Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FULVIO ZAPPATORE


CESENATICO: Tentato omicidio con l'auto, confermato l'arresto per il 20enne alla guida Cronaca

CESENATICO: Tentato omicidio con l'auto, confermato l'arresto per il 20enne alla guida

Nell’udienza di questa mattina il giudice per le indagini preliminari Massimo De Paoli ha convalidato l’arresto del 20enne riminese accusato di aver investito un suo coetaneo con la macchina al termine di una lite avvenuta fuori dalla discoteca Energy di Cesenatico. Il Gip ha ascoltato la testimonianza del giovane, accusato di tentato omicidio. La legale del 20enne aveva chiesto per lui la misura degli arresti domiciliari ma il giudice ha deciso per la permanenza in carcere.


CESENA: Neri per Caso alla serata di beneficenza dei Clubs Service | VIDEO Attualità

CESENA: Neri per Caso alla serata di beneficenza dei Clubs Service | VIDEO

Serata di beneficenza ieri sera al teatro Bonci di Cesena organizzata dai Clubs Service e destinata a reperire fondi per l’Irst di Meldola. Ad esibirsi sul palco i Neri per Caso. Sono stati i Neri per Caso, il gruppo a cappella più famoso d’Italia i protagonisti musicali della serata organizzata dai Club Service di Cesena al Teatro Bonci e che, come ogni anno, ha l’obiettivo di raccogliere fondi per la ricerca contro i tumori. La raccolta fondi di quest’anno è stata indirizzata sulla ricerca contro un tumore particolarmente aggressivo, il glioblastoma. Il progetto punta ad individuare un vaccino per potenziare le difese immunitarie. INTERVISTA NEL VIDEO


CESENATICO: Tentato omicidio in discoteca, spunta il video della rissa | VIDEO Cronaca

CESENATICO: Tentato omicidio in discoteca, spunta il video della rissa | VIDEO

Dovrebbero essere circa una trentina le persone coinvolte nella maxi rissa avvenuta sabato sera dentro, e poi all'esterno, della discoteca Energy di Cesenatico, che si è risolta con l'investimento di un 27enne di nazionalità albanese, Florian Franja, che si trova tutt'ora in ospedale in gravi condizioni. A travolgerlo con la macchina un 20enne riminese con cui la vittima aveva iniziato a litigare, pare, per una ragazza. La lite, nata all'interno del locale, ha poi raggiunto il suo apice fuori dal club e vi hanno partecipato diverse persone. I Carabinieri stanno indagando per risalire all'identità di tutti i coinvolti. Ad aiutarli nel ricostruire la dinamica anche un video girato da una persona presente alla serata e che ha fatto velocemente il giro del web. Nelle immagini si vedono alcuni ragazzi prendere d'assalto la macchina con la quale il 20enne riminese ha investito il coetaneo albanese, e poi la vittima stesa a terra coperta di sangue. L'investitore si trova ora in carcere con l'accusa di tentat omicidio.


CESENA: Capodanno in piazza con Roy Paci e Mirko Casadei | VIDEO Attualità

CESENA: Capodanno in piazza con Roy Paci e Mirko Casadei | VIDEO

La notte del 31 dicembre torna a Cesena la tradizionale festa di capodanno in piazza. Vediamo qual è il programma delle celebrazioni e chi suonerà sul palco. Saranno Roy Paci e Mirko Casadei i maestri di cerimonia della festa di capodanno di Cesena che torna in piazza del Popolo dopo lo stop forzato dello scorso anno. La serata, intitolara “Ballamondo – il capodanno più bello della Romagna” partirà alle 22 con la musica di dj Shuse per poi dare spazio al padrone di casa, Mirko Casadei, che non mancherà di omaggiare anche il padre Rauol scomparso pochi mesi fa, e all’ospite che viene dalla Sicilia, il trombettista Roy Paci. L’accesso all’evento sarà a numero chiuso e sarà obbligatorio il super green pass. 1000 i posti disponibili che possono essere prenotati contattando lo Iat, l’ufficio turistico cittadino. Per chi volesse seguire la festa da casa, invece, ci sarà la diretta di Teleromagna. Una scelta non scontata quella del capodanno in piazza fatta dal Comune di Cesena, dopo che tutte le principali città romagnole hanno optato per delle feste al chiuso. INTERVISTA NEL VIDEO


ROMA: Qualità della vita dei giovani in Italia, il podio è tutto romagnolo | VIDEO Attualità

ROMA: Qualità della vita dei giovani in Italia, il podio è tutto romagnolo | VIDEO

E’ stata pubblicata l’analisi annuale del Sole24 ore relativa alla qualità della vita nelle città italiane. Quest’anno i comuni romagnoli sono in netto calo anche se ci sono dati positivi soprattutto per le nuove generazioni. Ravenna al 27esimo posto, Forlì-Cesena al 40esimo e Rimini al 43esimo posto. Non fanno bella figura i principali comuni romagnoli nella classifica stilata quest’anno dal Sole24 ore che puntualmente, ogni dicembre, fa il punto sulla qualità della vita delle città italiane. Tutti i territori della Romagna hanno perso punti rispetto al 2020. Tra questi il tracollo più evidente è quello della provincia di Forlì-Cesena passata in un solo anno dalla 14esima alla 40esima posizione. Meno vistoso il calo di Ravenna, che dal 22esimo passa al 27esimo posto mentre si conferma fanalino di coda la città di Rimini che perde 7 posizioni rispetto al 2020. L’indagine del quotidiano di Confindustria scatta una fotografia del paese attraverso 90 indicatori statistici divisi in 6 ambiti: ricchezza e consumi, affari e lavoro, demografia società e salute, ambiente e servizi, cultura e tempo libero. Tra questi ci sono anche i nuovi parametri aggiornati che sono stati creati apposta per rilevare lo stato di ripresa post-pandemia. A livello nazionale è il nord a trionfare, con Trieste, Milano e Trento sul podio. Al quinto posto invece spunta la prima città dell’emilia-romagna, vale a dire: Bologna. Bisogna scendere invece molto più in basso per trovare le romagnole. Per quanto riguarda Rimini, fanalino di coda, la performance migliore è data dal turismo, vero e proprio traino della ripresa economica. Non a caso la città rivierasca guadagna diversi punti nei settori “Ricchezza e consumi” e “affari e lavoro”. Tra gli indici peggiori invece, il tasso di criminalità e, novità rispetto agli anni scorsi, la cultura. Forlì e Cesena ottengono la miglior performance in qualità della vita dei giovani mentre la peggiore, e pare un paradosso, in imprenditoria giovanile. Qui le due città si classificano addirittura al 107esimo posto. Ravenna invece è la città in Italia dove i giovani vivono meglio, assieme a Ferrara al secondo posto. Si va così a comporre un podio tutto romagnolo per quanto riguarda la qualità della vita delle nuove generazioni: Ravenna, Ferrara e Forlì-Cesena ai primi tre posti in Italia.


EGITTO: Colpo di scena al processo, Patrick Zaki verrà scarcerato Cronaca

EGITTO: Colpo di scena al processo, Patrick Zaki verrà scarcerato

Lo studente egiziano Patrick Zaki sarà scarcerato "anche se non è stato assolto" dalle accuse: lo hanno riferito alcuni avvocati al termine dell'udienza a Mansura che si  tenuta oggi. La terza da quando il giovane studente dell’università di Bologna è stato arrestato, ormai 22 mesi fa. La prossima udienza si terrà a febbraio, nel frattempo però Zaki potrà attendere l’esito del processo fuori dal carcere. "Abbiamo appreso la decisione della rimessa in libertà ma non abbiamo altri dettagli al momento", ha spiegato la legale del giovane. "Un enorme sospiro di sollievo perché finisce il tunnel di 22 mesi di carcere e speriamo che questo sia il primo passo per arrivare poi ad un provvedimento di assoluzione". Così Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, commenta  la notizia della scarcerazione di Patrick Zaki al termine dell'udienza odierna in Egitto, anche se non assolto dalle accuse che lo riguardano. "L'idea che Patrick possa trascorrere dopo 22 mesi una notte in un luogo diverso dalla prigione ci emoziona e ci riempie di gioia. In oltre dieci piazze italiane questa sera scenderemo con uno stato d'animo diverso dal solito e più ottimista”


E-R: Sciopero generale, la Romagna andrà a Roma e l’Emilia a Milano | VIDEO Attualità

E-R: Sciopero generale, la Romagna andrà a Roma e l’Emilia a Milano | VIDEO

Cgil e Uil hanno proclamato lo sciopero generale contro la nuova legge di bilancio, che si terrà giovedì 16 dicembre. Ne abbiamo parlato col segretario della Cgil Emilia-Romagna Luigi Giove. Fisco, pensioni, scuola, lavoro, salute, politiche industriali e contrasto alla precarietà. E’ una critica a 360 gradi quella mossa da Cgil e Uil contro la manovra di bilancio che il governo si sta affrettando a far approvare dal parlamento in tempo per le feste di natale. I due sindacati hanno proclamato lo sciopero generale per giovedì 16 dicembre. “Pur apprezzando lo sforzo e l'impegno del Premier Draghi e del suo Esecutivo – scrivono in un comunicato -  la manovra è stata considerata insoddisfacente” INTERVISTA NEL VIDEO