Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

LAURA SANGIORGI CELLINI


IMOLA: Sasso Morelli, inaugurata la mostra "Giardini dell'Anima" | VIDEO Cronaca

IMOLA: Sasso Morelli, inaugurata la mostra "Giardini dell'Anima" | VIDEO

E’ stata inaugurata a Sasso Morelli la XXV edizione della mostra dedicata ai “Segni e immagini della devozione popolare” organizzata dalla Cooperativa Clai con il patrocinio della Diocesi e la collaborazione del Comune della città di Imola.  Il percorso quest’anno presenta maioliche decorate a carattere floreale databili dalla prima metà del ‘700 alla fine dell’800 raccolte in un viaggio che lega cultura, tradizione e religiosità intitolato “Giardini dell’anima. Simboli di fiori in tavola nel’arte sacra”


IMOLA: Obbligo vaccinale, ancora 27 bambini scoperti | VIDEO Attualità

IMOLA: Obbligo vaccinale, ancora 27 bambini scoperti | VIDEO

Sono 27 al momento i bambini che a Imola non hanno ancora pienamente assolto l’obbligo vaccinale che l’ultimo emendamento nazionale sul tema ha ripristinato.  L’anno scolastico per i più piccoli è già iniziato e gli uffici comunali stanno contattando i genitori dei bimbi interessati.


IMOLA: L'Odissea del cimitero del Piratello | VIDEO Cronaca

IMOLA: L'Odissea del cimitero del Piratello | VIDEO

Una delle prime ordinanze che limitava gli accessi a determinate aree ritenute pericolanti si trova ancora, è datata 10 ottobre 2005 e porta la firma dell’allora sindaco di Imola Massimo Marchignoli. A distanza di diciotto anni sono aumentate le situazioni di criticità dell’area a ridosso di via Montecatone dove un’intera cinta muraria resta puntellata da anni non solo all’esterno ma anche all’interno con tanto di lapidi che si staccano. Come se non basasse si sono aggiunte le zanzare e il virus West Nile a comporre un quadro disperato della situazione del cimitero del Piratello di Imola.


IMOLA: Verrà demolito l'ex Beccherucci e via Selice tornerà a doppio senso Attualità

IMOLA: Verrà demolito l'ex Beccherucci e via Selice tornerà a doppio senso

Sarà avviato a partire dal 10 settembre il cantiere di demolizione del corpo d’angolo del fabbricato “Ex Beccherucci”, situato sulla rotonda tra le vie Selice, Galvani e Resistenza. La demolizione in progetto è propedeutica ai successivi lavori di riassetto della viabilità, che prevede la riapertura del doppio senso di marcia sulla via Selice, con ripristino dell’immissione del traffico in uscita dalla via Selice stessa sulla rotatoria. I lavori, finanziati dal CON.AMI, proprietario dell’immobile, sono stati affidati a seguito di una procedura di gara alla ditta B.R. DEMOLIZIONI srl di Bra (Cuneo): l’impresa, tra le migliorie offerte in sede di gara, ha proposto anche di attuare la demolizione con pinze demolitrici comandate a distanza dagli operatori. Questo metodo, a differenza della classica demolizione con martello pneumatico, ridurrà fortemente gli impatti di rumore e vibrazioni, oltre a garantire maggiore sicurezza per gli addetti al cantiere. L’importo contrattuale è di 87.843,11 euroe la durata dei lavori prevista è di 68 giorni consecutivi.  Il cantiere non comporterà modifiche al traffico veicolare o restringimenti di carreggiata; verranno invece temporaneamente interrotti i tratti di marciapiede sulle vie Selice e Galvani, in corrispondenza dell’area di esecuzione dei lavori, con la conseguenza che il flusso di bici e pedoni sarà convogliato dall’altro lato delle due carreggiate. Il progetto e la gestione dei successivi interventi sulla viabilità sono stati affidati dal CON.AMI ad AREA BLU spa mediante una convenzione, con oneri a carico di CON.AMI. I lavori in progetto prevedono, oltre alla possibilità di immissione in rotonda dal tratto di via Selice interno alla cerchia urbana, una serie di opere idonee a garantire maggiore sicurezza agli incroci tra la Selice e le vie Coraglia e Mentana.  


IMOLA: Vassura Baroncini, più musica per tutti | VIDEO Attualità

IMOLA: Vassura Baroncini, più musica per tutti | VIDEO

In una conferenza stampa ancora in tempo d’estate il Comune di Imola ha presentato ai giornalisti le attività 2018 -19 della nuova scuola di musica comunale Vassura Baroncini. La scuola, nata 39 anni fa a Imola,  da qualche anno s’è trasferita in via Fratelli Bandiera nel palazzo Carradori e cogliendo l’occasione di poter avere locali più ampi ha incrementato la sua offerta educativa che si rivolge a studenti dai 6 mesi in su


IMOLA: West Nile, scatta l'ordinanza contro il virus | VIDEO Cronaca

IMOLA: West Nile, scatta l'ordinanza contro il virus | VIDEO

E’ arrivata un’ordinanza "contingibile ed urgente" dal Comune di Imola dopo la conferma di altri 3 casi di persone infettate dal West Nile, un virus trasportato dalla zanzara comune che può essere pericoloso in casi di pazienti anziani o già debilitati. L’Asl di Imola fa il punto della situazione ricordando che nella stragrande maggioranza dei casi la malattia decorre in modo asintomatico, ovvero senza che il soggetto se ne accorga.  L’ordinanza è rivolta a tutti i soggetti gestori, responsabili o che comunque ne abbiano l’effettiva disponibilità di ospedali, case di cura, case di riposo, case famiglia, strutture socio-assistenziali, centri sociali e altri luoghi di aggregazione di persone anziane con presenza di spazi verdi fruibili dagli utenti. Nello specifico, l’ordinanza prevede che i suddetti soggetti debbano ottemperare a quattro  azioni precise: 1) eseguire immediati interventi adulticidi contro le zanzare con cadenza settimanale fino al 30 settembre 2018, utilizzando prodotti registrati come presidi medico-chirurgici o biocidi, privilegiando formulati a base di piretrine naturali e piretroidi anche in associazione con piperonil butossido, senza solventi pericolosi; 2) affidare i trattamenti a ditta specializzata del settore, conservando la documentazione attestante l’effettuazione dei trattamenti, da esibire agli organi competenti alla vigilanza; 3) affiggere nelle aree interessate dai trattamenti, con anticipo di almeno 24 ore cartelli informativi che riportino la data e l’ora del trattamento e consentirne il riutilizzo non prima che siano trascorse 24 ore dall’esecuzione; 4) attenersi alle modalità indicate nelle “Linee guida regionali per un corretto utilizzo dei trattamenti adulticidi contro le zanzare” reperibili al link: http://www.zanzaratigreonline.it/Lineeguidaperglioperatori/tabid/582Default.aspx   L’ordinanza è stata emessa dal Comune “preso atto dell’eccezionalità e della gravità del fenomeno segnalato dalla Regione e dall’Asl di Imola, tale da costituire un concreto ed effettivo rischio accertato per la salute dei cittadini e che determina quindi l’urgenza di imporre prescrizioni idonee ad evitare diffusioni del fenomeno”. Dopo aver richiamato la precedente ordinanza del Commissario Straordinario (n. 40 del 12/4/2018) “Provvedimenti per la prevenzione ed il controllo delle malattie trasmesse da insetti vettori e in particolare dalla zanzara tigre (aedes albopictus), l’attuale ordinanza prende spunto dalla comunicazione del 16/8/2018 della Regione Emilia-Romagna“sorveglianza e controllo dell’infezione da West Nile virus: indicazioni a seguito dell’intensa circolazione virale nel territorio regionale”, e dalla nota dell’ASL di Imola – Dipartimento Sanità Pubblica del 21/8/18“Evidenza di circolazione del virus West Nile in aree dell’Emilia Romagna – indicazioni operative per il controllo dell’infezione nella Provincia di Bologna Anno 2018. In particolare, la nota dell’Ausl di Imola, con richiamo alla comunicazione della Regione, evidenzia che il livello di rischio della diffusione del virus West Nile è significativo per cui è necessario che i Comuni delle aree interessate garantiscano gli intereventi necessari. L’ordinanza evidenzia, infatti, che “la malattia da West Nile virus si trasmette mediante la puntura di zanzare infette; le zanzare vettori della malattia appartengono alla famiglia delle Culex (la comune zanzara tipica della nostra zona) normalmente presenti durante il periodo estivo sia in zone rurali sia in zone urbane sovrapponendosi, in quest’ultimo contesto, alla zanzara tigre con cui condivide molti focolai larvali; inoltre che la malattia neuro invasiva da West Nile virus si manifesta prevalentemente negli anziani e in persone affette da patologie croniche e che determinano immunodepressione. La vigilanza del rispetto e dell’applicazione delle sanzioni previste nell’ordinanza è affidata al Corpo di Polizia Municipale, all’Azienda Usl di Imola, al Corpo Guardie Ambientali, nonché ad ogni altro Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria abilitato dalle disposizioni vigenti. Ai trasgressori della presente ordinanza sarà inflitta la sanzione pecuniaria da €. 25,00 a €. 500,00 fatte salve eventuale violazioni di carattere penale. Per ogni informazione ci si può rivolgere all’Ufficio Ambiente del Comune del Comune di Imola.


IMOLA: Nuova era per il Consorzio Con.Ami | VIDEO Politica

IMOLA: Nuova era per il Consorzio Con.Ami | VIDEO

I cambiamenti che gli imolesi hanno votato il 24 giugno si stanno facendo sentire anche nei territori circostanti. Dopo le dimissioni del presidente del Con.Ami Stefano Manara, che verrà sentito in commissione a Imola per rispondere sulle motivazioni che hanno portato alla segnalazione dell’Antitrust sull’affidamento della discarica ad Hera fino al 2040, anche l’intero Cda del Consorzio ha rassegnato le dimissioni. “Si apre una fase gestionale e decisionale completamente inedita” si legge in una nota del Comune di Imola   “La governance dell’ente, formata dai 23 Comuni consorziati, rischia di portare a situazioni di stallo rispetto a tempi, nomine  e politiche da attuare in quanto si è registrata una disomogeneità nella composizione politica per la prima volta.” Di fatto il confronto richiesto dalla nuova sindaca penta stellata di Imola Manuela Sangiorgi sul tema oggetto delle segnalazioni dell’Antitrust è stato dichiarato “antidemocratico” ed ha acceso lo scontro con gli altri 22 Comuni del Con.Ami. Una discussione che ha visto la presa di posizione formale del sindaco di Castel San Pietro Terme Fausto Tinti, ora anche vicesindaco della Città Metropolitana di Bologna, che ha sostenuto la difesa del Consorzio di cui, ricorda in un comunicato, "non fa parte solo Imola". La Sangiorgi ha risposto alle critiche con un video messaggio diffuso sui social in cui  rassicura tutti di voler tutelare la bontà del Con.Ami per sua importanza sul territorio. E mentre lo scontro politico è ancora aperto, sul piano operativo dal Comune di Imola fanno sapere che verrà fatto a breve un bando pubblico per individuare le competenze professionali adeguate che la PA di Imola presenterà all’assemblea dei soci.