiva per 14 giorni. (immagine di archivio)


FORLI': Scontro auto-bici, muore 85enne | VIDEO Cronaca

FORLI': Scontro auto-bici, muore 85enne | VIDEO

Incidente mortale, poco prima delle 17 di domenica in viale dell'Appennino in zona Ca' Ossi a Forlì. A quanto si è appreso, a perdere la vita - in uno scontro tra un'auto e una bicicletta all'altezza del civico 313 all'incrocio con via Ribolle - è stato un uomo di 85 anni. Nel sinistro l'anziano, in sella alla sua bici, sarebbe rimasto bloccato sotto le ruote del veicolo. Sul posto sono giunti i soccorritori del 118 con una ambulanza e un elicottero da Ravenna oltre ai vigili del fuoco e alla polizia stradale. Vani i tentativi dei soccorritori di salvare l'85enne. L' anziano ciclista, vittima dell'incidente si chiamava Romano Nannini. E' stato travolto da un'auto, mentre, tentava di attraversare Viale dell'Appennino, una delle trafficate arterie che portano verso il centro storico cittadino. Secondo una prima ricostruzione, l'85enne in sella ad una mountain bike a trazione elettrica, provenendo da una via laterale ha attraversato il viale venendo centrato da una Bmw condotta da un forlivese 55enne con accanto la moglie. L'urto è stato violentissimo e non ha dato scampo all'anziano, finito incastrato sotto all'auto. La sua morte è stata praticamente istantanea. Sul posto si è recato anche l'elicottero di Elisoccorso, ma è stato fatto rientrare quando i soccorritori del 118 hanno costatato il decesso. Sul posto anche i vigili del fuoco per recuperare il corpo e la polizia stradale per i rilievi di legge e regolare il traffico.


SPAGNA: Aggressione in carcere, Igor il Russo manda 5 persone all'ospedale Cronaca

SPAGNA: Aggressione in carcere, Igor il Russo manda 5 persone all'ospedale

Norbert Feher, conosciuto anche come Igor 'il russo', ha tentato di ferire un funzionario della prigione di Duenas, dove è detenuto, colpendolo con due piastrelle prese dal bagno della cella e ha mandato in ospedale cinque persone, operatori carcerari, per evitare di essere trasferito a Zuera (Saragozza) dove domani inizia il processo per il triplice omicidio commesso nella zona di Teruel, a dicembre 2017. L'aggressione da parte del killer è raccontata dal sito di informazione Lacomarca.net. Feher, serbo di 40 anni, venne arrestato in Spagna al termine di una latitanza di otto mesi, dopo i due omicidi commessi l'1 e l'8 aprile nelle province di Bologna e Ferrara, per cui è stato condannato all'ergastolo in appello. Prima di essere preso, uccise in Spagna due agenti della Guardia Civil e un allevatore. Sempre in Spagna ferì gravemente altre due persone, crimine per cui è già stato processato e condannato a 21 anni. La Comarca racconta che i cinque aggrediti sono stati portati in ospedale con ferite di varia entità, nessuna grave. Quando sono arrivati alla cella per trasferirlo, Igor avrebbe detto di voler "portare via" chiunque fosse entrato nella stanza. Per proteggersi indossava 'un'armatura', vari abiti uno sopra l'altro e riviste sotto i vestiti. Alla fine il personale del carcere è riuscito a portarlo dove un reparto speciale della Guardia Civil lo attendeva per il trasferimento.


FAENZA: Omicidio Fabbri, la figlia Arianna inaugura "il giardino di Ilenia" | FOTO Attualità

FAENZA: Omicidio Fabbri, la figlia Arianna inaugura "il giardino di Ilenia" | FOTO

Una 'striscia di verde', poco distante dall'abitazione dove è stata uccisa, con al centro una panchina rossa e due scarpette di ceramica, altrettanto rosse e lì a fianco un melograno e una quercia da sughero, pianta da lei amata: è nato a Faenza 'Il giardino di Ilenia', piccola area - inaugurata oggi in via Corbara - dedicata a Ilenia Fabbri assassinata, lo scorso febbraio, nella cittadina romagnola. Delitto per cui sono stati arrestati l'ex marito Claudio Nanni accusato di esser il mandante dell'omicidio e il sicario, reo confesso, Pierluigi Barbieri. La possibilità di risistemare il giardino, intitolato alla memoria della 46enne, era stata avanzata al Comune di Faenza da un'amica di Ilenia, che aveva chiesto di poter dipingere di rosso una panchina in suo ricordo per sensibilizzare la comunità sulla violenza nei confronti delle donne. Poi, per volontà del compagno di Ilenia Fabbri, Stefano Tabanelli, è nata una rete di persone - una cinquantina - che ha proposto all'amministrazione di potersi occupare della piccola zona. "L'area verde - hanno detto i promotori dell'iniziativa - è stata ribattezzata 'Il giardino di Ilenia', per ricordare la terribile vicenda di Ilenia ma è dedicata a tutte le donne che subiscono ogni giorno violenza fisica e psicologica". L'inaugurazione del giardino è stata svolta in forma strettamente riservata: oltre al compagno e alla figlia di Ilenia, Arianna, sono intervenuti il sindaco di Faenza, Massimo Isola, l'assessora alle pari opportunità, Milena Barzaglia, la consigliera regionale Manuela Rontini e don Francesco Cavina che ha benedetto 'Il giardino di Ilenia'.