Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

FULVIO ZAPPATORE


CESENA: Giovani studenti delle medie intervistano Cecilia Strada | VIDEO Attualità

CESENA: Giovani studenti delle medie intervistano Cecilia Strada | VIDEO

Parliamo di un progetto creato durante il lockdown da alcuni giovani studenti di una scuola media di Cesena. Una trasmissione sul web dove parlare di diversi argomenti intervistando esperti del settore. Ospite dell’ultima puntata è stata la figlia di Gino Strada, Cecilia Strada. Ha iniziato a occuparsi di soccorso umanitario seguendo le onde del padre, è stata presidente di Emengercy e da qualche hanno guida la onlus ResQ che si occupa del salvataggio delle persone in mare. E’ stata Cecilia Strada, la figlia di Gino Strada, l’ospite di Radio Media Resistenza, la trasmissione creata e condotta da un gruppo di studenti della scuola media Viale della Resistenza di Cesena. INTERVISTA NEL VIDEO


ROMAGNA: Primi vaccini per i bambini, somministrate 260 dosi | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Primi vaccini per i bambini, somministrate 260 dosi | VIDEO

E partita ieri in tutta la regione la campagna di vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni. Noi siamo stati a Ravenna per vedere come sono stati accolti i piccoli visitatori del Centro di Medicina e Prevenzione. Clown, palloncini, colorati, una favola per ingannare l’attesa e un diploma di coraggio consegnato all’uscita. Sono stati accolti così i 60 bambini che lunedì si sono presentati al Centro di medicina e Prevenzione dell’Ausl di Ravenna per ricevere la prima dose di vaccino anti-covid. Il ciclo completo prevede anche per i bambini due dosi da somministrare a distanza di 21 giorni l’una dal’altra. Ieri in Romagna sono stati 260 i vaccini effettuati ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Si registrano però già alcuni problemi sul fronte prenotazioni, con diversi genitori che segnalano la prima finestra libera a metà febbraio. L’Ausl sta lavorando per reperire le dosi necessarie. 4 i centri individuati in Romagna, a Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini. La procedura è la stessa degli adulti: c’è il colloquio col medico, la puntura e poi si resta in osservazione per un quarto d’ora. INTERVISTE NEL VIDEO (immagini di MASSIMO ARGNANI)


EMILIA-ROMAGNA: Zaki bloccato in Egitto, Lia Montalti, “Subito cittadinanza italiana” | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Zaki bloccato in Egitto, Lia Montalti, “Subito cittadinanza italiana” | VIDEO

La consigliera regionale Lia Montalti ha presentato in assemblea legislativa una risoluzione per chiedere al governo di concedere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki. Lo studente dell’università di Bologna è ancora bloccato in Egitto e rischia di nuovo il carcere. “Intraprendere con estrema urgenza tutte le dovute iniziative presso il Governo Italiano affinché a Patrick Zaki sia riconosciuta la cittadinanza italiana” questo il contenuto della richiesta che la consigliera cesenate Lia Montalti ha portato in regione per cercare di smuovere il governo sulla complicata situazione dello studente egiziano dell’università di Bologna. Zaki, nonostante sia uscito di prigione, è ancora bloccato nel suo paese d’origine. INTERVISTA NEL VIDEO


ROMAGNA: Cgil e Uil a Roma per lo sciopero generale | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Cgil e Uil a Roma per lo sciopero generale | VIDEO

Sciopero generale oggi in tutta Italia, Cgil e Uil si sono incontrati a Roma per protestare contro la nuova legge di bilancio. Abbiamo seguito le delegazioni romagnole. Fisco, pensioni, politiche industriali, contrasto alle delocalizzazioni e alla precarietà, sanità, non autosufficienza e scuola sono i punti critici della manovra, secondo Cgil e Uil. Il governo si appresta a varare la nuova legge di bilancio e due dei principali sindacati italiano hanno scelto di protestare contro le nuove misure, ritenute inique, con lo sciopero generale. La infestazione è stata divisa in 5 piazza d’Italia. Numerosi i pullman che sono partiti dalla Romagna alla volta di Roma. Diversi i settori nei quali i lavoratori hanno incrociato le braccia. In Romagna si temevano problemi soprattutto per quanto riguarda il trasporto pubblico. Disagi che però in gran parte non si sono verificato. Gli autisti di start Romagna hanno comunque deciso di garantire il servizio negli orari più critici, dalle 6 alle 9 e dalle 13 alle 16. Qualche ritardo in più, ma nessun caos, per quanto riguarda i treni.   INTERVISTA NEL VIDEO



CESENA: Incendio in casa, muore anziana invalida Cronaca

CESENA: Incendio in casa, muore anziana invalida

Una donna di 89 anni è morta questo pomeriggio a Cesena in seguito a un incendio che si è sprigionato nella sua abitazione, in via Madonna dell'Olivo, sulle prime colline della città. L'allarme è stato dato dal nipote che, appena ha visto le fiamme, ha chiamato i vigili del fuoco. I soccorsi sono arrivati dopo pochi minuti ma a quel punto per l'anziana non c'era più nulla da fare. Ricoverato il nipote che, prima dell'arrivo dei pompieri, ha tentato invano di entrare in casa ma è rimasto intossicato dal fumo. I Vigili del Fuoco hanno provveduto allo spegnimento delle fiamme e, nei prossimi giorni, proseguiranno con gli accertamenti per individuare la causa del rogo.


ROMAGNA: Università, a Forlì potrebbe arrivare un nuovo corso di laurea | VIDEO Attualità

ROMAGNA: Università, a Forlì potrebbe arrivare un nuovo corso di laurea | VIDEO

Conferenza stampa oggi dell’assessore regionale dell’università Salomoni. Si è parlato di borse di studio ma anche della soppressione del corso mass media e politica a Forlì. La Regione Emilia-Romagna conferma il proprio impegno per il diritto allo studio: anche per l’anno accademico 2021/2022 il 100% degli studenti idonei, 26.400, riceveranno le borse di studio universitarie, che saranno corrisposte in denaro o in servizi. Un obiettivo raggiunto grazie a un investimento economico importante: 102 milioni di euro, 4,5 in più rispetto allo scorso anno.  Un contributo speciale, 380mila euro, sarà destinato agli studenti provenienti dall’Afghanistan. 75 in tutto quelli che stanno frequentando i corsi in Emilia-Romagna. La conferenza stampa è stata anche l’occasione per parlare del tema caldo degli ultimi giorni, quello della soppressione del corso di laurea in mass media e politica a Forlì. Il Comune ha chiesto un incontro con il Rettore. In attesa di chiarimenti, dall’università fanno sapere che la delibera approvata dal consiglio prevede già una serie di compensazioni per il polo romagnolo. INTERVISTA NEL VIDEO