Guarda TR24 Canale 11, il network all news del territorio

LUDOVICO LUONGO


EMILIA-ROMAGNA: Quattro positivi al Covid su 35mila donatori sangue Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Quattro positivi al Covid su 35mila donatori sangue

Sono stati 35.623 in Emilia-Romagna i donatori di sangue che, dal 6 luglio al 20 settembre, si sono sottoposti volontariamente allo screening sierologico. Lo comunica l'ente regionale in una nota. Questo numero è pari al 61% dei donatori totali che sono stati 58.483. Degli analizzati, 873 sono risultati positivi al test e 4 al successivo tampone. "Naturalmente - spiega la regione Emilia-Romagna - le donazioni risultate positive al tampone non sono state utilizzate, come prevedono i rigidi protocolli di sicurezza a garanzia di donatori e trasfusi".


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, al via studio per produrre plasma iperimmune Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, al via studio per produrre plasma iperimmune

Al via in Emilia-Romagna uno studio di fattibilità per la produzione di plasma iperimmune da pazienti e donatori che hanno contratto l’infezione da SARS-CoV-2 sviluppando poi gli anticorpi. "L’immunoterapia passiva - spiega l'ente regionale in una nota - effettuata con l’impiego del plasma dei pazienti guariti - definito plasma iperimmune o 'convalescent plasma' - potrebbe infatti rappresentare un approccio da tenere in considerazione nel trattamento delle infezioni da SARS-CoV-2, sulla base delle esperienze maturate in altri paesi, tra cui Cina e Stati Uniti". Il protocollo, predisposto dal centro regionale sangue e dall’agenzia sanitaria e sociale insieme all’assessorato alle politiche per la salute, arruolerà, su base volontaria, due gruppi di persone: i pazienti che hanno sviluppato l’infezione in tempi recentissimi,  precedentemente ospedalizzati o in quarantena fiduciaria a domicilio e attualmente  guariti; e i donatori  periodici  volontari di plasma, che hanno contratto l’infezione in forma asintomatica  o paucisintomatica,  individuati tra coloro che si presentano per l’aferesi - cioè la donazione mirata, solo di alcune componenti del sangue, come il plasma - periodica.


IMOLA: Comunali, Marco Panieri (csx) nuovo sindaco, delude il M5s Politica

IMOLA: Comunali, Marco Panieri (csx) nuovo sindaco, delude il M5s

Anche a Imola il centrosinistra viaggia verso una vittoria netta: Marco Panieri nei dati parziali è in vantaggio con oltre il 56% dei voti. Daniele Marchetti sostenuto dal centrodestra si ferma per ora a quasi il 28%. Ezio Roi, ex assessore della giunta Sangiorgi, si attesta attorno al 6% mentre Carmen Cappello è attualmente a circa il 7%.


ROMAGNA: Comunali, a Verghereto rieletto il sindaco Salvi Politica

ROMAGNA: Comunali, a Verghereto rieletto il sindaco Salvi

Il sindaco uscente di Verghereto, Enrico Salvi, è stato riconfermato come primo cittadino con il 55,84 % dei voti. Ha ottenuto 607 voti sostenuto dalla lista Protagonisti del territorio. Giancarlo Bucherini, della lista Prospettiva Comune, si è fermato al 44,16 % delle preferenze pari a 480 voti.


CESENA: Coronavirus, mini-focolaio da una festa tra giovanissimi Attualità

CESENA: Coronavirus, mini-focolaio da una festa tra giovanissimi

Sarebbe stata una festa privata, forse da ballo, a innescare un possibile piccolo focolaio di coronavirus a Cesena. Oggi, dopo la positività di uno studente di un liceo linguistico, è risultato contagiato un ragazzo di un altro istituto che ha portato, anche in questo caso, alla messa in quarantena di tutta la classe. Si tratta di 26 studenti che saranno a breve sottoposti al tampone. "I docenti - spiega Ausl Romagna - non sono stati considerati contatti stretti, non è previsto l'isolamento ma saranno sottoposti al test". Quanto alla classe del liceo linguistico, " gli esiti dei tamponi effettuati al personale docente, ai compagni e amici del giovane - comunica l'Ausl locale - sono tutti negativi, tranne un compagno di classe, asintomatico, già posto in quarantena, che è risultato positivo". "In realtà - dice Leonardo a TR24, uno dei ragazzi in quarantena - noi ci siamo visti sabato sera in una terrazza di un hotel a Gatteo: eravamo una decina e non si trattava di una festa da ballo. Tutti stavamo bene - prosegue - poi il giorno dopo una delle ragazze è stata male e non è andata a scuola. Eravamo all'aperto - precisa Leonardo - c'erano anche un minimo di misure di distanziamento".   In foto un'aula scolastica deserta


EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 121 nuovi positivi e un decesso Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Coronavirus, 121 nuovi positivi e un decesso

Centoventuno nuovi positivi, di cui 71 asintontomatici individuati grazie allo screening regionale, e un decesso, un uomo di 70 anni, in provincia di Rimini, con patologie pregresse.I tamponi effettuati sono 9.674,(per un totale di 1.068.778) a cui  si aggiungono anche 2.647 test sierologici. I casi attivi, cioè il numero di malati effettivi, a oggi sono 4.369 (92 in più di quelli registrati ieri). Ventuno i pazienti in terapia intensiva (come ieri), mentre i ricoverati negli altri reparti Covid 182 (+4). Questi i principali dati sul coronavirus registrati alle 12 di oggi in Emilia Romagna: da inizio epidemia,  si sono registrati 34.093 casi di positività. Sono 29 i nuovi contagi collegati a rientri dall’estero, per i quali la Regione ha previsto due tamponi naso-faringei durante l’isolamento fiduciario se in arrivo da Paesi extra Schengen e un tampone se di rientro da Grecia, Spagna, Croazia e Malta. Il numero di casi di rientro da altre regioni è 8. L’età media dei nuovi positivi di oggi è 41,7 anni. Su 71 nuovi asintomatici, 31 sono stati individuati attraverso i test per categoria introdotti dalla Regione, 5 tramite i test pre-ricovero, 33 grazie all’attività di contact tracing mentre in 2 casi da screening sierologico.  Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (18), Piacenza (12), Parma (14), Reggio Emilia (20), Modena (17), Ferrara (11) e Ravenna (15). Nessun nuovo positivo nell’imolese. A Bologna e provincia sono 18 i nuovi positivi (uno solo ricoverato e tutti gli altri in isolamento domiciliare): 12 riconducibili a focolai noti (familiari e ambiente di lavoro). Sui 18 totali, 4 sono stati individuati tramite attività di contact tracing; uno è un rientro dall’estero (Macedonia); 5 da altre regioni (3 dalla Valle D’Aosta, 1 dalle Marche, 1 dalla Calabria). Un ultimo caso è un rientro dalle vacanze in Riviera.


EMILIA-ROMAGNA: Bonaccini apre gli stadi fino a 1000 spettatori Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Bonaccini apre gli stadi fino a 1000 spettatori

In un'ordinanza, il presidente dell'Emilia-Romagna Stefano Bonaccini consente l'accesso del pubblico agli eventi sportivi. Anche per la serie A di calcio, tribune aperte per 1000 persone in occasione dei match Parma - Napoli e Sassuolo - Cagliari di domenica. Per il Gran Premio di Formula 1, in programma dal 31 ottobre al primo novembre, è previsto l'accesso fino a 13.147 persone. "Per quanto riguarda le partite di calcio che si disputeranno domenica 20 settembre negli stadi di Parma e Reggio Emilia - spiega una nota della regione Emilia-Romagna - potranno partecipare in presenza 1.000 persone a condizione che sia garantita dai gestori la vigilanza necessaria a evitare assembramenti durante l’ingresso, il deflusso e la permanenza del pubblico nel posto assegnato e in relazione all’utilizzo dei servizi igienici, nonché al rispetto del distanziamento interpersonale". In particolare, sarà vietato assistere alle partite da postazioni in piedi, introdurre all’interno dello stadio striscioni, bandiere o altro materiale e vietata anche qualsiasi forma di contatto fra giocatori e spettatori alla fine della manifestazione. Inoltre, dovranno essere pianificati un numero congruo di varchi per l’accesso al pubblico in modo da evitare assembramenti nel momento del controllo temperatura e biglietti così come dovrà essere previsto uno scaglionamento a gruppi degli spettatori nella fase di deflusso al termine degli incontri tramite un programma definito, diffuso dallo speaker e coordinato dal personale di vigilanza accuratamente formato e dovrà essere garantita la presenza di un servizio di steward con il compito di assistere il pubblico e controllare il rispetto delle misure comportamentali. La vendita di biglietti sarà esclusivamente on-line e/o in prevendita per evitare code e assembramenti alle biglietterie che dovranno essere chiuse al momento dell’evento. Gli organizzatori dovranno  conservere per almeno 14 giorni copia degli elenchi nominativi di coloro che hanno acquistato i biglietti, rendendoli disponibili su richiesta alle strutture sanitarie in caso di necessità di svolgere attività di contact-tracing.