Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FULVIO ZAPPATORE


FAENZA: Scoppia una gomma a camion in autostrada, un ferito grave Cronaca

FAENZA: Scoppia una gomma a camion in autostrada, un ferito grave

Brutto incidente questo pomeriggio in provincia di Ravenna, nel tratto autostradale che da Faenza va verso Bologna. Un camion stava viaggiando sulla corsia nord quando, all’altezza dell’abitato di Reda, gli è improvvisamente scoppiato uno pneumatico. La vettura che lo seguiva, un furgone, ha invaso la corsia di sorpasso nel tentativo di evitare l’impatto col mezzo, finendo però per essere tamponata da un’altra macchina, una Renault Megan condotta da un 79enne. L’automobilista ha perso il controllo del mezzo finendo fuori strada. Sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno offerto le prime cure all’anziano, rimasto sempre cosciente, per poi trasportarlo con la massima urgenza all’ospedale Bufalini di Cesena. Illese le altre due persone coinvolte. (foto di archivio)


ROMAGNA: Vaccini, più di 10mila prenotazioni in due giorni | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Vaccini, più di 10mila prenotazioni in due giorni | VIDEO

Il green pass vaccinale ha suscitato proteste ma ha anche convinto molte persone a prenotarsi per il vaccino. In Romagna sono in tanti, soprattutto giovani, che hanno fissato un appuntamento. Ne ha parlato anche il presidente Bonaccini intervenuto ieri sera alla festa dell’Unità di Cesena. 10.726. Tante sono le persone in Romagna che, tra giovedi’ e venerdì, hanno prenotato il vaccino anti-covid. Di questi la gran parte sono giovani. I dati dell’ausl parlano 2651 persone tra i 20 e i 29 anni, la fascia d’età più numerosa ad aver fissato un appuntamento, subito dopo c’è quella dai 30 ai 39 anni. Tra le province dalle quali vengono più prenotazioni spicca Rimini, con più di 4mila richieste in due giorni, poi Ravenna, Cesena e Forlì. Effetto del discorso di Draghi che giovedì ha annunciato ufficialmente l’attuazione del green pass a partire dal 6 di agosto. Ne ha parlato anche il presidente della regione Bonaccini, intervenuto sabato sera alla festa dell’unità di Cesena, approfittandone anche per fare il punto sulla campagna vaccinale in Regione. INTERVISTA NEL VIDEO


ROMAGNA: Cortei in tutte le piazze per dire no al green pass Cronaca

ROMAGNA: Cortei in tutte le piazze per dire no al green pass

In migliaia ieri in piazza in tutta Italia per dire "No Green Pass". Tremila persone a Roma, dove ci sono stati disordini, cinquemila a Torino, cinquecento ad Aosta, mille ad Alessandria e Bologna, duemila a Cagliari, duecento a Saluzzo, altre migliaia a Milano e poi ancora a Genova, Lecce, Cremona, Messina e in altre località da un capo all'altro della Penisola hanno aderito alla mobilitazione lanciata attraverso un tam-tam su social e canali Telegram contro quella che senza mezzi termini è stata definita "una dittatura sanitaria”. Manifestazioni si sono tenute anche nelle principali città della Romagna. A Forli circa 800 persone hanno sfilato in corteo lungo Corso della Repubblica gridando “libertà” e radunandosi poi in piazza Saffi. A Rimini sono stati un migliaio i manifestanti partiti da piazza Tre Martiri e sfilando fino a piazza Cavour. Centinaia di persone si sono invece trovate a Ravenna in piazza del Popolo. Nessuno di questi cortei, partiti in contemporanea alle 17,30,  era stato autorizzato dalla Prefettura ma  è svolto comunque senza particolari disordini.  La sera invece si è tenuto in piazza Costa a Cesenatico il No Paura Day.


ROMAGNA: Due focolai covid in due alberghi della riviera Cronaca

ROMAGNA: Due focolai covid in due alberghi della riviera

Sono più di 350 i clienti che hanno dovuto lasciare l’hotel Punta Nord di Torre Pedrera, nel riminese, dopo che è stato scoperto un focolaio di covid tra i dipendenti. 5 i lavoratori positivi al virus. L’ausl ha disposto quindi disposto la chiusura dell’hotel e avviato un’indagine epidemiologia. Gli sopiti della struttura sono stati quindi costretti a cercarsi un altro hotel. “Molti di questi dovevano già tornare a casa ieri mattina – ha spiegato il titolare dell’albergo, intervistato dal Resto del Carlino -  per gli altri è scattato invece il passaparola tra i gestori delle altre strutture per trovargli una sistemazione. L’hotel dovrà rimanere chiuso per circa 10 giorni. Per il momento invece nessuna chiusura per un albergo di lusso di Milano Marittima. Qui i dipendenti positivi al covid sono una quindicina, scrive il Corriere Romagna. Nessuno di loro è in condizioni gravi. Per cercare di circoscrivere il focolaio è stata disposta una serie di tamponi a tappeto.


RAVENNA: Alberto Ancarani terzo candidato di centrodestra alle comunali Politica

RAVENNA: Alberto Ancarani terzo candidato di centrodestra alle comunali

Alberto Ancarani è il nuovo candidato sindaco di Ravenna per Forza Italia. L’annuncio è arrivato ieri nel corso di una conferenza stampa nella quale ha partecipato anche la senatrice Anna Maria Bernini e il coordinatore provinciale Fantinelli. Ancarani, già capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale, ha deciso di candidarsi dopo lo strappo con Lega e Fratelli d’Italia che hanno invece proposto un altro candidato, Filippo Donati. A questi si aggiunge Veronica Verlicchi con la Pigna. I candidati del centrodestra sono quindi in tutto 3. “Noi lavoriamo dentro la coalizione nonostante i calci negli stinchi che prendiamo – ha detto Ancarani - Non c'è un senso logico in quel che sta accadendo a Ravenna. Abbiamo fatto una scelta d'orgoglio che costa fatica. Abbiamo molto più perdere che da guadagnare, ma al nostro elettorato diremo cose di centrodestra"


EMILIA-ROMAGNA: Effetto green pass, boom di vaccini dopo l’annuncio di Draghi | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Effetto green pass, boom di vaccini dopo l’annuncio di Draghi | VIDEO

L’effetto green pass si fa sentire sulle vaccinazioni. Dopo l’annuncio del premier Draghi c’è stato un forte aumento delle prenotazioni in tutta la regione. Impennata nelle prenotazioni per il vaccino anti-Covid in tutta l’Emilia-Romagna. In poco più di quattro giorni, da lunedì scorso alla mattina di venerdì, infatti, sono state oltre 77mila le nuove prenotazioni ricevute dalle Aziende sanitarie di queste quasi 30mila sono state registrate nel territori di competenza dell’Asl Romagna. Del totale delle prenotazioni 14.499 sono arrivate dalla fascia di età 12-19 e 4.745 dai 60-69enni, due fasce di età per cui le Asl hanno lanciato o stanno per lanciare iniziative ad hoc, come la vaccinazione sui camper nei mercati o in spiaggia. Effetto del green pass. Già da diversi giorni la prospettiva dell’introduzione del passaporto vaccinale aveva convinto molti a prenotare la somministrazione, dopo l’annuncio di Draghi si è rotto ogni argine. A rendere evidente l’effetto Green pass, un dato che arriva dalla Asl Romagna: nelle prime ore di venerdì 16 luglio le prenotazioni erano state circa 1.600, venerdì 23 il numero è più che triplicato, arrivando a 5.057.  “Qualunque sia il motivo, per noi ogni prenotazione in più è una buona notizia- afferma l’assessore alle Politiche per la salute, Raffaele Donini-. Sicuramente ha influito la notizia del Green pass e delle limitazioni che saranno imposte a chi non lo ha a disposizione, ma io voglio credere ci sia stata anche una risposta di responsabilità da parte di tanti emiliano-romagnoli- continua l’assessore- che in questi ultimi giorni hanno visto purtroppo aumentare i contagi. E non bisogna sottovalutare le campagne di sensibilizzazione delle aziende sanitarie”.


FAENZA: Omicidio Ilenia Fabbri, chiesto il giudizio immediato per due imputati | VIDEO Cronaca

FAENZA: Omicidio Ilenia Fabbri, chiesto il giudizio immediato per due imputati | VIDEO

Torniamo a parlare del caso di Ilenia Fabbri, la donna lo scorso 6 febbraio a Faenza. I due imputati saranno giudicati con rito immediato. La Procura di Ravenna ha chiuso l'indagine con una richiesta di giudizio immediato per l'omicidio di Ilenia Fabbri, la 46enne uccisa nel suo appartamento di via Corbara a Faenza, nel Ravennate, il 6 febbraio scorso. Gli imputati sono l'ex marito della donna, il meccanico faentino 54enne Claudio Nanni inquadrato dagli inquirenti quale mandante del delitto. E il 53enne Pierluigi Barbieri, alias 'lo Zingaro', originario di Cervia ma domiciliato nel Reggiano, esecutore materiale reo confesso. La richiesta di del rito immediato si basa sulle stesse contestazioni dell'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip Corrado Schiaretti che il 3 marzo aveva fatto finire in carcere i due sospettati sulla base degli elementi raccolti da squadra Mobile di Ravenna, Sco di Roma e locale Commissariato, arricchite da particolari sulle modalità del delitto riferiti dal Barbieri in due successive confessioni davanti allo stesso Gip prima e alla polizia e al Pm poi. A breve il Gip dovrebbe emettere il decreto con la data di avvio del processo davanti alla Corte di Assise di Ravenna notificandolo alle parti: oltre agli imputati, anche ai Pm titolari del fascicolo Daniele Barberini e Angela Scorza e alle persone offese, in primis la figlia Arianna della coppia che più di recente ha deciso che si costituirà parte civile pure contro il padre.