Guarda Teleromagna canale 14

LUDOVICO LUONGO


PADOVA: Uno Bianca, Marino Occhipinti torna in carcere Cronaca

PADOVA: Uno Bianca, Marino Occhipinti torna in carcere

Marino Occhipinti torna in carcere. L’ex componente della banda della Uno Bianca, condannato all’ergastolo per l’omicidio della guardia giurata Carlo Beccari avvenuto nel 1988, si è visto revocare la semilibertà poiché accusato di aver picchiato la propria compagna. Il provvedimento era stato emesso nel 2018.  La decisione è stata presa dall’ufficio di sorveglianza del tribunale di Padova a seguito dell’avvio delle indagini per maltrattamenti avviate nel marzo scorso. Occhipinti torna dunque al Due Palazzi dove era rinchiuso dal 2000. La relazione con la donna che l’ha denunciato era iniziata nel 2011. 


RAVENNA: Cargo ucraino, al via operazioni di scarico al porto | VIDEO Attualità

RAVENNA: Cargo ucraino, al via operazioni di scarico al porto | VIDEO

Iniziano questa mattina al porto di Ravenna le operazioni di scarico della nave cargo proveniente dall’Ucraina e contenente 15 tonnellate di semi di mais. L’attracco, che sarebbe dovuto avvenire ieri pomeriggio, ha avuto forti ritardi a causa di problemi tecnici e del maltempo: l’imbarcazione è riuscita a entrare nel canale portuale e ad attraccare attorno l'una della scorsa notte dopo che nelle ore precedenti si era ipotizzato l’ingresso direttamente questa mattina. Si tratta del primo battello commerciale in arrivo da Chornomorsk, vicino a Odessa, a seguito dell’accordo diplomatico sui traffici. Ad accogliere la nave c’era il personale dell’Agenzia delle accise e delle dogane e monopoli che, con i propri tecnici specializzati e un proprio laboratorio chimico, ha effettuato tutte le verifiche protocollari. "L’Agenzia delle accise dogane e monopoli – ha dichiarato il direttore generale Adm Marcello Minenna - sta seguendo da mesi con particolare attenzione la situazione nel Donbass per garantire la legalità e la sicurezza delle merci che arrivano in Italia. I reparti specializzati antifrode e chimici effettueranno tutte le verifiche necessarie per garantire la sicurezza sull’utilizzo del carico". Sulla banchina c’erano l’ambasciatore ucraino in Italia Yaroslav Melnyk e il sindaco bizantino Michele De Pascale: "È stato un onore – ha detto il primo cittadino -. Insieme abbiamo ripercorso i rapporti di relazioni tra Ravenna e l’Ucraina, dai legami culturali come il viaggio dell’amicizia di Ravenna Festival fino ai drammatici fatti recenti, che hanno visto una grande ospitalità dei ravennati e delle ravennati verso i profughi ucraini. La nostra città, memore anche dell’occupazione nazista del nostro Paese, è sinceramente solidale al popolo ucraino per l’aggressione che sta subendo da parte della federazione russa". (foto/video Argnani - Zappatore)


FORLÌ: Vaiolo delle scimmie, al via le vaccinazioni per la Romagna Attualità

FORLÌ: Vaiolo delle scimmie, al via le vaccinazioni per la Romagna

Vaiolo delle scimmie, dal 17 agosto al via le vaccinazioni anche in Romagna. Al Magazzino Unico di Pievesestina sono arrivate le dosi di vaccino Jynneos (MVA-BN) contro il vaiolo delle scimmie, assegnate all’Ausl della Romagna. Come già annunciato dalla Regione si tratta di 140 dosi: 80 per i soggetti a rischio e 60 per gli operatori di laboratorio. Nello specifico, in questa fase, le categorie ad elevato rischio individuate Ministero sono due: personale di laboratorio con possibile esposizione diretta al virus; persone gay, transgender, bisessuali e uomini che hanno rapporti sessuali con uomini e che hanno avuto comportamenti sessuale a rischio.Come indicato dalla circolare regionale, in Ausl Romagna il vaccino sarà somministrato in una unica sede, presso l’Ambulatorio di Igiene Pubblica di Forlì, in via della Rocca 19, a partire da mercoledì 17 agosto. La valutazione dell’eventuale eleggibilità alla vaccinazione in base al livello di rischio identificato sarà effettuata dagli specialisti dei reparti di Malattie Infettive aziendali che, nel pieno rispetto di tutte le normative in materia di protezione dei dati personali, provvederanno ad inviare l’elenco delle persone da vaccinare all’ambulatorio vaccinale di Forlì. Per concordare un colloquio con gli specialisti dei reparti di Malattie infettive, i soggetti a rischio cui è raccomandata la profilassi possono contattare i seguenti numeri: Forlì Tel. 0543 735839, dalle ore 11.30 alle 13.30 Cesena Tel. 0547 352548 dalle ore 9 alle 12 Ravenna Tel. 0544 285538 dalle ore 8.30 alle 13 Lugo Tel. 0545 214313 dalle 8.30 alle 13.00 Faenza Tel. 0546 601324 dalle ore 8.30 alle 13 Rimini tel. 0541 705366 dalle ore 8.30 alle 13


CESENA: Siccità, la Diocesi invita i sacerdoti a pregare per la pioggia Attualità

CESENA: Siccità, la Diocesi invita i sacerdoti a pregare per la pioggia

La Diocesi di Cesena-Sarsina ha invitato tutti i sacerdoti a pregare per l’arrivo della pioggia. "È sotto gli occhi di tutti – scrive il vicario generale monsignor Pier Giulio Diaco - la gravosa condizione di siccità che, in questi ultimi mesi, ha colpito il nostro territorio, come tutto il nostro Paese. I lavoratori della terra lamentano i gravi rischi ai quali vanno incontro i terreni agricoli e le coltivazioni. L’assenza di pioggia porterà notevole danno alla produzione dei ‘frutti della terra e del lavoro dell’uomo’. Come credenti – aggiunge - singolarmente e come comunità cristiana, siamo chiamati ad invocare con fede nella preghiera ‘il Signore del cielo e della terra perché mandi il benefico e salutare dono della pioggia". Nelle indicazioni, la Diocesi ha invitato a recitare, prima della benedizione finale nelle messe del 15 agosto, una preghiera composta dal San Paolo VI.


FERRARA: Contraffazione, false griffes in spiaggia, maxi sequestro GdF | FOTO Cronaca

FERRARA: Contraffazione, false griffes in spiaggia, maxi sequestro GdF | FOTO

Oltre 1600 capi di abbigliamento contraffati - scarpe, borse, occhiali e altri accessori con i marchi delle più note griffes della moda italiana ed estera abilmente imitati - sono stati sequestrati dalle fiamme gialle del Comando Provinciale di Ferrara sul litorale di Lido Estensi, nascosti in buche scavate a ridosso delle dune di sabbia, poi ricoperte con cartoni e pezzi di legno usati per contrassegnarne i nascondigli della merce. Il valore della merce sequestrata, sui 50.000 euro, è stata posta sotto sequestro e messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Tra i prodotti rinvenuti, anche 600 etichette con noti marchi (Gucci, Prada, Diesel, Burberry, D&G, Peuterey, Blauer, Adidas, Stone Island, Lacoste, Fred Perry, Nike, Moncler, Colmar, Woolrich, Armani). Secondo una stima, i capi di abbigliamento e gli accessori confezionati con le false etichette ritrovate avrebbero consentito di incassare sul mercato illegale una cifra attorno ai 25.000 euro. 


EMILIA-ROMAGNA: Vaiolo scimmie, al via campagna vaccinale, ecco le categorie prioritarie | VIDEO Attualità

EMILIA-ROMAGNA: Vaiolo scimmie, al via campagna vaccinale, ecco le categorie prioritarie | VIDEO

Al via anche in Emilia-Romagna la vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie. In regione, dove sono stati finora accertati 67 casi, sono arrivate 600 dosi del siero Jynneos (MVA-BN). Le prime inoculazioni saranno effettuate oggi stesso a Bologna, seguiranno le città. Al momento le Aziende sanitarie individuate per effettuare le vaccinazioni sono quelle di Parma, Modena, Bologna e Romagna e saranno le stesse Ausl a definire il luogo di somministrazione, in collaborazione con i Servizi di Igiene e Sanità Pubblica; a questi ultimi è affidata anche la vaccinovigilanza. Questo il piano di distribuzione delle prime 600 dosi di vaccino alle Aziende sanitarie: Ausl Piacenza e Parma: 60 dosi per soggetti a rischio; Ausl Reggio Emilia e Modena: 100 dosi per soggetti a rischio; Ausl Bologna, Imola e Ferrara: 280 dosi per soggetti a rischio e 20 per operatori di laboratori; Ausl Romagna (Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini): 80 dosi per soggetti a rischio e 60 per operatori di laboratori. In base allo scenario epidemiologico attuale, le categorie ad elevato rischio per le quali è prevista da subito - a livello nazionale e quindi anche in Emilia-Romagna - l’offerta vaccinale sono due: personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a Orthopoxvirus; persone gay, transgender, bisessuali e uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM), identificati possibilmente tra coloro che afferiscono agli ambulatori PrEP (Profilassi Pre-Esposizione)/HIV delle Unità operative di malattie infettive e ai centri HIV (eventualmente con il supporto dei Check Point laddove presenti sul territorio e degli ambulatori IST- Malattie sessualmente trasmesse). Come anticipato, gli operatori di laboratorio saranno direttamente chiamati dalle sorveglianze sanitarie aziendali, mentre le persone che rientrano nella seconda categoria potranno contattare gli ambulatori PrEP/HIV e i Centri HIV: sarà l’infettivologo la figura di riferimento per la valutazione dell’eventuale eleggibilità alla vaccinazione in base al livello di rischio identificato, come prevede la circolare del ministero della Salute inviata alle Regioni. La strategia di offerta vaccinale a favore di ulteriori gruppi target - come indicato nella stessa nota - potrà essere successivamente aggiornata sulla base dell’andamento epidemiologico e della disponibilità di vaccino, al momento estremamente limitata.


ROMAGNA: Vaiolo scimmie, in arrivo 130 dosi di vaccino Attualità

ROMAGNA: Vaiolo scimmie, in arrivo 130 dosi di vaccino

Sono 600 le dosi della prima fornitura giunta in Italia di vaccino anti vaiolo delle scimmie assegnate all’Emilia-Romagna di cui 130 destinate alla Romagna. L’ente regionale dovrebbe divulgare nelle prossime ore le modalità con cui verranno somministrate e le relative priorità. Secondo quanto apprende TR24, saranno i medici infettivologi a effettuare un primo screening dei pazienti candidati a ricevere il siero. La vaccinazione sarà diretta, almeno della prima fase, a personale di laboratorio con possibile esposizione diretta a orthopoxvirus; persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM) i quali rientrano in alcune specifiche categorie di rischio.